Foto

Da Ventura a Conti, da Baudo a Ferro, tutti ricordano e celebrano Raffaella Carrà – le reazioni social

L'Italia intera, e non solo quella, piange la morte della sua più amata icona.

Da Ventura a Conti, da Baudo a Ferro, tutti ricordano e celebrano Raffaella Carrà - le reazioni social - Raffaella Carrà - Gay.it
7 min. di lettura

Da Ventura a Conti, da Baudo a Ferro, tutti ricordano e celebrano Raffaella Carrà - le reazioni social - Raffaella Carra - Gay.it

L’Italia intera piange Raffaella Carrà, icone tra le icone morta all’età di 78 anni. Sui social sono comparsi decine di migliaia di messaggi di condoglianze, in arrivo da ogni parte del Paese e non solo, considerando la Spagna che ha venerato Raffaella, dedicandole persino un musical cinematografico.

Profondamente colpito dalla scomparsa di Raffaella Carrà, artista popolare amata da generazioni di telespettatori in Italia e all’estero“, ha commentato il Capo dello Stato Sergio Mattarella. “Volto televisivo per eccellenza ha trasmesso con la sua bravura e simpatia un messaggio di eleganza, gentilezza e ottimismo”.

“Oggi si è spenta una delle stelle più luminose dello spettacolo. Un dolore immenso. Ma Raffa risplenderà per sempre e non morirà mai”. Così Carlo Conti ha commentato l’improvvisa morte della Carrà. “Questa notizia mi ha tagliato le gambe, sono incredula, non me l’aspettavo. Sconvolgente. Se ne va l’icona della tv. Per sempre“, ha scritto Simona Ventura, mentre Laura Pausini ha pubblicato 3 immagini nere, sui social, per poi commentare “Se stata, sei e sarai l’unica regina. Per me, per tutto il mondo“.

E che si può dire?“, ha scritto Giorgia. “Hai dato sempre tutto di te con l’onestà di una meravigliosa artista e una meravigliosa persona, ciao Raffa nostra”.

Raffaella Carrà se ne va, troppo presto“, ha commentato Monica Cirinnà. “Ricordo con profonda commozione il suo talento, la sua gioia nel dare sorrisi e serenità a un popolo intero, e ben oltre i confini nazionali. Ricordo la sua capacità di accompagnare l’Italia, con coraggio e gentilezza, nel tempo nuovo della liberazione dei costumi e dei corpi, fin dagli anni Settanta. E ricordo il suo impegno civile, generoso, per i diritti, che l’ha resa una icona per la comunità LGBT+ e per tante di noi, giovani ragazze degli anni Settanta che si avvicinavano al femminismo. Mancherà immensamente. Ma noi continueremo a sorridere e a ballare sulle note delle sue canzoni, onorando il suo immenso lascito di donna e di artista. Sempre libere, come lei è stata“.

Purtroppo te ne sei andata Raffaella“, ha cinguettato J-Ax. “Ti ho conosciuta in diversi momenti della mia carriera e mi sei sempre rimasta impressa perché anche quando non ero nessuno, hai rispettato chi ero e la cultura che amavo, una cosa che negli anni ’90 in Italia nessuno faceva“.

La morte di Raffaella Carrà mi coglie impreparata, sbigottita, addolorata“, ha proseguito Vladimir Luxuria. “La colonna sonora delle nostre feste e dei nostri Pride, i suoi look imitati da mille drag queen in tutto il mondo, il suo sorriso… farai ballare gli angeli…“.

La scomparsa di Raffaella Carrà mi lascia attonito“, ha scritto Alessandro Zan. “Per oltre cinquant’anni con la sua arte e la sua musica ha combattuto contro stereotipi e discriminazioni. Ha parlato al mondo di libertà e gioia. Finisce un’era, c’era ancora bisogno di lei“.

Raffaella Carrà è e sarà sempre una stella che brilla di luce propria, una donna piena di energia, talento ed autoironia che ha saputo ispirare generazioni“, ha cinguettato Francesca Michielin. “Sei e rimarrai un’icona per tutti ma per me sei stata anche insegnante, amica, guida e faro nella notte”, ha ricordato Noemi. “Sono addolorato e piango una amica meravigliosa”, ha scritto Cristiano Malgioglio. “Artista meravigliosa . Oggi ho il cuore a pezzi. Riposa in pace e non ti dimentichero mai… mia adorata“.

Sono immensamente scosso“, ha commentato Pippo Baudo a LaRepubblica. “È stata un’artista eccezionale, un’autodidatta straordinaria, io la conosco dagli inizi della sua carriera. Io non sono riuscito mai a fare un programma con lei, era l’unico rimprovero che le facevo sempre, è il mio grandissimo rimpianto. Aveva studiato ballo, era diventata anche una grande ballerina. Quando fece coppia con Mina, c’era un’asimmetria notevole tra le due, perché Mina è più alta di lei, eppure lei annullava questa asimmetria. E poi, è una delle poche soubrette italiane, forse l’unica, che ha avuto successo nei paesi ispanici“.

Sconvolto Fabio Canino, che ha pubblicato tweet con dei cuori infranti al loro interno, mentre Patty Pravo si è detta “senza parole”.

Dobbiamo molto a chi ha scelto il pop della tivù di stato per raccontare a una nazione patriarcale e arretrata un modo di essere non ancillare a nessun maschio; di scegliere come usare il proprio corpo, di raccontare storie e amori che erano proibiti“, ha scritto Diego Passoni. “Ci hai liberatə tuttə in un viaggio che è stato bellissimo. Grazie“.

Non è possibile… Il mito di sempre è rinato in Cielo. Rip Raffaella“, ha cinguettato Lorella Cuccarini, seguita da Antonella Clerici: “Ineguagliabile, unica, una Stella vera, un talento da guardare con ammirazione e rispetto. Avrei voluto dirle tante cose ma non ho mai osato… buon viaggio Raffaella“.

Hai unito l’Italia nel segno dell’amore“, ha commentato l’Arcigay. “Hai coltivato i nostri sogni e i nostri deliri. Ci hai insegnato che un caschetto d’oro scuote più di un sisma e ora ci lasci sospese nell’eco di una risata squillante che non dimenticheremo mai. Ciao Raffa, ci manchi già tantissimo“.

Raffaella Carrà è stata e sempre sarà una straordinaria leggenda italiana“, ha scritto Costantino della Gherardesca. “Ci siamo cresciuti insieme e non la dimenticheremo mai“.

Se fosse possibile fare un paragone e come se fosse morto a Maradona per gli argentini Pelé per i brasiliani“, ha commentato Alba Parietti. “Raffaella fa parte della storia di ognuno di noi. Abbiamo avuto il privilegio di averla, ho avuto il privilegio di conoscerla nulla sarà più come prima pensando che non c’è più il mito vero la storia la più grande icona della televisione. Ciao Raffaella. Incredibile pensare a questa tua partenza senza preavviso“.

“Sono Scioccata”, ha commentato Milly Carlucci. “Giornata triste e dolorosa. Un abbraccio pieno di affetto ai suoi cari e un immenso Grazie a Te Raffaella, per tutto quello che ci hai regalato“.

Sono a pezzi, mi dispiace… Ci siamo conosciuti giovanissimi“, ha commentato Enzo Paolo Turchi nel corso di Estate in diretta su Rai1. “L’ho sentita poco tempo fa, non mi ha detto niente della malattia”. “Era la numero uno nel mondo, come persona, come donna. Ho ricordi stupendi con lei. Mi ricordo una volta, eravamo in Spagna per uno spettacolo: c’era un traffico incredibile, la piazza era piena… Eravamo in macchina… Raffaella ha fermato un signore in vespetta, gli ha chiesto un passaggio ed è andata con lui. E’ salita sul palco, c’erano diecimila persone ad aspettarla. È stata una grande donna“.

Sono addoloratissimo, era un simbolo, il simbolo della bella televisione“, ha detto Renzo Arbore.Di quella che era la più bella televisione del mondo, quella della Rai. Con lei su chiude il sipario su quel tipo di bella televisione educativa, istruttiva, elegante, allegra, semplice ma musicale. Gli storici credo che con Raffaella parleranno della fine di quella che è stata la bella epoque della televisione“.

Raffaella adorata, la tua dipartita mi riporta nel ricordo di una sera d’estate a Roma di tanti anni fa, quando il pensiero della morte era lontano ad una cena in cui eravamo avvolti nel calore di mille risate e sguardi… è un viaggio nella nostra memoria collettiva, nel cuore vero d’Italia che hai riempito con tutta la tua gioia contagiosa… che la terra ti sia lieve“, ha scritto Ferzan Ozpetek.

“Che tristezza. Sono rimasta incredula. Credo che nessuno se l’aspettasse. Buon viaggio all’ICONA per antonomasia della TV e dello spettacolo. Sentite condoglianze ai suoi cari e a tutt* quell* che da oggi restano orfan* della loro REGINA Fai buon viaggio“, ha commentato Loredana Bertè. “Nessun divismo e grande gentilezza, professionalità, intuito, talento, empatia, gioco di squadra e tanto, tantissimo lavoro. Ti piangiamo oggi ma ti ricorderemo per sempre, è stato un onore”, ha scritto Mara Maionchi.

La Rosa gialla era un fiore che amavi molto, un fiore elegante che esprime entusiasmo, solarità, buonumore, vivacità, tutte caratteristiche che ti appartengono e ti hanno resa UNICA“, ha commentato Amadeus. “Oggi è un giorno di lutto, si è spenta una grande Stella che continuerà a brillare, perché Raffaella Carrá  ha scritto pagine straordinarie ed indimenticabili della storia dello spettacolo! Che dispiacere immenso. TI AMEREMO PER SEMPRE“.

Ho saputo adesso che Raffaella non c’è più; la notizia mi è arrivata come un colpo al cuore!”, ha commentato Ornella Vanoni. “La “sorpresa” che non avremmo mai voluto leggere. Ciao Raffaella. Nessuna come te“, ha proseguito Fiorella Mannoia. “È inutile… non ci sono parole….Credo che abbiamo tutti il cuore spezzato in questa giornata“, ha scritto Paola Iezzi. “Sei partita molto presto purtroppo io ti credevo inmortale. Lascia che la terra sia mite“, ha commentato Rossy De Palma.

Raffaella Carrà è stata uno dei simboli della televisione italiana, forse il personaggio più amato“, ha scritto sui social Silvio Berlusconi. “Con i suoi programmi ha saputo parlare a generazioni molto diverse, avendo la capacità di rimanere sempre al passo coi tempi e senza mai scadere in volgarità. Mancherà a milioni di telespettatori che l’hanno amata per il suo stile e a tutti quelli che – come me – hanno avuto l’opportunità di conoscerla e di lavorarci assieme. Io le ho voluto molto bene. Ciao Raffaella“.

Mi è arrivato un whatsapp, ho aperto distrattamente così come si fa sempre, come fanno tutti. Stai facendo altro e parte il suono. Ho letto che Raffaella non c’era più. L’ho letto, riletto e ho pensato: “Non è vero”“, ha commentato Maria De Filippi. “Ho pensato la cosa giusta, perché una come lei non muore mai. Non può morire perché tutti la conoscono, tutti conoscono i suoi occhi, il suo caschetto, la sua frangia, la sua risata e tutto quello che solo lei sapeva e sa fare. Raccontava storie e continuerà a farlo, faceva emozionare e continuerà a farlo, sapeva cantare e continuerà a farlo, sapeva ballare e continuerà a farlo, sapeva intrattenere e continuerà a farlo. Lei è e sempre sarà la televisione con la T maiuscola, quella a cui tutti ambiscono.  Un giorno mi ha detto: “Quando vieni all’Argentario giochiamo a Burraco, sono certa che ti batto”. Anche io ne ero certa e ne sono certa ancora. Quando è venuta ad Amici, era tutto pronto: canzoni, coreografie… Si è seduta sugli scalini e mi ha detto: “Fammi vedere cosa hai preparato”. Ha visto e ha cambiato tutto, come solo lei sapeva e sa fare.  Le ho scritto per il suo compleanno e mi ha risposto con un semplice “Grazie”. Anche in quella risposta c’è la dignità di chi vive eternamente.  Non riesco a salutarti perché so che tanto ti vedo sempre.”

Mi sono svegliato stamattina e mi fa stare male pensare all’ultima volta che abbiamo riso come matti“, ha commentato Tiziano Ferro. “Ho tante tante foto con te, miliardi di ricordi bellissimi ma non ne pubblicherò neanche uno. Perché nessuna di quelle foto sarà mai abbastanza per esprimere quello che provo, e il mondo intero con me. Ciao Raffaella, con tutto l’amore possibile“.

L’ultimo tweet di Raffaella Carrà era datato 18 giugno, giorno del suo 78esimo compleanno: “Grazie a tutti! Mi avete sommersa di auguri, il vostro affetto mi commuove, vi abbraccio e vi auguro un’estate con ritorno alla normalità“. Nelle sue ultime disposizioni, Raffaella ha chiesto una semplice bara di legno grezzo e un’urna per contenere le sue ceneri. I funerali si dovrebbero tenere nella sua Bologna.

 

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Marco Mengoni e Angelina Mango, arriva il duetto

Marco Mengoni duetta con Angelina Mango nell’album “poké melodrama”: svelati tutti gli ospiti

Musica - Emanuele Corbo 27.5.24
Stefano De Martino

Stefano De Martino, da ballerino di Amici a volto di punta della nuova Rai

Culture - Luca Diana 27.5.24
Marco Mengoni e Angelina Mango, arriva il duetto

Marco Mengoni duetta con Angelina Mango nell’album “poké melodrama”: svelati tutti gli ospiti

Musica - Emanuele Corbo 27.5.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Papa Francesco e l’attacco ai seminaristi gay, le reazioni della comunità LGBTQIA+ italiana

News - Redazione 28.5.24
10 attori e attrici trans ad hollywood

10 star della comunità trans* che stanno rivoluzionando Hollywood

Cinema - Gio Arcuri 23.5.24
Marta Fascina e Marina B. Forza - Italia

Le malignità di Forza Italia: Marta Fascina deve lasciare il partito, ma non finché c’è Marina B.

News - Mandalina Di Biase 28.5.24

Hai già letto
queste storie?

Sanremo 2024, 4a serata. L'ordine d'uscita dei 30 BIG tra duetti e cover con Lorella Cuccarini co-conduttrice - Lorella Cuccarini - Gay.it

Sanremo 2024, 4a serata. L’ordine d’uscita dei 30 BIG tra duetti e cover con Lorella Cuccarini co-conduttrice

Culture - Redazione 9.2.24
Domenico Cuomo, Un professore

Domenico Cuomo, da “Mare Fuori” a “Un professore”: è lui la nuova star della GenZ

Culture - Luca Diana 30.11.23
Sarah, Amici 23

Sarah Toscano, da allieva di Amici a popstar del futuro: sarà lei la vincitrice della 23esima edizione?

Culture - Luca Diana 30.4.24
Giucas Casella conferma di aver avuto esperienze sessuali con uomini: "Succede a molti, ma io lo dico" - Giucas Casella - Gay.it

Giucas Casella conferma di aver avuto esperienze sessuali con uomini: “Succede a molti, ma io lo dico”

Culture - Redazione 8.1.24
Primavera, la playlist per salutare la bella stagione

È primavera, 10 canzoni per uscire dal letargo e tornare a vivere

Musica - Emanuele Corbo 21.3.24
Antonella Clerici a Belve "Ferita da Barbara D'Urso, fu sgradevole". E svela il nome cantante del sugo-gate (VIDEO) - Antonella Clerici - Gay.it

Antonella Clerici a Belve “Ferita da Barbara D’Urso, fu sgradevole”. E svela il nome cantante del sugo-gate (VIDEO)

Culture - Redazione 23.4.24
I film LGBTQIA+ della settimana 29 gennaio/4 febbraio tra tv generalista e streaming - film lgbt - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 29 gennaio/4 febbraio tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 29.1.24
I film LGBTQIA+ della settimana 25/31 marzo tra tv generalista e streaming - film queer 2 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 25/31 marzo tra tv generalista e streaming

Culture - Federico Boni 25.3.24