DDL Zan, perché le aggravanti sono ostacolo alla libertà di culto solo quando riguardano le persone LGBT?

A rimarcare la sfacciata ipocrisia della Santa Sede Leonardo Monaco, presidente di Certi Diritti.

DDL Zan, perché le aggravanti sono ostacolo alla libertà di culto solo quando riguardano le persone LGBT? - Coppia gay con la bandiera rainbow allAngelus in Vaticano - Gay.it
2 min. di lettura

Segretario della Santa Sede, il cardinale Pietro Parolin ha provato a gettare acqua sull’incendio divampato dopo la diffusione della Nota Verbale contraria al ddl Zan, che ha scatenato la politica e obbligato il premier Draghi a ribadire la laicità del Paese.

Nel corso di un’intervista rilasciata al direttore editoriale dei media vaticani Andrea Tornielli, Parolin ha precisato che il Vaticano non intenderebbe bloccare il ddl, ma ha espresso preoccupazioni per presunti “problemi interpretativi” di un testo giudicato “troppo vago” sul concetto di discriminazione.

Peccato che il DDL Zan vada ad ampliare una legge da decenni già esistente, la Mancino, che incredibile ma vero sanziona e condanna frasi, gesti, azioni e slogan aventi per scopo l’incitamento all’odio, l’incitamento alla violenza, la discriminazione e la violenza per motivi razziali, etnici, nazionali e udite udite, religiosi. A rimarcare l’ipocrisia della Santa Sede Leonardo Monaco, presidente di Certi Diritti.

Nella foga di dover compiere la sua rituale ingerenza sull’iter di una proposta di legge di iniziativa parlamentare, alla Santa Sede è sfuggito un piccolo particolare: il cosiddetto “DDL Zan” emenda la legge Mancino inserendo orientamento sessuale, identità di genere, sesso e disabilità nella lista delle motivazioni di discriminazione già individuate dal Parlamento del 1993 e tra le quali vi è anche la religione. Ci stupisce vedere come lo strumento delle aggravanti diventi un ostacolo alla libertà di culto solo quando il dibattito riguarda le vite delle persone LGBTI. Non può esistere legge contro la violenza per motivi razziali, etnici, religiosi o nazionali che non contempli l’orientamento sessuale e l’identità di genere, che verrebbero inoltre inserite nella norma esistente con riserve proprio per il diritto di propaganda e di libertà di pensiero. Si approvi intanto la Legge Zan e, per rispondere poi allo scrupolo del Vaticano, si consideri a questo punto anche una revisione complessiva della normativa che possa difendere il diritto di atei e agnostici a non essere bersaglio di eventuali pericoli liberticidi.

Non si capisce, effettivamente, come possa essere di dubbia costituzionalità l’aggravante per omotransfobia, in quanto lascerebbe troppa libertà interpretativa ai giudici, quando simile problematiche non investono da decenni le aggravanti per motivi razziali, etnici, nazionali e udite udite, religiosi.

Un cortocircuito di pura e semplice logica che smaschera tutti quei parlamentari, giornalisti e perché no persino costituzionalisti che continuano ad etichettare il DDL Zan come ‘liberticida’. Se così fosse, perché non smantellare la legge Mancino?

Foto cover, I polacchi Jakub e David a Roma per chiedere un intervento del Vaticano contro l’omotransfobia del presidente polacco Duda.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Gloria e la felice rappresentazione di una coppia gay, con annesso bacio da unione civile (senza censura) - Gloria bacio gay - Gay.it

Gloria e la felice rappresentazione di una coppia gay, con annesso bacio da unione civile (senza censura)

Culture - Federico Boni 28.2.24
Liarmouth, Aubrey Plaza di The White Lotus nel primo film di John Waters dopo 20 anni - Aubrey Plaza - Gay.it

Liarmouth, Aubrey Plaza di The White Lotus nel primo film di John Waters dopo 20 anni

Cinema - Redazione 28.2.24
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24
Olivia Rodrigo in bad idea right? (2023)

Olivia Rodrigo è la rockstar (e attivista) che meritiamo: il suo Guts Tour contro le leggi anti-aborto

Musica - Riccardo Conte 26.2.24
Alberto De Pisis

Alberto De Pisis, tra carriera, amori e speranze per il futuro: “Mi piacerebbe diventare papà” – intervista

Culture - Luca Diana 28.2.24
Eurovision 2024 Eden Golan October Rain

Boicottare Eurovision 2024 e la partecipazione di Israele? “October rain” di Eden Golan va esclusa?

Musica - Redazione Milano 27.2.24

Continua a leggere

Buone notizie Italia 2022 Gay.it

Corte di Appello di Brescia: i figli hanno il diritto a vedere riconosciuti entrambi i genitori

News - Redazione 9.2.24
Bruno Vespa in difesa della pesca di Esselunga attacca la comunità LGBTQIA+ e le famiglie arcobaleno. È polemica - Bruno Vespa in difesa della pesca di Esselunga attacca la comunita LGBTQIA e le famiglie arcobaleno - Gay.it

Bruno Vespa in difesa della pesca di Esselunga attacca la comunità LGBTQIA+ e le famiglie arcobaleno. È polemica

News - Redazione 2.10.23
Florida legge anti-LGBT Gay.it

Roma, il Comune ipotizza corsi LGBTQIA+ nelle scuole. E la destra attacca

News - Redazione 20.10.23
Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l'assalto a Capitol Hill - Steven Miles - Gay.it

Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l’assalto a Capitol Hill

News - Redazione 20.2.24
Chi è Mike Johnson, il nuovo speaker della Camera Usa che voleva bandire il sesso gay - Mike Johnson 2 - Gay.it

Chi è Mike Johnson, il nuovo speaker della Camera Usa che voleva bandire il sesso gay

News - Federico Boni 27.10.23
Libri omocausto Gay.it

Storie dall’omocausto: cinque libri per saperne di più

Culture - Federico Colombo 24.1.24
Donald Trump e il trionfo in Iowa, cosa succede ora con le primarie repubblicane? - Donald J. Trump - Gay.it

Donald Trump e il trionfo in Iowa, cosa succede ora con le primarie repubblicane?

News - Federico Boni 17.1.24
Monza, consiglio comunale - La protesta durante la bocciatura della mozione "Caro Sindaco, trascrivi"

“A Monza il sindaco del PD ha abbandonato le famiglie omogenitoriali, serve un coraggio radicale”

News - Giuliano Federico 15.12.23