Israele, il ministro della salute vieta ai medici di praticare le terapie di conversione: “Lavaggio del cervello”

Nitzan Horowitz ha definito "ciarlatani" coloro che praticano queste pericolosissime "terapie".

israele
Israele, via libera alla maternità surrogata anche per le coppie gay, i single e le persone trans*
2 min. di lettura

Nel 2020 Israele aveva introdotto un disegno di legge per vietare le cosiddette terapie di conversione, ma non è mai stato convertito in legge. All’epoca i legislatori ortodossi si infuriarono, per quanto il disegno di legge non proibisse ai rabbini di continuare a praticarle. Nella giornata di ieri Nitzan Horowitz, ministro della Salute israeliano, ha ufficialmente introdotto una circolare che vieta ai medici del Paese di esercitare queste dannose pratiche.

In conferenza stampa insieme al direttore generale del ministero Nachman Ash e al dottor Zvi Fishel, presidente del Consiglio nazionale per la salute mentale, Horowitz ha dichiarato: “Un trattamento dovrebbe essere qualcosa che aiuti il paziente, ma le ‘terapie di conversione’ sono un “abuso crudele”. Come riportato da The Times of Israel, Horowtiz ha specificato come qualsiasi medico verrà scoperto a praticare terapie di conversione potrebbe andare incontro alla revoca della licenza. Per poi aggiungere che tale pratica uccide l’anima e “a volte anche il corpo”.

“Porta all’autolesionismo, al suicidio e alla morte di un numero sempre maggiore di membri della comunità gay, il cui unico peccato è semplicemente essere quello che sono”. Horowitz ha paragonato la terapia di conversione al “lavaggio del cervello”, definendo coloro che la praticano dei ciarlatani“. “Nessuno ha bisogno di essere convertito. Lesbiche, gay, trans ed eterosessuali, siete belli proprio come siete”.

La nuova direttiva rimarca come non esistano prove che suggeriscano che suddette ‘terapie’ funzionino, vietandole a tutti i medici del Paese. L’orientamento sessuale di una persona, si legge nel documento, non è un problema medico psicologico che richieda trattamenti di alcun tipo, ribadendo come “non esista un modo clinico per cambiarlo“. 

The Association for LGBTQ Equality di Israele è stata una di quelle che ha festeggiato la lieta notizia sui social, parlando di “giornata storica sulla strada che porterà alla fine degli abusi LGBT”. “Continueremo a lottare fino a quando le terapie di conversione non saranno completamente bandite per legge”.

Nitzan Horowitz, gay dichiarato, ha così forzato la mano dinanzi ad un Parlamento che da due anni continua a rinviare l’approvazione definitiva del divieto alle terapie di conversione.  Il mese scorso Israele ha dato il via libera libera anche alla gestazione per altri per le coppie gay, i single e le persone trans*, mentre la scorsa estate ha messo fine al divieto di donare il sangue per uomini gay e bisex.

A fine 2021 la Francia ha vietato per legge le terapie riparative, seguendo quanto già fatto da Brasile, Ecuador, Malta, Albania, Germania e Nuova Zelanda. Nel frattempo, altri 11 Paesi, tra cui Canada, Finlandia, Regno Unito, Messico e Spagna, stanno cercando di introdurre un divieto ad hoc. In Italia, purtroppo, tutto tace.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Enzo Miccio e il potente monologo contro l'omofobia: "Siate fieri, sempre, perché siete unici e autentici" (VIDEO) - Enzo Miccio - Gay.it

Enzo Miccio e il potente monologo contro l’omofobia: “Siate fieri, sempre, perché siete unici e autentici” (VIDEO)

Culture - Redazione 24.4.24
Justin Bieber Jaden Smith

Il video del corpo a corpo d’amore tra Justin Bieber e Jaden Smith infiamma gli animi e scatena gli omofobi

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24
Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: "Un sogno diventato realtà" - Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri genitori - Gay.it

Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: “Un sogno diventato realtà”

Culture - Redazione 23.4.24
chat gay grindr

Grindr sotto accusa: avrebbe condiviso con terze parti lo status HIV di migliaia di utenti

News - Francesca Di Feo 22.4.24
BigMama a Domenica In

BigMama: “Prima di Lodovica nascondevo la mia sessualità, non pensavo di meritare amore”

Musica - Emanuele Corbo 22.4.24
Mahmood 17 Maggio Omobitransfobia

Cosa dirà Mahmood il 17 Maggio nella giornata contro l’omobitransfobia?

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24

Leggere fa bene

Copyright @Danimale_sciolto

Cosa significa decriminalizzare il sex work: oltre lo stigma e la violenza istituzionale

Corpi - Redazione Milano 21.12.23
zerocalcare-fumettibrutti-lucca-comics

Zerocalcare e Fumettibrutti, la grande fuga dal Lucca Comics dopo il patrocinio dell’ambasciata di Israele

News - Francesca Di Feo 31.10.23
L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali - Sessp 11 - Gay.it

L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali

Corpi - Federico Colombo 28.12.23
Chiara Francini voce del podcast Refuge: "Alla ministra Roccella dico di ascoltare le storie di omobitransfobia" - INTERVISTA - chiara francini 2 - Gay.it

Chiara Francini voce del podcast Refuge: “Alla ministra Roccella dico di ascoltare le storie di omobitransfobia” – INTERVISTA

News - Federico Boni 10.11.23
cgil-tesseramento-alias

Anche CGIL apre al tesseramento alias: “L’accoglienza delle tante diversità non è un qualcosa di facoltativo, ma necessario”

News - Francesca Di Feo 21.1.24
xfactor morgan salute mentale

X-Factor, Morgan e la rappresentazione della salute mentale

Musica - Giuliano Federico 21.11.23
Elliot Page denuncia la “devastante” eliminazione dei diritti LGBTQIA+ in tutto il mondo durante i Juno Awards (VIDEO) - Elliot Page 1 - Gay.it

Elliot Page denuncia la “devastante” eliminazione dei diritti LGBTQIA+ in tutto il mondo durante i Juno Awards (VIDEO)

News - Redazione 25.3.24
famiglia omogenitoriale francesca roberta emanuele

Per l’Italia Emanuele non può avere due mamme? Arriva la sentenza di Padova

News - Redazione Milano 30.10.23