Israele, il ministro della salute vieta ai medici di praticare le terapie di conversione: “Lavaggio del cervello”

Nitzan Horowitz ha definito "ciarlatani" coloro che praticano queste pericolosissime "terapie".

israele
Israele, via libera alla maternità surrogata anche per le coppie gay, i single e le persone trans*
2 min. di lettura

Nel 2020 Israele aveva introdotto un disegno di legge per vietare le cosiddette terapie di conversione, ma non è mai stato convertito in legge. All’epoca i legislatori ortodossi si infuriarono, per quanto il disegno di legge non proibisse ai rabbini di continuare a praticarle. Nella giornata di ieri Nitzan Horowitz, ministro della Salute israeliano, ha ufficialmente introdotto una circolare che vieta ai medici del Paese di esercitare queste dannose pratiche.

In conferenza stampa insieme al direttore generale del ministero Nachman Ash e al dottor Zvi Fishel, presidente del Consiglio nazionale per la salute mentale, Horowitz ha dichiarato: “Un trattamento dovrebbe essere qualcosa che aiuti il paziente, ma le ‘terapie di conversione’ sono un “abuso crudele”. Come riportato da The Times of Israel, Horowtiz ha specificato come qualsiasi medico verrà scoperto a praticare terapie di conversione potrebbe andare incontro alla revoca della licenza. Per poi aggiungere che tale pratica uccide l’anima e “a volte anche il corpo”.

“Porta all’autolesionismo, al suicidio e alla morte di un numero sempre maggiore di membri della comunità gay, il cui unico peccato è semplicemente essere quello che sono”. Horowitz ha paragonato la terapia di conversione al “lavaggio del cervello”, definendo coloro che la praticano dei ciarlatani“. “Nessuno ha bisogno di essere convertito. Lesbiche, gay, trans ed eterosessuali, siete belli proprio come siete”.

La nuova direttiva rimarca come non esistano prove che suggeriscano che suddette ‘terapie’ funzionino, vietandole a tutti i medici del Paese. L’orientamento sessuale di una persona, si legge nel documento, non è un problema medico psicologico che richieda trattamenti di alcun tipo, ribadendo come “non esista un modo clinico per cambiarlo“. 

The Association for LGBTQ Equality di Israele è stata una di quelle che ha festeggiato la lieta notizia sui social, parlando di “giornata storica sulla strada che porterà alla fine degli abusi LGBT”. “Continueremo a lottare fino a quando le terapie di conversione non saranno completamente bandite per legge”.

Nitzan Horowitz, gay dichiarato, ha così forzato la mano dinanzi ad un Parlamento che da due anni continua a rinviare l’approvazione definitiva del divieto alle terapie di conversione.  Il mese scorso Israele ha dato il via libera libera anche alla gestazione per altri per le coppie gay, i single e le persone trans*, mentre la scorsa estate ha messo fine al divieto di donare il sangue per uomini gay e bisex.

A fine 2021 la Francia ha vietato per legge le terapie riparative, seguendo quanto già fatto da Brasile, Ecuador, Malta, Albania, Germania e Nuova Zelanda. Nel frattempo, altri 11 Paesi, tra cui Canada, Finlandia, Regno Unito, Messico e Spagna, stanno cercando di introdurre un divieto ad hoc. In Italia, purtroppo, tutto tace.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Rocco Barocco attacca il Pride

Rocco Barocco, lo stilista apertamente gay attacca il Pride

News - Mandalina Di Biase 17.7.24
Vladimir Luxuria Isola dei Famosi 2024

Palinsesti Mediaset 2024/2025. Vladimir Luxuria non condurrà più l’Isola dei Famosi. Verissimo incontra Amici

Culture - Redazione 17.7.24
B&B rifiuta coppia omosessuale a Busca in provincia di Cuneo

B&B di Busca che rifiuta omosessuali scovato da Gay.it: Booking.com non elimina l’annuncio, la titolare fornisce nuove versioni omofobe ai quotidiani

News - Giuliano Federico 16.7.24
Tale e Quale Show 2024, Carlo Conti svela il cast ufficiale. 11 protagonisti, alcuni molto poco conosciuti - Tale e Quale Show 2024 il cast - Gay.it

Tale e Quale Show 2024, Carlo Conti svela il cast ufficiale. 11 protagonisti, alcuni molto poco conosciuti

Culture - Redazione 18.7.24
Agatha All Along, Joe Locke conferma che il suo personaggio è gay: "È tutto molto veritiero e positivo" - Agatha All Along - Gay.it

Agatha All Along, Joe Locke conferma che il suo personaggio è gay: “È tutto molto veritiero e positivo”

Serie Tv - Redazione 17.7.24
Rocco Barocco attacca il Pride

Rocco Barocco, lo stilista apertamente gay attacca il Pride

News - Mandalina Di Biase 17.7.24

Leggere fa bene

Andrew Scott in Estranei (2023)

“Estranei” e la solitudine queer: il film di Andrew Haigh è un sincero ritratto della depressione

Cinema - Emanuele Cellini 19.3.24
report-amnesty-diritti-umani

Preoccupante regressione dei diritti umani, tra cui quelli LGBTQIA+, a livello globale: il desolante report di Amnesty International

News - Francesca Di Feo 29.4.24
striscia di gaza

Governo Netanyahu e Hamas sono entrambi estremisti: cessate il fuoco sulla Striscia di Gaza

News - Lorenzo Ottanelli 11.3.24
Chiara Iezzi: "Ho attraversato un momento di crisi e fragilità personale. E ho chiesto aiuto" (VIDEO) - Chiara Iezzi foto cover - Gay.it

Chiara Iezzi: “Ho attraversato un momento di crisi e fragilità personale. E ho chiesto aiuto” (VIDEO)

News - Redazione 20.2.24
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24
Elliot Page denuncia la “devastante” eliminazione dei diritti LGBTQIA+ in tutto il mondo durante i Juno Awards (VIDEO) - Elliot Page 1 - Gay.it

Elliot Page denuncia la “devastante” eliminazione dei diritti LGBTQIA+ in tutto il mondo durante i Juno Awards (VIDEO)

News - Redazione 25.3.24
tu sei la bellezza

Tu sei la bellezza: tra amore queer e salute mentale

Culture - Riccardo Conte 29.4.24
G7 ospitato dall'Italia a Fasano, la presidente del consiglio Giorgia Meloni scatta un selfie - credit photo: LaPresse

G7, nel testo rispuntano i diritti LGBTIAQ+, censurati “orientamento sessuale, “identità di genere” e “aborto”

News - Redazione Milano 14.6.24