Il calciatore gay Jakub Jankto rivela “Altri giocatori LGBTQ+ hanno paura a fare coming out”

Il mondo del calcio è ancora troppo ostile verso gli atleti LGBTQIA+. Jakub Jankto è determinato a fare la differenza.

ascolta:
0:00
-
0:00
jakub-jankto-coming-out
3 min. di lettura

Negli scorsi giorni, il coming out di Jakub Jankto ha dato una sferzata al mondo del calcio, e ha reso il calciatore professionista uno dei pochi a dichiarare apertamente la propria omosessualità nel corso della propria carriera, e non dopo.

Jankto lo ha fatto nella maniera più diretta possibile, in un video pubblicato sui social media lunedì scorso, diventando subito un notevole punto di riferimento nella lotta per i diritti LGBTQ+ nel mondo del calcio.

La decisione di Jankto e il suo impatto sul mondo del calcio

In un’intervista con Radiožurnál, una stazione radiofonica ceca, Jankto ha parlato della difficile decisione di rivelare il proprio orientamento sessuale, ma ha dichiarato di essere ora molto felice di averlo fatto.

La cosa più importante per me è che ora posso finalmente vivere come voglio. Quindi, sono sollevato.

In risposta al video virale, Jankto ha detto che la reazione è stata incredibile. Non si aspettava che le più grandi squadre e organizzazioni del mondo si schierassero dalla sua parte, e spera che questo supporto possa essere un esempio positivo per altri atleti professionisti appartenenti alla comunità LGBTQIA+. 

Jankto ha anche rivelato che la decisione di uscire allo scoperto non è stata ispirata da nessuno in particolare, ma ha notato che nell’ambiente del calcio femminile la situazione è più facile da gestire rispetto al calcio maschile. Sette membri della nazionale inglese femminile sono infatti dichiaratamente LGBTQ+.

Mi sono detto che non voglio smettere di giocare per questo e che voglio dare un esempio positivo agli altri. Che nonostante il mio orientamento sessuale, posso continuare ad essere comunque un calciatore professionista

Per prepararsi a fare coming out, Jankto aveva parlato con la sua squadra, lo Sparta Praga, che gli aveva da subito offerto il suo totale e incondizionato sostegno. Attualmente in prestito al club ceco dal Getafe, che gioca nella Serie A spagnola, La Liga, Jankto ha anche giocato come vertice in Italia.

Jankto ha spiegato che alcuni tabloid avranno sempre qualcosa di negativo da dire per buttare fango su un personaggio pubblico, ma che ciò non gli interessa. Il calciatore ha anche rivelato che i primi a sapere della sua omosessualità sono stati i suoi genitori e un amico, con cui Jankto aveva parlato dei suoi scrupoli già più di un anno fa.

Il calcio professionistico maschile è ancora ostile verso i calciatori gay

Il coming out di Jankto ha acceso un’importante discussione sull’inclusione nel mondo dello sport, e rappresenta un passo avanti importante nella lotta per l’inclusione e l’accettazione dei diritti LGBTQ+ nel calcio professionistico, da sempre un ambiente piuttosto ostile da questo punto di vista.

Secondo Thomas Beattie, un calciatore inglese che ha fatto coming out dopo solo essere stato costretto a ritirarsi a causa di un infortunio nel 2020, avere un altro calciatore maschio dichiaratamente gay, soprattutto a un livello di gioco come quello di Jankto, è un evento significativo.

Jake Williamson, calciatore gay e ambasciatore dello sport per Stonewall, ha descritto l’evento come una svolta epocale, considerando il panorama globale del calcio professionistico per le persone LGBTQ+.

In generale, il mondo del calcio è infatti noto per essere piuttosto ostile nei confronti dei calciatori gay, con molti giocatori temono di fare coming out per paura di diventare vittime di abusi verbali e di discriminazioni da parte dei tifosi o dei compagni di squadra. Tuttavia, negli ultimi anni, ci sono stati significativi progressi nella lotta per l’inclusione dei diritti LGBTQ+ nel calcio.

Un numero crescente di calciatori gay ha fatto orgogliosamente coming out, tra cui anche Josh Cavallo e Jake Daniels, solo per citarne alcuni. Nonostante ciò, l’omofobia e la discriminazione nel calcio rimangono ancora un problema diffuso.

Con il suo annuncio, Jankto spera di ispirare altri giocatori a fare coming out e di offrire un esempio positivo per le persone LGBTQ+ in tutto il mondo, specialmente in quello dello sport professionistico. È importante ricordare che la sessualità dei calciatori non dovrebbe avere alcuna rilevanza sulla loro carriera e sulla loro vita professionale, e che dovrebbe essere accettata e rispettata da tutti, sia dentro che fuori dal campo.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24
GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
thailandia-matrimonio-egualitario

La Thailandia verso il matrimonio egualitario: approvazione del disegno di legge entro fine anno

News - Francesca Di Feo 19.2.24

Continua a leggere

Rubén García, il calciatore spagnolo contro l'omofobia dell'Arabia Saudita: "Mi lascia a bocca aperta" - Ruben Garcia foto - Gay.it

Rubén García, il calciatore spagnolo contro l’omofobia dell’Arabia Saudita: “Mi lascia a bocca aperta”

Corpi - Redazione 17.1.24
calciatori gay corona

Calciatori gay rivelati da Corona, Fratelli d’Italia chiede pena esemplare

News - Redazione Milano 14.10.23
Polemiche per la richiesta del Barcelona di non esporre bandiere rainbow in Arabia Saudita - nella foto Joao Felix (dal profilo IG @fcbarcelona)

“No bandiere rainbow e manifestazioni di affetto in Arabia Saudita”, la richiesta del Barcelona ai suoi tifosi

Corpi - Federico Boni 10.1.24
David Beckham difende la sua partecipazione ai mondiali in Qatar: "La comunità LGBTQIA+ si è sentita al sicuro" - Beckham n S1 E1 00 49 02 22 - Gay.it

David Beckham difende la sua partecipazione ai mondiali in Qatar: “La comunità LGBTQIA+ si è sentita al sicuro”

News - Federico Boni 5.10.23
Fabrizio Corona parla di 4 calciatori gay all'Inter.

Fabrizio Corona parla di 4 calciatori gay dell’Inter e mescola outing e scommesse

News - Redazione Milano 3.1.24
Corona calciatore gay Inter

“C’è un calciatore gay all’Inter”, il pasticcio di Corona

News - Redazione Milano 19.10.23
Josh Cavallo replica agli omofobi che continuano a minacciarlo di morte - Josh Cavallo - Gay.it

Josh Cavallo replica agli omofobi che continuano a minacciarlo di morte

Corpi - Redazione 20.12.23
Zander Murray, il primo calciatore dichiaratamente gay di Scozia ha annunciato il ritiro - Zander Murray - Gay.it

Zander Murray, il primo calciatore dichiaratamente gay di Scozia ha annunciato il ritiro

Corpi - Redazione 29.12.23