Jeremy Pope e l’omofobia ad Hollywood. L’attore scaricato da un regista solo perché gay

La denuncia del lanciatissimo attore 30enne.

ascolta:
0:00
-
0:00
Jeremy Pope e l’omofobia ad Hollywood. L’attore scaricato da un regista solo perché gay - Jeremy Pope - Gay.it
3 min. di lettura

Questa notte Jeremy Pope potrebbe vincere il suo primo Golden Globe grazie a The Inspection, film ancora inedito in Italia in cui l’attore visto in Hollywood di Ryan Murphy interpreta un giovane gay nei Marines tra nonnismo e omofobia. Intervistato da Variety, il lanciatissimo Pope ha affrontato il tema omofobia nell’industria cinematografica, da attore gay dichiarato.

Prima di ottenere il ruolo di protagonista nell’acclamato The Inspection, Pope ha rivelato di aver perso un altro ruolo importante solo e soltanto perché omosessuale.

“La versione breve è questa: mi era stata data l’opportunità di prendere parte ad un film di uno studios. E anche se non amavo la sceneggiatura, significava qualcosa. Era una di quelle cose che mi avrebbe portato all’interno di determinate conversazioni, di fronte a registi e persone delle major. Come tutti sanno, questi sono soldi. Ma ho avuto un’interessante conversazione con il regista in cui sostanzialmente mi disse che non avevo la capacità di entrare in contatto con un personaggio femminile perché ero gay”. “In quel momento, stavo pensando a come difendermi. Ma alla fine della fiera, tutto questo ha detto molto di più su dove si trovasse lui e del suo viaggio nella vita rispetto a chi sia io o a cosa possa portare in un progetto”.

Jeremy ha spiegato a Variety che in un settore come questo dovresti sempre assicurarti di essere onesto e aperto, nell’abbracciare determinati ruoli. Anche perché proprio mentre quel regista lo scartava solo perché omosessuale, è arrivato The Inspection. “Il telefono ha squillato, era la A24”. “È stato come se dovessi essere messo alla prova per conoscere davvero il mio valore e affermare me stesso”. “Questo è esattamente dove dovrei essere. Quindi dovevo solo affrontarlo e capire il mio valore e la mia esistenza e come voglio presentarmi in questo business e cosa sono disposto a tollerare e a non tollerare”.

Pope non ha rivelato quale film fosse, nè il regista che l’ha scaricato all’ultimo momento, ma l’attore ha precisato che avrebbe dovuto iniziare le riprese appena tre giorni prima del suo abbandono forzato.

Prima della nomination ai Golden Globe per The Inspection, Jeremy è diventato la sesta persona nella storia ad essere nominato nello stesso anno per i Tony Awards sia come miglior attore in una commedia che come miglior attore protagonista in un musical (Choir Boy e Ain’t Too Proud, rispettivamente). Ha poi conquistato il ruolo principale nella serie Netflix Hollywood, per la quale ha ottenuto una nomination agli Emmy, facendosi inoltre vedere al cinema in “Quella notte a Miami…” e far suo un personaggio nella 3a e ultima stagione di Pose. Nel 2020 è stato candidato anche ai Grammy. L’attore sarà presto Jean-Michel Basquiat in The Collaboration di Kwame Kwei-Armah, che porterà al cinema la storica collaborazione/amicizia tra il pittore e Andy Warhol, interpretato per l’occasione da Paul Bettany, per poi girare Scandalous! di Janet Mock, in cui indosserà gli abiti di Sammy Davis Jr., che diede scandalo ad Hollywood per la storia d’amore con Kim Novak.

Acclamato dalla critica e in Italia ancora privo di distribuzione, The Inspection, scritto e diretto dall’esordiente Elegance Bratton che è stata ispirata da fatti a lei realmente accaduti, ha strappato anche 3 candidature ai Film Independent Spirit Awards e 3 ai Gotham Awards, finendo nella Top10 dei migliori film indipententi dell’anno del National Board of Review.

Protagonista un giovane gay cacciato di casa e ripudiato dalla propria famiglia che si arruola nei Marines, pur di ottenere l’approvazione dell’esigente madre, interpretata da Gabrielle Union. Ellis  non riesce “a mascherare” il proprio orientamento sessuale, diventando così vittima di nonnismo e omofobia da parte dell’istruttore Leland Laws e della recluta Laurence Harvey. Nel cast anche Raúl Castillo di Looking, oltre a McCaul Lombardi, Aaron Dominguez e Bokeem Woodbine. Effie T. Brown, produttrice di Dear White People, produrrà il tutto con la A24 Films.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Sarah Toscano, Amici 23

Sarah Toscano vince Amici 23: è lei la popstar del futuro

Culture - Luca Diana 19.5.24
Nemo The Code significato e come è nata

Nemo, il magnifico testo non binario di “The Code” è nato così: ecco cosa racconta davvero

Musica - Mandalina Di Biase 13.5.24
15 persone famose che non sapevi fossero non binarie - 10 persone famose che non sapevi fossero non binarie - Gay.it

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie

Corpi - Gio Arcuri 13.5.24
Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
queer palm, festival di cannes, i vincitori

Festival di Cannes. Tutti i film vincitori della Queer Palm dal 2010 ad oggi

Cinema - Gio Arcuri 17.5.24

Continua a leggere

Eric McCormack di Will and Grace difende gli attori etero che interpretano personaggi gay - Will and Grace - Gay.it

Eric McCormack di Will and Grace difende gli attori etero che interpretano personaggi gay

Serie Tv - Redazione 19.3.24
Colton Haynes: "Dopo il coming out mi offrono solo la parte dell'amico gay. Prima quasi sempre ruoli etero" - Colton Haynes - Gay.it

Colton Haynes: “Dopo il coming out mi offrono solo la parte dell’amico gay. Prima quasi sempre ruoli etero”

Culture - Redazione 22.3.24
Oscar 2024, le speranze LGBTQIA+ in prospettiva nomination tra film, registi, attori e attrici - oscar lgbt 2024 - Gay.it

Oscar 2024, le speranze LGBTQIA+ in prospettiva nomination tra film, registi, attori e attrici

Cinema - Federico Boni 30.11.23
Jonathan Bailey rivela di essere fidanzato: "È un uomo adorabile" - Jonathan Bailey - Gay.it

Jonathan Bailey rivela di essere fidanzato: “È un uomo adorabile”

Culture - Redazione 13.12.23
Supersex, Mario Pirrello è Franco Caracciolo, sorella Bandiera nonché grande amico di Rocco Siffredi - Supersex Franco Caracciolo - Gay.it

Supersex, Mario Pirrello è Franco Caracciolo, sorella Bandiera nonché grande amico di Rocco Siffredi

Serie Tv - Federico Boni 7.3.24
Love Lies Bleeding, primo trailer del film con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder - Love Lies Bleeding primo trailer del film queer con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder - Gay.it

Love Lies Bleeding, primo trailer del film con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder

Cinema - Redazione 20.12.23
Heartstopper 3, annunciato Jonathan Bailey insieme a Eddie Marsan e Hayley Atwell - Heartstopper 3 - Gay.it

Heartstopper 3, annunciato Jonathan Bailey insieme a Eddie Marsan e Hayley Atwell

Serie Tv - Redazione 26.4.24
Ripley, Andrew Scott è il celebre Tom Ripley nella nuova serie Netflix - Ripley BW 2.4.1 v4 - Gay.it

Ripley, Andrew Scott è il celebre Tom Ripley nella nuova serie Netflix

Serie Tv - Redazione 14.12.23