Lil Nas X è il nuovo Re del Pop

Incoronazione del Wall Street Journal. Fiero membro della comunità LGBTQ+, Lil è il settimo artista più ascoltato su Spotify.

Lil Nas X King Of Pop Gay it
Lil Nas X King Of Pop WSJ - Queer LGBTQIA+ - Gay.it
2 min. di lettura

Il Wall Street Journal lo ha definito nelle scorse ore il nuovo re del pop. Una definizione non indifferente, se si pensa che lo stesso giornale definì in questo modo solo Michael Jackson, globalmente riconosciuto come l’artista più rappresentativo del genere. Appena 22 anni, Lil Nas X – all’anagrafe Montero Lamar Hill – vanta già una carriera costellata di successi e di grandi imprese. E finisce ora sulla copertina del November Innovators Issue del WSJ, dedicato ai rivoluzionari della nuova generazione.

Dopo aver trascorso anni nella solitudine della sua stanzetta, sempre connesso sui social a creare meme divertenti e a sviluppare una coscienza pop, ottiene ampia popolarità all’inizio del 2019 con Old Town Road, un brano country rap che ben presto diventa virale su TikTok. Dalle challenge alle classifiche di Billboard, con la collaborazione con Bill Ray Cyrus, con cui mette a segno la sua prima prima posizione nella Hot 100. Poi il coming out come omosessuale, il trionfo ai Grammy Awards e l’uscita a marzo 2o21 di Montero (Call Me by Your Name). Lil Nas X torna sotto gli occhi del mondo, che lo osserva stupito e affascinato, come il bocciolo di un fiore che manifesta al mondo il proprio colore nel tempo di una notte. Attualmente Lil Nas X è il settimo artista più ascoltato su Spotify, dove conta oltre 60 milioni di ascoltatori mensili. Quanto l’intera popolazione italiana. L’album di debutto Montero, che vede la collaborazione con artisti del calibro di Elton John, Miley Cyrus e Megan Thee Stallion, uscito lo scorso 17 settembre, sta per toccare i due miliardi di stream.

L’anima creativa di Lil Nas X non si riconosce solamente dai suoi brani, ma anche dai look che sfoggia durante le sue performance e in occasioni pubbliche: glitter, paillette, armature scintillanti, tute aderenti, abiti lunghi alternati a completi da cowboy dalle tinte fluo. Montero travalica i confini delle etichette, portando all’attenzione dei media quella moda fluida che non conosce distinzioni di genere (sempre con ironia e sagacia, basti pensare ai costumi di Halloween dedicati al mondo di Harry Potter e del cult Ned – Scuola di Sopravvivenza).

Uno spirito senza catene, non esente però da critiche e da attacchi, dei più meschini se si pensa alla schiettezza che contraddistingue lo stile comunicativo del cantante. Dopo essersi confessato al pubblico, parlando dell’incapacità di accettare il proprio orientamento sessuale negli anni del liceo, tanto da sviluppare pensieri sul suicidio (è al centro del video del brano Sun Goes Down), Lil Nas X è finito al centro di numerose beccate da parte di alcuni colleghi, tra cui Boosie Badazz, che facendo leva sul passato travagliato del ragazzo ha sollevato un polverone di notevole dimensioni.

Vecchia scuola del gangsta rap, l’artista ha rivolto sui social parole durissime nei confronti di Montero per via del suo orientamento sessuale e musicale. “Se ti suicidassi, faresti un favore gigante al mondo, perché nessuno ti vuole qua“, il messaggio di Boosie a Lil Nas X, condito con una certe dose di evidente gelosia per il successo della nuova leva, così toccato dalle parole da rispondere: “Sono rattristato, mai così mortificato in vita mia: non posso credere che… Disney Channel non abbia ancora trasmesso “Halloween Town” per tutto ottobre”. Sagace, pungente, talentuoso, indubbiamente bello e fiero membro della comunità LGBTQ+: le carte in regola per il trono ci sono tutte.

 

 

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Vladimir Luxuria Isola dei Famosi 2024

Palinsesti Mediaset 2024/2025. Vladimir Luxuria non condurrà più l’Isola dei Famosi. Verissimo incontra Amici

Culture - Redazione 17.7.24
Omar Rudberg, la "salatissima" vacanza social della star di Young Royals - Omar Rudberg 0 - Gay.it

Omar Rudberg, la “salatissima” vacanza social della star di Young Royals

Culture - Redazione 17.7.24
Discorso di Re Carlo terapie di conversione farmaci bloccanti

Gran Bretagna, Re Carlo “Divieto assoluto alle terapie di conversione incluse le persone trans”: il discorso scritto dai Laburisti vincitori alle elezioni

Corpi - Redazione Milano 17.7.24
La convention repubblicana di Milwaukee è diventata il "Super Bowl di Grindr" (VIDEO) - grindr repubblicani - Gay.it

La convention repubblicana di Milwaukee è diventata il “Super Bowl di Grindr” (VIDEO)

News - Federico Boni 19.7.24
Paola Turci e Francesca Pascale sarebbero in crisi

Paola Turci e Francesca Pascale hanno sciolto la loro unione civile

News - Redazione 18.7.24
Kit Connor di Heartstopper sarà Hulkling, supereroe gay, nel Marvel Cinematic Universe? - Kit Connor di Heartstopper sara Hulkling supereroe gay nel Marvel Cinematic Universe - Gay.it

Kit Connor di Heartstopper sarà Hulkling, supereroe gay, nel Marvel Cinematic Universe?

Culture - Redazione 17.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

Mahmood in eterna transizione

Parola a Mahmood, in eterna transizione: “Voglio ricucirmi il mondo che mi piace”

Musica - Giuliano Federico 7.2.24
joe biden pride month 2023 gay pride stati uniti lgbtiq+ trans kids

Joe Biden concede la grazia a migliaia di militari in passato condannati per sesso gay nelle forze armate

News - Federico Boni 27.6.24
Ricky Martin, fu suo padre a spingerlo a fare coming out: "Cosa insegnerai ai tuoi figli, a mentire?" - Ricky Martin - Gay.it

Ricky Martin, fu suo padre a spingerlo a fare coming out: “Cosa insegnerai ai tuoi figli, a mentire?”

News - Redazione 25.3.24
Brian May: "Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito "queer", l'omofobia colpì i Queen" - Freddie Mercury 2 - Gay.it

Brian May: “Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito “queer”, l’omofobia colpì i Queen”

Musica - Redazione 21.6.24
Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno - Arcigay Livorno - Gay.it

Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno

News - Redazione 8.3.24
meloni orban

Ungheria, Orban sfida l’UE: “Inammissibile l’ingresso dei propagandisti LGBTIA+ nelle nostre scuole” – VIDEO

News - Redazione 22.1.24
Arcigay Io Voto Elezioni Europee 2024

Porto 8 persone a votare contro i fascisti e poi vado a bere, la campagna di Arcigay è virale

News - Mandalina Di Biase 6.6.24
molise-pride-francesco-roberti

Molise, il presidente regionale Francesco Roberti attacca il Pride: “Vanno lì vestiti come pagliacci”. La risposta di Arcigay.

News - Francesca Di Feo 24.6.24