Maxine Yates, ciclista trans* costretta a difendersi dopo aver vinto una gara lealmente: “Ho seguito le regole”

La 2a arrivata ha presentato una denuncia ufficiale ed è scattata l'indagine.

ascolta:
0:00
-
0:00
Maxine Yates, ciclista trans* costretta a difendersi dopo aver vinto una gara lealmente: "Ho seguito le regole" - Maxine Yates - Gay.it
2 min. di lettura

Il ciclismo del Regno Unito ancora una volta nella bufera. Dopo il caso Emily Bridges, 21enne ciclista transgender alla quale è stato vietato di partecipare al British National Omnium Championship femminile, ecco esplodere il caso Maxine Yates, addirittura indagata dalla British Cycling per aver vinto una gara correttamente, in modo del tutto leale, dopo la pioggia di denunce presentate da altre corridrici.

Yates ha vinto la categoria femminile 19-plus nella mountain bike race della British Cycling a Fort William a inizio maggio, gareggiando nella cosiddetta categoria “esperta”, che è leggermente al di sotto del livello d’élite. British Cycling aveva sospeso la partecipazione dei ciclisti trans e non binari a gare d’élite nel mese di aprile, per portare avanti una “revisione completa” della sua politica di trans-inclusione. Ma Maxine Yates ha corso, e vinto.

Dato che avevo già una licenza e non stavo gareggiando a livello d’élite, mi è stato permesso di competere“, ha precisato Maxine Yates al Times. “È quello che mi ha detto British Cycling. Ho seguito i loro consigli, passo dopo passo e sono delusa dal fatto che British Cycling mi abbia ora messo sotto indagine. Ho seguito le loro regole“.

La ciclista cisgender Jane Page, che è arrivata seconda dietro Yates, si è lamentata ufficialmente con British Cycling, accusando l’organo di governo di “non aver attuato le proprie direttive“.

L’8 aprile scorso British Cycling aveva dichiarato di aver sospeso la sua politica di partecipazione trans e non binaria causa differenze nelle politiche di licenza tra l’organo di governo del Regno Unito e l’Union Cycliste Internationale (UCI), organo di governo mondiale dello sport.

Parole che erano arrivate dopo la decisione di consentire alla ciclista trans Emily Bridges di competere a livello d’élite. Travolti dalle critiche, British Cycling ha effettuato una brusca inversione a U bloccando la partecipazione di Bridges, che si è dichiarata pubblicamente come donna trans* nell’ottobre del 2020, negandole la partecipazione ai Campionati Nazionali Omnium britannici del 2 aprile scorso. Sarebbe stata la sua prima gara femminile dopo aver gareggiato in gare al maschile per tutto il 2021. Bridges aveva comunque soddisfatto la politica di idoneità trans e non binaria di British Cycling, che prevede che le cicliste trans* debbano prendere un certo quantitativo di testosterone per almeno 12 mesi, prima di poter competere in una categoria di gara femminile.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24

Continua a leggere

La Lega Nazionale Dilettanti in campo contro l’omofobia: "L'amore per il pallone la batte" - Campagna social contro lomofobia 1200x686 copia - Gay.it

La Lega Nazionale Dilettanti in campo contro l’omofobia: “L’amore per il pallone la batte”

Corpi - Redazione 16.5.24
Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24
Daniel Radcliffe e la transfobia di J.K. Rowling: "Mi intristisce, sosterrò sempre le persone LGBTQ" - Daniel Radcliffe e Rowling - Gay.it

Daniel Radcliffe e la transfobia di J.K. Rowling: “Mi intristisce, sosterrò sempre le persone LGBTQ”

Culture - Redazione 2.5.24
sport-aics-tesseramento-alias

Tesseramento alias nello sport, la svolta di AICS: “Esaltare il valore dello sport come diritto umano”

Corpi - Francesca Di Feo 3.1.24
Napoli, il sindaco Manfredi incontra le due donne trans vittime del branco. Il comune si costituirà parte civile nell’eventuale processo - Sindaco di Napoli incontra le due turiste trans vittime di violenza - Gay.it

Napoli, il sindaco Manfredi incontra le due donne trans vittime del branco. Il comune si costituirà parte civile nell’eventuale processo

News - Redazione 17.1.24
francia-proteste-trans

Francia, oltre 10.000 persone in piazza contro il disegno di legge che vieterebbe le terapie affermative per l* minori trans

News - Francesca Di Feo 7.5.24
milano-transfobia-consiglio-comunale

Milano, transfobia in Consiglio Comunale da parte del consigliere Lega Samuele Piscina – LINGUAGGIO FORTE

News - Francesca Di Feo 4.3.24
Caitlyn Jenner sostiene ancora Donald Trump e dispensa ancora transfobia - Caitlyn Jenner - Gay.it

Caitlyn Jenner sostiene ancora Donald Trump e dispensa ancora transfobia

News - Redazione 19.3.24