Milano, il quartiere LGBT di Porta Venezia diventa “esperimento” anti-movida. Critiche a Sala

Sabato 4 settembre, alle ore 22:00, un sit-in di protesta nel quartiere.

Milano, il quartiere LGBT di Porta Venezia diventa "esperimento" anti-movida. Critiche a Sala - beppe sala - Gay.it
3 min. di lettura

Il sindaco di Milano Beppe Sala ha firmato un’ordinanza che vieta l’asporto dalle ore 22 nel quartiere di Porta Venezia, andando a colpire in particolare il luogo di aggregazione principale della comunità LGBTQ+ milanese. Il provvedimento, motivato da ragioni di tutela del decoro, dell’ambiente, del patrimonio culturale e della sicurezza, si applicherà fino al 3 ottobre a tutte le tipologie di esercizi di vicinato, medie e grandi strutture di vendita, attività commerciali, artigiani per asporto, pubblici esercizi, distributori automatici e street food che lavorano nelle aree del Duomo, dell’Arco della Pace, di Ticinese, Darsena, Navigli e Tortona, di Nolo, di corso Como, Gae Aulenti, Garibaldi e Brera, Isola, Melzo e Lazzaretto. Ma solo in queste ultime due aree sarà vietato vendere o cedere a qualsiasi titolo per asporto bevande alcoliche di qualsiasi gradazione, sempre dalle 22 alle 5 del giorno successivo, 7 giorni su sette.

Durissima la replica dei principali esercizi commerciali del quartiere, tenuti fino all’ultimo all’oscuro della decisione presa.

Sono mesi che chiediamo aiuto al Comune per noi commercianti, avventori e residenti, vista la situazione di disagio e pericolo che stiamo vivendo“, hanno sottolineato in un comunicato congiunto. “Siamo arrivati dalla vicesindaca, in rappresentanza di più di 20 locali, con delle proposte di regole che tutte le attività commerciali dovevano rispettare. Ci siamo sentiti presi in giro e traditi. Abbiamo più di 200 dipendenti e con questa ordinanza rischiamo di lasciarne a casa i due terzi. E allo stesso tempo non ci salva da chi arriva nel quartiere con bottiglie di vetro prese ai minimarket e altrove. Ci siamo anche sentiti dare del “elitè”. Siamo rimasti chiusi per mesi e questo è il trattamento? La sensazione è che siano sconnessi dalla realtà“.

“Siamo l’unico quartiere colpito in questo modo. La vicesindaca ci ha definiti come “esperimento”. Ma perché scegliere il quartiere con un’identità e un valore sociale così potente come il nostro?”, si sono domandati. “Ci siamo chiesti ad alta voce se non stessero dando per scontato il sostegno della comunità, in vista delle elezioni. Scavuzzo ci ha schernito dicendo “Vabbeh, tenetevi Bernardo se volete.” anche gridandoci contro. Siamo rimasti scioccati, a parte per il riferimento ad uno schieramento politico a noi pesantemente avverso, ma soprattuto perché avevamo fatto presente più volte il nostro ruolo fondamentale nella riqualificazione del quartiere e come luogo di aggregazione per le persone LGBTQ+ dove si possano esprimere liberamente, molte di noi comprese”.

Sabato 4 settembre, alle ore 22:00, è atteso un un sit-in di protesta nel quartiere, che coinvolgerà tutta la comunità. Michele Albiani, responsabile diritti per il PD Milano Metropolitana, ha preso le difese dei commercianti, rimarcando come questa ordinanza non sia soltanto “una soluzione raffazzonata per un problema che è sicuramente reale e meritava un maggiore sforzo da parte dell’Amministrazione, ma è anche miope rispetto al grande valore sociale di questo spaccato cittadino e alle istanze di un settore economico che non mi pare avesse bisogno di ulteriori ostacoli sulla strada. Con questo provvedimento stiamo dicendo che questi esercenti, per il Comune di Milano, non hanno il diritto di imboccare la strada della ripresa, anzi deliberatamente gliela neghiamo. Stiamo parlando di famiglie, almeno 200, che l’Amministrazione sceglie di mettere in difficoltà. Ma stiamo parlando anche di migliaia di persone LGBTQ+ che hanno trovato in questa zona di Milano un posto sicuro, in cui esprimersi e sentirsi libere, alle quali stiamo dicendo che non c’è sufficiente sensibilità nei loro confronti. È la dimostrazione che a questa Amministrazione manca ancora qualcosa per trasformare una piacevole narrativa inclusiva in politiche attive, oltre che di visione per gestire complessivamente le criticità della zona di cui commercianti e comunità sono vittime tanto quanto i residenti”.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: "Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico" - Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella - Gay.it

Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: “Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico”

Culture - Redazione 18.7.24
Kit Connor di Heartstopper sarà Hulkling, supereroe gay, nel Marvel Cinematic Universe? - Kit Connor di Heartstopper sara Hulkling supereroe gay nel Marvel Cinematic Universe - Gay.it

Kit Connor di Heartstopper sarà Hulkling, supereroe gay, nel Marvel Cinematic Universe?

Culture - Redazione 17.7.24
Rocco Barocco attacca il Pride

Rocco Barocco, lo stilista apertamente gay attacca il Pride

News - Mandalina Di Biase 17.7.24
spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24
Emmy 2024, tutte le nomination. Boom di candidature LGBTQIA+, storica Nava Mau - emmy 2024 cover - Gay.it

Emmy 2024, tutte le nomination. Boom di candidature LGBTQIA+, storica Nava Mau

Culture - Federico Boni 18.7.24
Paola Turci e Francesca Pascale sarebbero in crisi

Paola Turci e Francesca Pascale hanno sciolto la loro unione civile

News - Redazione 18.7.24

Continua a leggere

sassuolo-violenza-polizia-coppia-gay-scalfarotto

Violenza e profilazione razziale su coppia gay, la procura archivia, ma arriva l’interrogazione parlamentare

News - Francesca Di Feo 1.3.24
milano-transfobia-consiglio-comunale

Milano, transfobia in Consiglio Comunale da parte del consigliere Lega Samuele Piscina – LINGUAGGIO FORTE

News - Francesca Di Feo 4.3.24
Carolina Varchi (FDI) attacca i Pride e getta la maschera sulla GPA: "È ideologia LGBT, mai legge le loro rivendicazioni" - Carolina Varchi - Gay.it

Carolina Varchi (FDI) attacca i Pride e getta la maschera sulla GPA: “È ideologia LGBT, mai legge le loro rivendicazioni”

News - Federico Boni 24.6.24
stati-uniti-ban-terapie-affermative

Stati Uniti, continuano i ban alle terapie affermative per i minori: 100.000 lǝ adolescenti abbandonatǝ a loro stessǝ

Corpi - Francesca Di Feo 17.4.24
Valentina Gomez, la candidata repubblicana che sui social brucia "libri LGBTQIA+" con un lanciafiamme (VIDEO) - Valentina Gomez - Gay.it

Valentina Gomez, la candidata repubblicana che sui social brucia “libri LGBTQIA+” con un lanciafiamme (VIDEO)

News - Redazione 28.3.24
Commissione UE, Ursula von der Leyen rieletta presidente. No di Lega e FDI. Diritti LGBT+ mai citati - Ursula von der Leyen - Gay.it

Commissione UE, Ursula von der Leyen rieletta presidente. No di Lega e FDI. Diritti LGBT+ mai citati

News - Federico Boni 18.7.24
Salvini a Belve: "Sui gay io e Vannacci abbiamo idee diverse. Non posso dare lezioni di morale a nessuno" (VIDEO) - Salvini a Belve - Gay.it

Salvini a Belve: “Sui gay io e Vannacci abbiamo idee diverse. Non posso dare lezioni di morale a nessuno” (VIDEO)

News - Redazione 3.4.24
Famiglie Arcobaleno: "Vergognoso e ormai inspiegabile silenzio ai danni dei nostri figli da parte del legislatore" - Augusto Barbera 4 - Gay.it

Famiglie Arcobaleno: “Vergognoso e ormai inspiegabile silenzio ai danni dei nostri figli da parte del legislatore”

News - Redazione 19.3.24