Militanti di La Manif Pour Tous aggrediscono coppia gay dopo un bacio di protesta

L'associazione La Manif Pour Tous era a Parigi per protestare contro una legge che autorizzerebbe la GPA per le coppie LGBT.

La Manif Pour Tous
La Manif Pour Tous attacca coppia gay a Parigi.
2 min. di lettura

Sabato scorso, l’associazione La Manif Pour Tous ha manifestato davanti il Ministero della Giustizia a Parigi, per protestare contro una legge che legalizzerebbe la maternità surrogata, l’inseminazione artificiale e la fecondazione in vitro anche per le coppie dello stesso sesso. Le pratiche, ad oggi, sono autorizzate solamente per coppie formate da persone di sesso diverso.

L’associazione anti-LGBT ha quindi tenuto questa manifestazione contro la legge in esame. Ma tra i manifestanti, si erano intrufolati anche due uomini gay, Alexandre e il suo partner Richard. Come gesto di sfida, la coppia LGBT si è scambiata un bacio, davanti al palco. La scena, ripresa da un terza persona presente assieme ai due ragazzi per documentare la loro protesta, ha ripreso anche il violento attacco che i membri di La Manif Pour Tous hanno riservato a Alexandre e Richard.

Subito dopo il bacio, i due ragazzi sono stati sbattuti a terra, e un uomo di La Manif Pour Tous ha tentato di strangolare Alexandre, il quale è riuscito a liberarsi colpendo con un pungo al volto il suo aggressore. Subito dopo, è arrivata la Polizia che ha allontanato i membri dell’associazione, scortando i due ragazzi fuori dal raduno. Stessa cosa anche per una coppia di ragazze, che hanno imitato la coppia gay scambiandosi un bacio durante quella stessa giornata. Anche loro sono state allontanate, ma non sono state aggredite.

Scambio di accuse tra La Manif Pour Tous e coppia gay

Dopo la rissa, l’associazione ha cercato di discolparsi. Il servizio di sicurezza dell’associazione ha spiegato che Alexandre e Richard volevano salire sul palco, e sono intervenuti per evitarlo.

Non è stato il bacio a porre il problema. Prima di baciarsi, hanno provato a saltare sul podio. La polizia è intervenuta solo perché hanno cercato di salire sul podio e poi è intervenuta la polizia.

Ma purtroppo per la nota associazione conservatrice, i video della rissa mostrano solamente i due ragazzi che si scambiano un bacio, senza tentare di salire sul palco, e venire attaccati subito dopo. Alexandre, in sua difesa, ha dichiarato:

Quello che dice la prefettura è falso. Due uomini che si baciano in uno spazio pubblico non è una contro-dimostrazione, non chiederemo alla Prefettura l’autorizzazione per baciarsi!

Decisivo per capire come sono andati i fatti, sarà il video del reporter Olivier Corsan, che era presente per documentare la manifestazione. Ha infatti ripreso l’evolversi della situazione, realizzando un video con le varie foto scattate in quel momento.

https://www.instagram.com/tv/CGMYMBvivsr/?utm_source=ig_web_copy_link

Cover: profilo Instagram di Olivier Corsan 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 17.10.20 - 14:44

Ricordo a me stesso che gli Afroamericani in USA , per aver riconosciuti i loro sacrosanti diritti di eguaglianza e di dignità , hanno dovuto far ricorso alle azioni delle " black-panthers". Angela Davis non andava certo a distribuire carezze o cercava di convincere i suprematisti bianchi della bontà delle sue rivendicazioni. Quando ,in Italia , finiremo di fare le " signorine snob " e spaccheremo qualche testa omofoba? Varrà più di qualsiasi legge o decreto.

Trending

Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il messaggio di Federico Massaro per il fratello transgender

Culture - Luca Diana 29.2.24
Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: "Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche" - Mary e George cover - Gay.it

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: “Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche”

Serie Tv - Federico Boni 1.3.24
stati-uniti-transfobia-omofobia-antisemitismo-e-suprematismo-bianco-dilagano-nelle-fila-del-partito-repubblicano (2)

Stati Uniti: transfobia, omofobia, antisemitismo e suprematismo bianco dilagano nel Partito Repubblicano

News - Francesca Di Feo 1.3.24
David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale - olly alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale

Culture - Redazione 1.3.24

Hai già letto
queste storie?

francia-fondo-lgbt-ambasciate

Francia, 2 milioni di euro alle ambasciate per la tutela dei diritti LGBTQIA+ nel mondo

News - Francesca Di Feo 26.9.23
Sul Washington Post la vergognosa persecuzione del Governo Meloni alle famiglie arcobaleno - LItalia di Meloni vista dal Washington Post - Gay.it

Sul Washington Post la vergognosa persecuzione del Governo Meloni alle famiglie arcobaleno

News - Federico Boni 9.2.24
united4diversity-bruxelles

A Bruxelles “United4Diversity” contro populisti, anti-gender e anti-LGBTQIA+: la tre giorni organizzata da Forbidden Colours

News - Francesca Di Feo 3.10.23
San Valentino 2024, i messaggi d'amore delle coppie vip LGBTQIA+ - San Valentino 2024 - Gay.it

San Valentino 2024, i messaggi d’amore delle coppie vip LGBTQIA+

Culture - Redazione 15.2.24
questionario-coppie-lgbtqia

Il benessere delle coppie LGBTIAQ+, un tema su cui nessuno indaga: il questionario a cui partecipare

News - Francesca Di Feo 27.2.24
incontro-ambasciata-americana-diritti-lgbt

Condizioni della comunità LGBTIQ+ in Italia, così l’alleato USA è stato informato

News - Francesca Di Feo 29.9.23
bandiera progress pride

Le conquiste internazionali sui diritti LGBTQIA+ del 2023

News - Federico Boni 19.12.23
Paolo Stella e il fidanzato J

Paolo Stella e il fidanzato J, sono loro i protagonisti della prima favola d’amore del 2024

Culture - Luca Diana 2.1.24