Foto

“Patagonia”, una relazione tossica tra due ragazzi nel primo atteso film di Simone Bozzelli in concorso a Locarno

Yuri vive con l'anziana zia in un piccolo paese. Agostino gli offre l'occasione di immaginare e determinare la propria vita. Inizia così un viaggio di libertà e manipolazione.

ascolta:
0:00
-
0:00
"Patagonia" un film di Simone Bozzelli con Andrea Fuorto e Augusto Mario Russi
"Patagonia" un film di Simone Bozzelli con Andrea Fuorto e Augusto Mario Russi
3 min. di lettura

Una relazione tossica tra due ragazzi è la traccia narrativa di “Patagonia”, primo lungometraggio di Simone Bozzelli, giovane regista abruzzese che ne firma sceneggiatura e regia, guadagnando la presenza in concorso al 76° Festival Internazionale del Cinema di Locarno, in svolgimento in questi giorni. Locarno, da sempre festival attento ai talenti emergenti, aveva già ospitato nel 2021 il cortometraggio di Bozzelli “Giochi”.

Il film sarà in sala in Italia dal 14 Settembre.

Yuri, interpretato dalla giovane promessa, anch’egli abruzzese, Andrea Fuorto (“L’arminuta” e “La prima regola”), ha vent’anni e vive con l’anziana zia in un piccolo paesino abruzzese. Durante una festa di compleanno incontra Agostino (Augusto Mario Russi), animatore di party per bambini, girovago e carismatico. Agostino offre a Yuri l’occasione di immaginarsi altrove, indipendente e libero dalla morsa della vita di quel nido isolato. La “Patagonia”, grazie agli straordinari altopiani dei Monti della Laga sull’Appennino abruzzese, diventa metafora di un futuro di possibilità e libertà. In un contesto di semplicità rurale e marginalità prossima al degrado, tra i due ragazzi nasce un’attrazione sorretta da potere, ammirazione, sogni e manipolazione. L’influenza psicologica che Agostino esercita su Yuri indurrà i due a partire “per un viaggio di autodeterminazione che si trasformerà in un delirio di controllo e prigionia“.

 

 

Ossessionato dal tema delle relazioni tossiche, già affrontato con incantevole sobrietà scenica nell’iconico video dei MåneskinI wanna be your slave“, Bozzelli giunge al suo primo lungometraggio con un film indipendente, di forte ispirazione autobiografica e assai atteso dalla critica cinematografica.

Gay.it aveva incontrato e intervistato Simone Bozzelli nell’Ottobre 2021 in occasione della rassegna a lui dedicata dal Gender Border Film Festival di Milano: qui la nostra intervista video a cura di Angelo Rosa e Daniel Fioraso >

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da GAY.IT 🌍🪐✨ (@gayit)

Nei lavori di Bozzelli l’affettività viene portata in scena nella sua multiforme e scomoda realtà, le relazioni diventano teatro di pieni e vuoti, contatti e distanze, tenerezza e violenza, un passo indietro davanti all’incapacità di definirsi.

"Patagonia" un film di Simone Bozzelli con Andrea Fuorto e Augusto Mario Russi
“Patagonia” un film di Simone Bozzelli con Andrea Fuorto e Augusto Mario Russi

Simone Bozzelli, nato nel 1994 a Silvi (TE), ha ottenuto il diploma in Media Design e Arti Multimediali presso la NABA nel 2017 e, successivamente, nel 2020, il diploma in Regia al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. I suoi primi cortometraggi, “Mio Fratello” e “Loris sta bene,” hanno riscosso acclamazioni di critica in numerosi festival internazionali. Il terzo cortometraggio intitolato “Amateur” (CSC Production) è stato selezionato per partecipare alla 34ª Settimana della Critica di Venezia, mentre il suo successivo lavoro, J’ador,” ha vinto il primo premio nella 35ª Settimana della Critica. Nel 2021 ha diretto il video musicale “I Wanna Be Your Slave” dei Måneskin, che ha ricevuto l’MTV Music Award come Best Alternative Video l’anno successivo. Il quinto cortometraggio intitolato “Giochi” è stato presentato al 74° Festival di Locarno. Nel 2023 “Patagonia”, il suo primo lungometraggio, in concorso al 76° Locarno Film Festival.

 

"Patagonia" un film di Simone Bozzelli con Andrea Fuorto e Augusto Mario Russi
“Patagonia” un film di Simone Bozzelli con Andrea Fuorto e Augusto Mario Russi

PATAGONIA di Simone Bozzelli

PERSONAGGI E INTERPRETI
Yuri ANDREA FUORTO
Agostino AUGUSTO MARIO RUSSI
Alma ELETTRA DALLIMORE MALLABY
Morgan ALEXANDER BENIGNI

CREDITI
Regia SIMONE BOZZELLI
Soggetto e sceneggiatura TOMMASO FAVAGROSSA
SIMONE BOZZELLI
Fotografia LEONARDO MIRABILIA
Montaggio CHRISTIAN MARSIGLIA
Musiche LEONE CIOCCHETTI
DANIELE GUERRINI
Scenografia MAURO VANZATI
Costumi ANDREA CAVALLETTO
Suono in presa diretta FILIPPO PORCARI (A.I.T.S.)
FEDERICA RIPANI
Casting DAVIDE ZUROLO (UICD)
Aiuto regia ANDREA VELLUCCI (AIARSE)
Montaggio del suono ALESSANDRO FELETTI
Montaggio effetti sonori THOMAS GIORGI
Fonico di mix RICCARDO GRUPPUSO
Organizzatore Generale ANDREA VEROLO

Produttore esecutivo LUDOVICA RAPISARDA
Produttore esecutivo SAVERIO GUARASCIO
Produttore esecutivo MANDELLA QUILICI
Produttore esecutivo GIANLUCA MIZZI

Prodotto da MARIO GIANANI e LORENZO GANGAROSSA

Una produzione WILDSIDE, VISION DISTRIBUTION con RAI CINEMA
in collaborazione con SKY

Distribuzione internazionale VISION DISTRIBUTION
Anno 2023
Durata 110 min.

"Patagonia" un film di Simone Bozzelli con Andrea Fuorto e Augusto Mario Russi
“Patagonia” un film di Simone Bozzelli con Andrea Fuorto e Augusto Mario Russi

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mahmood 17 Maggio Omobitransfobia

Cosa dirà Mahmood il 17 Maggio nella giornata contro l’omobitransfobia?

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24
Consumo di contenuti p0rn0 con persone trans nel mondo - dati forniti da Pornhub

L’Italia è la nazione che guarda più p0rn0 con persone trans*

News - Redazione Milano 20.4.24
Nicholas Borgogni e Giovanni Tesse, Verissimo

Nicholas Borgogni e Giovanni Tesse: il loro rapporto dopo Amici 23

Culture - Luca Diana 23.4.24
Justin Bieber Jaden Smith

Il video del corpo a corpo d’amore tra Justin Bieber e Jaden Smith infiamma gli animi e scatena gli omofobi

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24
Mahmood Matteo Salvini

Salvini di nuovo contro Mahmood, la Lega si oppone al premio Rosa Camuna

Musica - Mandalina Di Biase 24.4.24
chat gay grindr

Grindr sotto accusa: avrebbe condiviso con terze parti lo status HIV di migliaia di utenti

News - Francesca Di Feo 22.4.24

Hai già letto
queste storie?

Passages, tossicità relazionale e fluidità d’amore nella nuova meraviglia di Ira Sachs - Passages - Gay.it

Passages, tossicità relazionale e fluidità d’amore nella nuova meraviglia di Ira Sachs

Cinema - Federico Boni 24.11.23
Andrew Scott in Estranei (2023)

“Estranei” e la solitudine queer: il film di Andrew Haigh è un sincero ritratto della depressione

Cinema - Emanuele Cellini 19.3.24
Cannes 2024, tutti i film in Concorso. Ci sono Sorrentino e Lanthimos, niente Guadagnino - Limonov Ben Whishaw - Gay.it

Cannes 2024, tutti i film in Concorso. Ci sono Sorrentino e Lanthimos, niente Guadagnino

Cinema - Federico Boni 11.4.24
Oscar 2024, trionfa Oppenheimer. Miglior attrice Emma Stone, 2a statuetta per Billie Eilish. Tutti i vincitori - cover Oscar 2024 - Gay.it

Oscar 2024, trionfa Oppenheimer. Miglior attrice Emma Stone, 2a statuetta per Billie Eilish. Tutti i vincitori

Cinema - Federico Boni 11.3.24
Antonio Vivaldi e la sua rivoluzionaria orchestra tutta al femminile diventano film - Antonio Vivaldi - Gay.it

Antonio Vivaldi e la sua rivoluzionaria orchestra tutta al femminile diventano film

Cinema - Redazione 15.3.24
Inside Out 2, la protagonista Riley è queer? Video - Inside Out 2 - Gay.it

Inside Out 2, la protagonista Riley è queer? Video

Cinema - Redazione 11.3.24
Love Lies Bleeding, primo trailer del film con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder - Love Lies Bleeding primo trailer del film queer con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder - Gay.it

Love Lies Bleeding, primo trailer del film con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder

Cinema - Redazione 20.12.23
Oscar 2024, Ryan Gosling in difesa delle escluse Robbie e Gerwig: "Non ci può essere Ken senza Barbie" - Barbie Margot Robbie - Gay.it

Oscar 2024, Ryan Gosling in difesa delle escluse Robbie e Gerwig: “Non ci può essere Ken senza Barbie”

Cinema - Redazione 24.1.24