Qatar 2022, gli hotel sponsorizzati FIFA alle coppie gay: “Non date troppo nell’occhio”

È allarme omofobia in vista della Coppa del Mondo di calcio di novembre.

ascolta:
0:00
-
0:00
Qatar 2022, gli hotel sponsorizzati FIFA alle coppie gay: "Non date troppo nell'occhio" - qatar 2022 - Gay.it
3 min. di lettura

Qatar 2022, gli hotel sponsorizzati FIFA alle coppie gay: "Non date troppo nell'occhio" - qatar 2022 hotel 3 - Gay.it

Partiamo dal principio. In Qatar l’omosessualità è illegale, con pene che vanno fino a 7 anni di carcere. Proprio qui, in Qatar, si terranno i prossimi mondiali di calcio, i primi della storia in inverno, dal 21 novembre al 18 dicembre, con l’Italia campione d’Europa in carica ancora una volta riuscita a fallire la qualificazione.

Negli ultimi anni le associazioni LGBTQ internazionali hanno più volte attaccato la FIFA per la folle scelta di assegnare il più importante torneo di calcio ad un Paese che calpesta quotidianamente i diritti umani. A fine 2021 il presidente Asser Al-Khater aveva avvertito tifosi e calciatori: “Vietate le manifestazioni d’affetto gay”, sia in campo che sugli spalti, mentre Gianni Infantino, presidente FIFA, ha provato a fare da pompiere, ribadendo che tutti saranno i benvenuti in Qatar, “anche le persone LGBT+”.

Peccato che non tutti gli hotel del Paese accettino coppie dichiaratamente queer. È quanto emerso da una ricerca portata avanti da SVT Sport, insieme a NKR e DR, che ha telefonicamente contattato i 69 hotel consigliati dal sito FIFA per pernottare in Qatar durante il mondiale di calcio.

Ebbene dei 59 hotel che hanno risposto al telefono, in 20 hanno chiesto alla fantomatica coppia gay svedese  appena sposata di “non dare nell’occhio” con abiti sgargianti o atteggiamenti troppo intimi, che potessero far ‘capire’ la loro omosessualità.  Tre degli hotel contattati hanno semplicemente detto di no, perché non accettano coppie dello stesso sesso. Grazie per averci contattato, ma non possiamo accogliervi“, ha risposto ad esempio l’Hotel The Torch Doha. Rifiuti secchi sono arrivati anche dal Magnum Hotel & Suites Westbay e dal Wyndham Grand Regencey. “No, non accettiamo (coppie gay)”, hanno risposto dal primo. “Un check-in del genere non è possibile”, hanno rilanciato dal secondo.

Tredici dei 59 hotel contattati non hanno dato disponibilità, perché al momento lavorerebbero solo come “alberghi Covid”, mentre 33 hotel su 69 non hanno fatto problemi. Meno della metà.

A ricerca conclusa, i giornalisti svedesi si sono presentati come tali, e non come coppia gay, ai tre hotel che hanno candidamente negato loro una stanza in quanto omosessuali. Anche dinanzi alla stampa Magnum Hotel & Suites Westbay ha confermato che questa è la politica ufficiale dell’hotel. The Torch Doha ha prima negato al telefono di aver detto di no ad ospiti gay, per poi capitolare dinanzi all’e-mail che dimostrava il contrario. A quel punto hanno fatto retromarcia, aprendo alle coppie queer ma solo e soltanto se “attente a non dare nell’occhio“. Il  Wyndham Grand Regency ha invece ribadito come le coppie gay non possano soggiornare, perché “queste sono le regole del Paese“.

Come può Gianni Infantino, presidente FIFA, parlare di un “mondiale per tutti”, quando persino gli hotel consigliati dalla FIFA negano ospitalità alle coppie dichiaratamente LGBTQ?

Il mese scorso 16 associazioni hanno denunciato i rischi per i tifosi LGBTQ che vorranno partecipare alla coppa del mondo, con il divieto alle bandiere rainbow  sugli spalti confermato dagli organizzatori.

“Se un fan alzerà la bandiera arcobaleno, io gliela porterò via ma non perché voglia davvero farlo”, ha precisato Abdulaziz Abdullah al-Ansari, presidente del Comitato nazionale antiterrorismo del ministero dell’Interno e leader della sicurezza del Qatar. “Non perché sia un insulto ma  per proteggerlo, perché se non lo farò io qualcun altro intorno potrebbe attaccarlo Non posso garantire per il comportamento delle altre persone. Gli dirò: ‘Per favore, non c’è bisogno di alzare davvero quella bandiera, qui allo stadio. Vuoi dimostrare la tua opinione sulla situazione, fallo in una società in cui sarà accettata’. La persona ha comprato un biglietto per vedere la partita, non per venire allo stadio e fare un gesto politico o difendere un suo ideale. Prenotare la stanza insieme, dormire insieme, questo è qualcosa che non ci riguarda. Siamo qui per gestire il torneo. Non andiamo oltre. Qui non possiamo cambiare le leggi. Non puoi cambiare religione per 28 giorni di Coppa del Mondo”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24
Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l'amata Luna Passos (FOTO) - Victoria De Angelis dei Maneskin vacanza romantica e baci social con lamata Luna Passos FOTO - Gay.it

Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l’amata Luna Passos (FOTO)

News - Redazione 9.4.24
Amadeus

Amadeus lascia la Rai e raggiunge Fazio sulla NOVE di Discovery

Culture - Mandalina Di Biase 10.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia - Bayer Leverkusen - Gay.it

Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia

Corpi - Redazione 11.4.24
Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un'icona sconfitta dall'amore - BackToBlack2024 - Gay.it

Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un’icona sconfitta dall’amore

Cinema - Federico Boni 11.4.24

Continua a leggere

Russia, il primo caso di "estremismo LGBTQIA+" finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose - VIDEO - russia club pose orenburg - Gay.it

Russia, il primo caso di “estremismo LGBTQIA+” finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose – VIDEO

News - Francesca Di Feo 22.3.24
africa lgbtiq occidente

Se in Africa vedono la questione LGBTIQ+ come arroganza occidentale e le autocrazie ne approfittano

News - Giuliano Federico 18.10.23
Russia LGBTI donna arrestata per orecchini rainbow

Russia: iniziano gli arresti alle persone LGBTI+, una donna incriminata per gli orecchini arcobaleno

News - Francesca Di Feo 2.2.24
St. Vincent e Grenadine, l'Alta Corte conferma: "Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria" - Caraibi - Gay.it

St. Vincent e Grenadine, l’Alta Corte conferma: “Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria”

News - Redazione 19.2.24
russia lgbt estremisti

Russia, Corte Suprema dichiara estremista il movimento LGBT: escalation persecutoria

News - Redazione Milano 30.11.23
Turchia, Erdogan torna ad attaccare le persone LGBTQIA+: "Una minaccia per la famiglia tradizionale" - Erdogan - Gay.it

Turchia, Erdogan torna ad attaccare le persone LGBTQIA+: “Una minaccia per la famiglia tradizionale”

News - Redazione 27.10.23
fifa mondiali 2034

FIFA, i mondiali di calcio del 2034 si terranno nell’omobitransfobica Arabia Saudita

News - Federico Boni 2.11.23
bandiera progress pride

Le conquiste internazionali sui diritti LGBTQIA+ del 2023

News - Federico Boni 19.12.23