Turchia, Erdogan vince ancora e attacca la comunità LGBT: “Strangoleremo chiunque osi toccare la famiglia”

Sconfitto al ballottaggio Kemal Kilicdaroglu. Erdogan rimarrà presidente della Turchia per altri 5 anni.

ascolta:
0:00
-
0:00
Istanbul protesta anti-LGBT Gay.it
Il presidente turco Erdogan e le sue politiche anti-LGBT
2 min. di lettura

Un altro mandato presidenziale, il 3° consecutivo. In Turchia Recep Tayyip Erdogan ha vinto il ballottaggio contro il social-democratico Kemal Kilicdaroglu. Il 52% dei voti per il presidente uscente, contro il 47.86% del rivale. Mai nessuno si era avvicinato tanto ad Erdogan, che ha dovuto sudare una rielezione conquistata seminando odio nei confronti della comunità LGBTQIA+ nazionale. L’affluenza al ballottaggio ha superato l’85%, in calo rispetto al 90% del primo turno.

Nella nostra cultura la famiglia è sacra, strangoleremo chiunque osi toccarla“, ha ribadito il neo eletto Erdogan in un discorso andato in onda sulla tv di Stato Trt, attaccando l’opposizione che a suo dire appoggerebbe la comunità LGBTQIA+. “Nessuno può insultare le nostre famiglie“, ha poi aggiunto il presidente, che in piazza a Istanbul ha così festeggiato:

“Con questa vittoria si sono aperte le porte del ‘secolo della Turchia'”.

Tra i primi premier a complimentarsi con lui l’ungherese Viktor Orbán e Vladimir Putin, che ha dichiarato: “La sua vittoria in queste elezioni è il logico risultato del suo lavoro dedicato come capo della Repubblica turca, una chiara prova del sostegno del popolo turco ai suoi sforzi per rafforzare la sovranità dello Stato e perseguire una politica estera indipendente“.

Dall’opposizione hanno ventilato l’ipotesi brogli, smentiti dal presidente del Consiglio elettorale supremo della Turchia Ahmet Yener.

Erdoğan è diventato primo ministro del Paese nel 2003, rimanendo in carica per 10 anni. Nel 2014 è stato eletto presidente, riportando indietro di decenni il Paese sul fronte dei di diritti umani, come denunciato da Human Rights Watch. Le sue opinioni sulle persone LGBTQ+ sono ben documentate. Lo scorso 7 maggio, in un comizio elettorale, ha affermato che il suo Partito non sarà “mai pro-LGBT, perché la famiglia per noi è sacra”. Nel 2022 ha definito i “diritti LGBTQIA una degenerazione“. Per il suo ministro dell’interno, Souly, la comunità LGBTQ+ è “terrorismo culturale” dell’Occidente.

Nel 2020 usò parole al veleno nei confronti della comunità, accusando le persone LGBTQ+ di “attaccare i nostri valori nazionali e spirituali” e di “cercare di avvelenare i giovani”.Il presidente ha poi etichettato i giovani queer come “vandali“, invitando le persone a “prendere posizione contro coloro che mostrano qualsiasi tipo di perversione proibita da Dio, che esibiscono tutti i tipi di eresia che il nostro signore ha proibito e coloro che li sostengono“. In Turchia l’omosessualità è legale ma le unioni omosessuali e l’adozione non sono riconosciute, la terapia di conversione non è vietata e i Pride sono puntualmente censurati dallo stato.Recep Tayyip Erdogan, che l’ex premier Mario Draghi definì senza mezzi termini “un dittatore”, rimarrà presidente della Turchia per altri 5 anni.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Marco Mengoni insieme a Fra Quintale e Gemitaiz canta "Un fuoco di paglia" di Mace, nell'album MAYA. Nel ritornello, Marco si rivolge ad un amore con una desinenza di genere maschile.

Marco Mengoni, una strofa d’amore a un uomo

Musica - Mandalina Di Biase 19.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente - close to you 01 - Gay.it

Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente

Cinema - Federico Boni 19.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Pro Vita, nuovi aberranti manifesti contro la carriera alias a Roma: "Basta confondere l'identità sessuale dei bambini" - Pro Vita nuovi aberranti manifesti contro la carriera alias a Roma - Gay.it

Pro Vita, nuovi aberranti manifesti contro la carriera alias a Roma: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Redazione 22.11.23
cina lgbt

Cina, così la repressione LGBTIQ+ procede lenta e inesorabile

News - Redazione Milano 9.11.23
St. Vincent e Grenadine, l'Alta Corte conferma: "Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria" - Caraibi - Gay.it

St. Vincent e Grenadine, l’Alta Corte conferma: “Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria”

News - Redazione 19.2.24
Poliziotto costretto ad esami psichiatrici per verificare se fosse gay, il Tar condanna il ministero - carcere - Gay.it

Poliziotto costretto ad esami psichiatrici per verificare se fosse gay, il Tar condanna il ministero

News - Redazione 18.4.24
bandiera progress pride

Le conquiste internazionali sui diritti LGBTQIA+ del 2023

News - Federico Boni 19.12.23
Milano, il consigliere comunale Michele Albiani denuncia per stalking attivista LGBT: "3 anni di inferno" - Michele Albiani - Gay.it

Milano, il consigliere comunale Michele Albiani denuncia per stalking attivista LGBT: “3 anni di inferno”

News - Redazione 21.3.24
decreto genitori

Corte d’Appello smentisce il decreto Salvini sulle carte d’identità dei minori: “Applicare la dicitura “genitori””

News - Redazione 15.2.24
Valentina Gomez, la candidata repubblicana che sui social brucia "libri LGBTQIA+" con un lanciafiamme (VIDEO) - Valentina Gomez - Gay.it

Valentina Gomez, la candidata repubblicana che sui social brucia “libri LGBTQIA+” con un lanciafiamme (VIDEO)

News - Redazione 28.3.24