Ucraina, l’Odessa Pride attaccato dai neonazisti: la polizia guarda senza intervenire

Spray urticante e lancio di uova, l'Odessa Pride macchiato dai neonazisti.

odessa pride
Scontri durante l'Odessa pride, domenica scorsa.
2 min. di lettura

In Ucraina scoppiano nuovamente gli scontri. L’Odessa Pride di domenica pomeriggio si è trasformato in un attacco violento da parte di gruppi neonazisti, che hanno bloccato la parata dopo 10 minuti dal suo inizio. Gli omofobi hanno pianificato un agguato, con striscioni contro il pride e spray al peperoncino.

Un’attacco che non doveva avvenire, secondo gli organizzatori dell’Odessa Pride. La Polizia aveva assicurato che non ci sarebbero stati scontri, e che la parata sarebbe stata sotto protezione. La Polizia, in tenuta anti sommossa, avrebbe dovuto blindare la marcia e assicurare il procedere dell’evento fino alla fine. Invece le squadre che seguivano la parata si sono mosse in ritardo, assistendo alle violenze degli omofobi senza muovere un dito.

Solo alla fine hanno deciso di intervenire, accerchiando i presenti al pride in modo da impedire che i neonazisti continuassero a picchiarli.

Il bilancio

Gli organizzatori hanno detto che l’Odessa Pride si è svolto per 6 anni senza problemi. Solo quest’anno c’è stato un attacco. La Polizia, dopo l’intervento, ha arrestato 16 persone. Altre 12 sono state fermate per teppismo. Alcuni erano minorenni. Una ragazza di 24 anni partecipante al pride  è stata trasportata all’ospedale, dopo essere stata attaccata con lo spray urticante.

L’attacco all’Odessa Pride dimostra che anche in Ucraina prende piede un sentimento omofobo

L’Ucraina non è mai stato un Paese molto aperto nei confronti della comunità LGBT. Al momento l’omosessualità è depenalizzata, ma per il resto non esistono leggi contro le discriminazioni o unioni civili e matrimoni per coppie dello stesso sesso.

L’opinione pubblica non accetta la comunità LGBT e solo il 28% pensa che dovrebbero vivere la propria sessualità senza problemi (secondo uno studio europeo del 2010).

Nel 2015 il parlamento ha dovuto approvare una legge che vieta la discriminazione basata sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere nei luoghi di lavoro, pur di entrare nell’area Schengen, ma nel 2016 ha rifiutato di sostenere la Convenzione di Istanbul. La transessualità, secondo la legge, è un disturbo psichiatrico.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Alex Wyse in concerto

Alex Wyse contro i pregiudizi: “Siate liberi di essere ciò che siete. Nessuno può porci confini”

Musica - Emanuele Corbo 13.6.24
L'Amante dell'Astronauta, l'amore queer "spudoratamente felice" che abbatte limiti ed etichette - Lamante dellastronauta 05 - Gay.it

L’Amante dell’Astronauta, l’amore queer “spudoratamente felice” che abbatte limiti ed etichette

Cinema - Federico Boni 14.6.24
Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l'omofobia - Dennis Gonzalez - Gay.it

Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l’omofobia

Corpi - Redazione 13.6.24
Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24
Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans - Lia Thomas - Gay.it

Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans

Corpi - Redazione 14.6.24

Continua a leggere

Russia, il primo caso di "estremismo LGBTQIA+" finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose - VIDEO - russia club pose orenburg - Gay.it

Russia, il primo caso di “estremismo LGBTQIA+” finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose – VIDEO

News - Francesca Di Feo 22.3.24
messico-violenza-persone-trans

Messico, è un massacro: quattro gli omicidi di persone trans documentati dall’inizio dell’anno

News - Francesca Di Feo 18.1.24
Massimiliano Di Caprio - titolare della Pizzeria Dal Presidente di Napoli, arrestato in un'inchiesta per camorra condotta dalla Dda sul clan Contini

Pubblicò violente parole contro gay e lesbiche nel 2022, Massimiliano Di Caprio arrestato in un’indagine per camorra

News - Redazione Milano 15.5.24
Alghero_Omofobia_condanna

Alghero, frasi omofobiche ignobili e persecuzioni a coppia gay: condannato a un anno e a pagare 20.000 euro

News - Francesca Di Feo 25.3.24
Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24
Pavel Lobkov

Mosca, giornalista mostra segni di aggressione “Così picchiano un fr**io”

News - Redazione Milano 2.1.24
san-gregorio-magno-quindicenne-accoltella-il-padre

Ragazzo di 15 anni accoltella il padre che lo “accusa” di essere gay durante una lite domestica

News - Francesca Di Feo 18.12.23
georgia-legge-anti-lgbt

Legge anti-LGBTI, così La Georgia potrebbe sabotare il proprio ingresso nell’Unione Europea

News - Francesca Di Feo 2.5.24