Belgrado, migliaia di omofobi in strada contro l’EuroPride 2022: “Profana il nostro Paese” – VIDEO

In strada si sono visti cartelli di ogni tipo, tra Santi, croci e Madonne, al grido "salviamo i nostri figli".

ascolta:
0:00
-
0:00
Belgrado, migliaia di omofobi in strada contro l'EuroPride 2022: "Profana il nostro Paese" - VIDEO - Belgrado migliaia di omofobi in strada contro lEuroPride 2022 - Gay.it
2 min. di lettura

Il presidente della Repubblica Aleksandar Vučić, sostenitore filo-russo della destra omotransfobica, ha annunciato la ‘cancellazione’ dell’EuroPride che si sarebbe dovuto tenere a Belgrado il 17 settembre, scatenando la reazione degli organizzatori che hanno confermato l’evento, chiamando tutti in piazza. Nell’attesa la tensione è sempre più alle stelle in Serbia, come visto nella giornata di domenica.

Migliaia di manifestanti sono infatti scesi nelle strade della capitale per dire NO all’Europride, tornando così a pressare il Capo dello Stato. La manifestazione di protesta è stata trainata dalla Chiesa ortodossa serba, con i vescovi presenti in piazza che hanno tuonato contro il Pride, che a loro dire minaccerebbe la famiglia tradizionale. Pregando e cantando, i manifestanti hanno raggiunto la Cattedrale di San Sava.

In strada si sono visti cartelli di ogni tipo, tra Santi, croci e Madonne, al grido “salviamo i nostri figli”. Il vescovo Nikanor ha definito l’Europride come “una profanazione del nostro Paese, della nostra Chiesa e della nostra famiglia”, annunciando la presenza di migliaia di persone “pronte a scendere nuovamente in piazza per mettersi davanti a coloro che avranno intenzione di distruggere i valori della Serbia“.

Tutto questo a poche ore dall’annuncio del presidente Aleksandar Vučić, che in diretta tv ha annunciato la cancellazione dell’evento citando le nuove tensioni tra Serbia e Kosovo e i problemi legati alla crisi energetica e alimentare figlia dell’invasione russa in Ucraina. Vučić ha anche ammesso di aver ricevuto forti pressioni dai partiti di estrema destra e da alcuni rappresentanti della Chiesa ortodossa serba, concludendo con un laconico “a un certo punto non si può ottenere tutto“.

Marko Mihailovic, direttore del Belgrado Pride, ha tuonato contro il Presidente, precisando come il governo possa cercare di vietare la manifestazione, ma non cancellarla, perché protetta dalla Costituzione serba. Ana Brnabić, da pochi giorni riconfermata premier, aveva difeso l’EuroPride con una lettera spedita all’EPOA ai tempi dell’assegnazione dell’evento: “Il governo che guido è impegnato a garantire il pieno rispetto dei diritti umani e di tutti i cittadini e con la presente promettiamo di aiutare il team organizzativo del Belgrado Pride a garantire l’organizzazione dell’EuroPride a Belgrado nel 2022”. Parole che oggi fanno ancor più rumore, dopo le dichiarazioni del Capo dello Stato.

Da giorni Ana, dichiaratamente lesbica, tace. Colpevolmente.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Blue Phelix intervista

Blue Phelix e il buio dopo X Factor: “Sono stato molto giudicato e ho sofferto. Oggi so chi sono”

Musica - Emanuele Corbo 22.7.24
Kamala Harris Brat

Perché Kamala Harris è una brat, cosa significa e quali star l’hanno già acclamata

News - Mandalina Di Biase 23.7.24
La nuova Forza Italia "liberal" voluta dai Berlusconi vuole dividere la comunità LGB da quella T?

Forza Italia vuole dividere la comunità LGBIAQ dalla comunità T, ma noi “Insieme siamo partite, insieme torneremo”

News - Giuliano Federico 22.7.24
Pestaggio Roma Coppia Gay - La difesa dei 4 presunti aggressori smentisce l'omofobia "Non sapevamo fossero gay"

Pestaggio coppia gay a Roma, gli aggressori “Non abbiamo usato insulti omofobi”

News - Redazione 22.7.24
Perché amiamo Tom Daley - Tom Daley - Gay.it

Perché amiamo Tom Daley

News - Federico Boni 23.7.24
Tutti i coming out "vip" del 2024 - Coming Out 2024 - Gay.it

Tutti i coming out “vip” del 2024

News - Federico Boni 19.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

report-amnesty-diritti-umani

Preoccupante regressione dei diritti umani, tra cui quelli LGBTQIA+, a livello globale: il desolante report di Amnesty International

News - Francesca Di Feo 29.4.24
"È importante votare, e non accettare le altrui decisioni come accade in Cina": storia di unə rifugiatə LGBTQIA+ scappatə dalle persecuzioni del governo di Xi Jinping - cina intervista rifugiat lgbtqia 1 - Gay.it

“È importante votare, e non accettare le altrui decisioni come accade in Cina”: storia di unə rifugiatə LGBTQIA+ scappatə dalle persecuzioni del governo di Xi Jinping

News - Francesca Di Feo 24.5.24
Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso - carcere amnistia - Gay.it

Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso

News - Redazione 29.5.24
St. Vincent e Grenadine, l'Alta Corte conferma: "Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria" - Caraibi - Gay.it

St. Vincent e Grenadine, l’Alta Corte conferma: “Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria”

News - Redazione 19.2.24
Malika Ayane madrina del Napoli Pride 2024: "Profondamente orgogliosa" - Malika Ayane - Gay.it

Malika Ayane madrina del Napoli Pride 2024: “Profondamente orgogliosa”

News - Redazione 23.4.24
L’Indonesia vuole vietare i media LGBTQIA+ e il giornalismo investigativo - indonesia gay protest - Gay.it

L’Indonesia vuole vietare i media LGBTQIA+ e il giornalismo investigativo

News - Redazione 29.5.24
Yemen, 13 persone condannate ad esecuzione pubblica per "omosessualità" - Indonesia fustigazione gay - Gay.it

Yemen, 13 persone condannate ad esecuzione pubblica per “omosessualità”

News - Redazione 9.2.24
bielorussia-omosessualita-pedofilia-zoofilia

La Bielorussia paragona le identità LGBTQIA+ a pedofili e zoofili: saranno punibili col carcere duro

News - Francesca Di Feo 12.4.24