EuroPride 2022 Belgrado, il Consiglio d’Europa attacca: “Divieto deplorevole, che sia autorizzato”

"Chiedo alle autorità serbe di essere dalla parte giusta della storia consentendo una marcia pacifica e sicura dell'Europride questo sabato".

ascolta:
0:00
-
0:00
EuroPride 2022 Belgrado, il Consiglio d'Europa attacca: "Divieto deplorevole, che sia autorizzato" - Dunja Mijatović - Gay.it
2 min. di lettura

Nella giornata di ieri la polizia di Belgrado ha cancellato la parata dell’EuroPride, a due settimane dallo stop alla manifestazione annunciato dal presidente filo-Putin Aleksandar Vučić, contestato dagli organizzatori e dalle associazioni LGBTQ+ internazionali pronte comunque a scendere in strada. Il comitato organizzatore dell’EuroPride ha ufficializzato che presenterà ricorso in tribunale contro il divieto annunciato dalla polizia.

Durissima, in tal senso, è stata Dunja Mijatović, commissaria per i diritti umani del Consiglio d’Europa. “È estremamente deplorevole che le autorità serbe abbiano deciso di vietare l’Europride previsto per il 17 settembre”, ha tuonato Mijatović. “Settimane di incertezza sullo svolgimento di questa marcia hanno inviato un messaggio sbagliato ai cittadini, e hanno fatto spazio ad un’odiosa retorica e ad altre minacce contro le persone LGBTI, anche da parte di leader religiosi”.

“Accolgo con favore la recente dichiarazione del presidente Vucic sull’importanza di riconoscere e rispettare i diritti umani delle persone LGBTI e esorto le autorità serbe a garantire che coloro che sfileranno chiedendo pari diritti umani e dignità possano farlo in sicurezza”, ha proseguito Mijatović. “La Serbia deve rispettare i suoi obblighi in materia di diritti umani e difendere la libertà di pacifico ritrovo e la libertà di espressione per tutti, senza discriminazioni”. “La libertà di pacifico ritrovo e di espressione è al centro di una democrazia libera, inclusiva e pluralista, in cui tutti possono godere dei propri diritti umani in modo equo e sicuro, in cui le questioni sociali sono discusse attraverso un pacifico dialogo. Come costantemente ripetuto nella giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo, gli Stati hanno l’obbligo, nella misura più ampia possibile, di facilitare lo svolgimento di riunioni pacifiche. Trovo molto preoccupante che la marcia dell’Europride stia affrontando un tale livello di ostruzionismo da parte delle autorità, mentre altri eventi e massicci raduni si sono svolti liberamente e in sicurezza nelle strade di Belgrado”.

“In casi che sollevano questioni simili, la Corte europea dei diritti dell’uomo ha stabilito che gli Stati hanno l’obbligo di adottare misure preventive per neutralizzare i rischi di violenza contro simili ritrovi e devono garantire la sicurezza dei partecipanti”, ha sottolineato Mijatović. “Devono inoltre garantire che l’ora, il luogo e le modalità di svolgimento di un’assemblea siano tali da consentire ai partecipanti di trasmettere il proprio messaggio entro il raggio visivo e uditivo del pubblico a cui è destinato. Invece di piegarsi alle minacce e all’odio vietando la marcia dell’Europride, le autorità serbe hanno la responsabilità di garantire che tutti possano esercitare il proprio diritto a godere delle stesse libertà e uguale dignità”. “Come ho sottolineato nelle mie conversazioni con le autorità serbe ai massimi livelli nelle ultime due settimane, il fatto che Europride si svolga in Serbia è di grande importanza anche per la regione dell’Europa sudorientale, dove c’è ancora molto da fare per combattere la discriminazione e l’odio contro le persone LGBTI. È positivo che le marce del Pride si siano svolte pacificamente negli ultimi anni a Belgrado, Sarajevo, Tirana, Podgorica e Skopje e chiedo alle autorità serbe di essere dalla parte giusta della storia consentendo una marcia pacifica e sicura dell’Europride questo sabato“.

Gli organizzatori dell’EuroPride hanno ribadito sui social che il 17 settembre saranno in strada.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi - olimpiadi parigi atleti queer - Gay.it

Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi

Corpi - Federico Boni 23.7.24
Kamala Harris presidente, l'endorsement di Human Rights Campaign: "Campionessa per l'uguaglianza LGBT" - Kamala Harris - Gay.it

Kamala Harris presidente, l’endorsement di Human Rights Campaign: “Campionessa per l’uguaglianza LGBT”

News - Federico Boni 22.7.24
Giancarlo Commare e il presunto coming out alla domanda del tiktoker: "Quanto sei gay? Sono gay" (VIDEO) - Giancarlo Commare ha fatto coming out - Gay.it

Giancarlo Commare e il presunto coming out alla domanda del tiktoker: “Quanto sei gay? Sono gay” (VIDEO)

Culture - Redazione 22.7.24
Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain - QUEER by Luca Guadagnino from left Drew Starkey and Daniel Craig photo by Yannis Drakoulidis - Gay.it

Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain

Cinema - Federico Boni 23.7.24
Kamala Harris Brat

Perché Kamala Harris è una brat, cosa significa e quali star l’hanno già acclamata

News - Mandalina Di Biase 23.7.24
La nuova Forza Italia "liberal" voluta dai Berlusconi vuole dividere la comunità LGB da quella T?

Forza Italia vuole dividere la comunità LGBIAQ dalla comunità T, ma noi “Insieme siamo partite, insieme torneremo”

News - Giuliano Federico 22.7.24

Continua a leggere

Armenia LGBT

Cos’è la Gayropa: “Quasi tutti gli Europei sono gay, noi no!”, così parlano i giovani in Armenia

News - Redazione Milano 8.5.24
Commissione UE, Ursula von der Leyen rieletta presidente. No di Lega e FDI. Diritti LGBT+ mai citati - Ursula von der Leyen - Gay.it

Commissione UE, Ursula von der Leyen rieletta presidente. No di Lega e FDI. Diritti LGBT+ mai citati

News - Federico Boni 18.7.24
bielorussia-omosessualita-pedofilia-zoofilia

La Bielorussia paragona le identità LGBTQIA+ a pedofili e zoofili: saranno punibili col carcere duro

News - Francesca Di Feo 12.4.24
Alessandro Zan Elezioni Europee PD Collegio Nord Est Nord Ovest

“Contro i neofascismi, per un’Europa antifascista” Alessandro Zan candidato PD alle Elezioni Europee

News - Redazione Milano 23.4.24
Marina Zela, Giuseppe Conte e Fabrizio Marrazzo - Movimento Cinque Stelle e Partito Gay LGBT

Elezioni Europee, il M5S non vuole candidare Marrazzo e Zela del Partito Gay LGBT, appello a Conte

News - Redazione Milano 22.4.24
Europee 2024: il Pd candida Marco Tarquinio, ex direttore dell'Avvenire contrario al matrimonio egualitario? - Marco Tarquinio - Gay.it

Europee 2024: il Pd candida Marco Tarquinio, ex direttore dell’Avvenire contrario al matrimonio egualitario?

News - Federico Boni 28.3.24
Marilena Grassadonia Intervista Elezioni Europee 2024 Verdi e Sinistra Italiana

Europee 2024, intervista a Marilena Grassadonia: “Pace, ambiente, battaglie transfemministe e del movimento LGBTQIA+”

News - Federico Boni 16.5.24
congo-legge-anti-lgbt

Congo, avanza una proposta di legge anti-LGBTIQ in chiave anti-Occidentale

News - Francesca Di Feo 31.5.24