Germania: ufficiale il risarcimento per i militari gay oggetto di discriminazione fino al 2000

Una discriminazione durata decenni, quella dei militari gay, considerati un rischio per la sicurezza dell'esercito. Avranno un risarcimento.

militari gay
La scusa per i decenni di discriminazione dei militari gay.
2 min. di lettura

È un mea culpa quello della Germania. La discriminazione subita dai militari gay è stata una vergogna, e per questo saranno risarciti. È il ministro della Difesa tedesco a scusarsi in nome dello Stato, dopo aver letto uno studio commissionato dal suo ufficio riguardo la “discriminazione sistematica” nel Bundeswehr. Quest’ultimo è stato l’esercito della Germania Ovest, dal 1955 fino al nuovo millennio.

La discriminazione dei militari gay, conferma lo studio, ha impedito a quest’ultimi di fare carriera nel mondo militare, e per decenni un omosessuale non ha mia potuto ricoprire incarichi di ufficiale o sottufficiale. Inoltre, si pensava che i militari gay fossero un rischio per la sicurezza dell’esercito. Inaccettabile per un Paese come la Germania, come ha dichiarato lo stesso ministro della Difesa Annegret Kramp-Karrenbauer:

Mi rammarico molto per la pratica della discriminazione contro gli omosessuali nella Bundeswehr, che rappresentava la politica di quel tempo. Chiedo scusa a coloro che hanno sofferto a causa di tutto ciò.

L’impegno della Germania per riabilitare le persone LGBT discriminate, anche i militari gay

Lo studio che ha indagato sulle discriminazioni è solo l’ultimo tassello del lavoro che lo Stato sta portando avanti per riabilitare le persone LGBT che non hanno potuto essere sé stesse a causa delle leggi imposte nell’800 ma messe in atto soprattutto nel periodo nazista. Leggi che sono state eliminate formalmente solo 1994.

E con questo impegno, il risarcimento alle persone discriminate e anche solamente indagate è stato approvato. E anche se il denaro non può cancellare decenni di discriminazione continua, può essere un modo  per dimostrare l’appoggio e la vicinanza dello Stato.

Ma le discriminazioni hanno continuato as esistere per almeno 30 anni

Il risarcimento riguarda la discriminazione dei militari gay negli anni del nazismo o dell’Unione Sovietica. Ma c’è di più. Difatti, lo studio ha evidenziato che anche se nel 1970 una corte federale aveva stabilito che l’omosessualità non era più considerato un reato disciplinare per i soldati, gli atti discriminatori sono proseguiti.

Lo studio riporta anche una lettera del 1984, in cui si richiedeva che un ufficiale – il quale aveva affermato di avere “tendenze omosessuali” – dovesse essere assegnato a “un incarico in cui non è più l’immediato superiore di soldati prevalentemente giovani“.

Il divieto di discriminazione per i militari gay è arrivato nel 2000, e solo perché un soldato omosessuale aveva denunciato l’esercito per essere stato rimosso dal suo incarico. Il ministro della Difesa dell’epoca, Rudolf Scharping, ha così eliminato la legge definitivamente, nonostante la contrarietà dei vertici militari.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming

News - Federico Boni 26.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24
Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24

Leggere fa bene

Martano, omofobia ai danni della drag queen Tekemaya: "Mi veniva da piangere e mi son sentita male" - Tekemaya - Gay.it

Martano, omofobia ai danni della drag queen Tekemaya: “Mi veniva da piangere e mi son sentita male”

News - Redazione 6.12.23
Palermo, si suicida a 13 anni per bullismo, deriso per il presunto orientamento affettivo - stella cadente 2 - Gay.it

Palermo, si suicida a 13 anni per bullismo, deriso per il presunto orientamento affettivo

News - Redazione Milano 13.11.23
Perugia, in otto a processo per insulti omofobi sui social: “Odiare costa!” - Perugia Pride 2019 - Gay.it

Perugia, in otto a processo per insulti omofobi sui social: “Odiare costa!”

News - Redazione 26.1.24
Milano, affitto negato perché gay: "La proprietaria preferisce una persona "tradizionale"" (VIDEO) - Andrea Papazzoni - Gay.it

Milano, affitto negato perché gay: “La proprietaria preferisce una persona “tradizionale”” (VIDEO)

News - Redazione 16.2.24
Morgan: "Devolvo la metà del mio cachet di X Factor a casa di accoglienza LGBTQIA+. Le mie scuse sincere" - Morgan - Gay.it

Morgan: “Devolvo la metà del mio cachet di X Factor a casa di accoglienza LGBTQIA+. Le mie scuse sincere”

News - Redazione 1.9.23
avvocato-difensore-filippo-turetta-emanuele-compagno

Omofobia, misoginia e victim blaming sui social di Emanuele Compagno, ex avvocato difensore di Filippo Turetta

News - Francesca Di Feo 24.11.23
grande fratello anita olivieri froci

Grande Fratello, insulti omofobici? Anita ha detto “fr*ci”?

Culture - Redazione Milano 25.10.23
dua lipa omofobia transfobia misoginia

Dua Lipa: “Omofobia e transfobia sono parenti della misoginia”

Musica - Redazione Milano 27.8.23