Iran, l’esistenza impossibile della comunità LGBT: quando ogni giorno si rischia la vita

Violenze da parte della propria famiglia, amici, e dagli stessi partner. Ovvero essere LGBT in Iran.

iran
Aumentano le violenze in Iran.
3 min. di lettura

L’Iranian Lesbian and Transgender Network, 6Rang, ha pubblicato nei giorni scorsi il rapporto intitolato “Hidden Wounds: A Research Report on Violence Against LGBTI in Iran“. Questo documento mostra la qualità della vita delle persone LGBT in Iran, paese in cui l’omosessualità è considerata reato, punita con frustate e in casi estremi anche con la pena capitale.

Sono 30 pagine piene di violenze avvenute in Iran, raccontate da 230 iraniani LGBT in tre mesi. Un campione piuttosto giovane, in cui il 30% ha tra i 18 e i 25 anni, il 15% ha più di 35 anni e il 5% aveva meno di 18 anni. Tutti i 230 intervistati hanno ammesso pubblicamente di essere omosessuali, e il 69% di loro ha anche confermato l’inutilità nel denunciare alla Polizia le violenze subite. Il rischio è il ribaltamento dei ruoli: da vittima si diventa colpevoli di sodomia, con seguente condanna.

I numeri del rapporto sugli iraniani LGBT

In testa, le violenze avvengono tra le mura domestiche. Il 63% del campione ha testimoniato che l’odio maggiore viene da parte dei familiari, che arrivano a picchiare la vittima solo perché omosessuale. Al secondo posto, 49%, si trovano invece amici e compagni di classe. Si scende poi al 38% con il terzo posto, dove ritorna la famiglia, ma “allargata”. Infine, un 20% conferma che ha ricevuto violenza dagli stessi partner.

Più della metà ha anche riferito di essere stato attaccato pubblicamente, davanti a tutti e senza che nessuno intervenisse in loro difesa. Anche la Polizia ne approfitta: il 20% racconta di essere stato arrestato e identificato, il 28% ha ricevuto offese e botte durante il periodo di detenzione, il 13% è stato abusato sessualmente.

Le testimonianze raccolte

Un ragazzo, si legge nel rapporto, è stato arrestato mentre era in auto con il suo compagno. Portati in caserma, sono stati identificati e chiamati i genitori di entrambi, in modo che le violenze continuassero anche a casa. I due non si sono più potuti vedere.

Un ragazzo intersessuale ha raccontato di essere stato consegnato alla Polizia dell’Iran dalla sua stessa famiglia per la sua condizione, mentre un ragazzo trans è stato arrestato e punito con delle frustate, solo per il suo aspetto.

E la testimonianza di una coppia:

Sono stato arrestato nella casa che io e il mio compagno avevamo affittato. Era molto più simile a un attacco che a un arresto, anche se ci eravamo arresi completamente.

Anche sul lavoro, la vita nell’Iran omofobo è un inferno:

Sono stato costretto a dimettermi dopo il furto e la divulgazione dei dati sensibili miei e del mio partner. Anche il mio datore di lavoro ha dovuto denunciarci alle forze dell’ordine, solo grazie alla mediazione di alcuni colleghi ha accettato di non farlo.

E a scuola:

Sono stato mandato più volte nell’ufficio del preside e successivamente a ricevere una consulenza. Sono stato anche minacciato di espulsione a causa dei miei capelli corti e del mio aspetto. 

Una ragazza è stata sospesa perché i suoi capelli corti attirava le ragazze, e una in particolare si era dimostrata interessata a lei.

Il regno del terrore nell’Iran omofobo

Non è nuova la politica dell’Iran nei confronti della comunità LGBT. Come in altri Paesi, a farla da padrone è la religione e in particolare la sharia, Gli iraniani omosessuali condannati a morte o ad una punizione corporale subiscono un processo sommario, dove le prove presentate non verrebbero accettate in nessun tribunale. Lo Stato inoltre, a febbraio, ha costretto migliaia di iraniani gay a cambiare genere con un’operazione chirurgica, provando così ad eliminare gli omosessuali dal Paese.

Secondo i politici, le esecuzioni e la tolleranza zero fanno capo ai “principi morali” della società.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 25.9.20 - 17:24

C'è sempre da ringraziare il " venditore di peanuts -Jimmy Carter " per aver fatto cadere lo Scià e Mitterrand per aver permesso il rientro di Khomeini : volevano il petrolio di Teheran , non lo hanno ottenuto.

Trending

Sandokan, c'è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi - Sandokan - Gay.it

Sandokan, c’è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi

Serie Tv - Redazione 18.4.24
Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente - close to you 01 - Gay.it

Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente

Cinema - Federico Boni 19.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
free willy, locali gay amsterdam

“Free Willy”, il nuovo locale queer ad Amsterdam dedicato agli amanti del nudismo

News - Redazione 19.4.24

Continua a leggere

coldplay indonesia musulmani

Coldplay, contestazione di 300 musulmani fondamentalisti al concerto: “Sostengono la causa LGBTQIA+”

News - Redazione Milano 16.11.23
uganda uomo arrestato

Picco di arresti e procedimenti giudiziari contro le persone LGBTQIA+ nel 2023

News - Federico Boni 1.12.23
ghana-cardinale-contro-disegno-di-legge-omofobo

Ghana, il Cardinale Turkson contro la legge anti-LGBTQI+: “L’omosessualità andrebbe capita, non criminalizzata”

News - Francesca Di Feo 29.11.23
Milano, affitto negato perché gay: "La proprietaria preferisce una persona "tradizionale"" (VIDEO) - Andrea Papazzoni - Gay.it

Milano, affitto negato perché gay: “La proprietaria preferisce una persona “tradizionale”” (VIDEO)

News - Redazione 16.2.24
Palermo aggressione omobitransfobica

Palermo, aggressione omobitransfobica, anche da parte di minorenni: “Se denunciate vi ammazziamo”

News - Francesca Di Feo 22.1.24
Ambrogino d'Oro 2023 a Pucci, autore di battute omofobe su Zorzi e insulti a Schlein. Albiani: "È una porcata" - andrea pucci - Gay.it

Ambrogino d’Oro 2023 a Pucci, autore di battute omofobe su Zorzi e insulti a Schlein. Albiani: “È una porcata”

News - Federico Boni 16.11.23
ragazza-lesbica-aggredita-bojano

Prese a schiaffi e insultò coppia di donne lesbiche. Condannato a 5 mesi e 9 giorni di reclusione

News - Redazione 23.2.24
Pasquale Ciano, aggressione omofoba a Sitges: "Ho rischiato di perdere l'occhio" - Pasquale Ciano 2 - Gay.it

Pasquale Ciano, aggressione omofoba a Sitges: “Ho rischiato di perdere l’occhio”

News - Redazione 13.12.23