Liz Cheney sfida Donald Trump e sogna la Casa Bianca: ecco quello che pensa dei diritti LGBTQ+

Repubblicana figlia di Dick Cheney, vicepresidente degli Stati Uniti sotto la presidenza di George W. Bush, Liz ha spesso mantenuto posizioni ambigue sui diritti LGBTQ.

ascolta:
0:00
-
0:00
Liz Cheney sfida Donald Trump e sogna la Casa Bianca: ecco quello che pensa dei diritti LGBTQ+ - Liz Cheney - Gay.it
2 min. di lettura

56enne membro della Camera dei Rappresentanti per lo stato del Wyoming dal 2017, Elizabeth Lynne “Liz” Cheney Perry ha appena perso la rinomina alle primarie repubblicane contro Harriet Hageman, ma ora starebbe puntando alla Casa Bianca nel 2024, sfidando proprio Donald Trump e il suo ex vicepresidente Mike Pence.

Figlia di Dick Cheney, vicepresidente degli Stati Uniti dal 2001 al 2009 sotto la presidenza di George W. Bush, Liz è stata tra i dieci repubblicani che alla Camera hanno votato per mettere sotto accusa Trump, in relazione all’assalto al Campidoglio del 6 gennaio del 2021. Da allora l’ex tycoon le ha dichiarato guerra. Lo scorso ferragosto Cheney ha subito una schiacciante sconfitta alle primarie e perderà il suo seggio al Congresso degli Stati Uniti, ma ora vorrebbe rilanciare la posta candidandosi alle primarie repubblicane per le elezioni del 2024, promettendo che farà “tutto il necessario” per impedire a Trump – che a suo dire rappresenta “una minaccia e un rischio molto grave” per gli Stati Uniti – di ridiventare presidente.

Sul fronte LGBTQ+, dinanzi ad una potenziale Liv Cheney presidente degli Stati Uniti d’America, cosa dovremmo aspettarci? In passato Liv si è opposta al matrimonio egualitario, per poi pentirsene e confessare di aver sbagliato. Posizioni contrarie alle nozze tra persone dello stesso sesso che alimentarono una profonda spaccatura tra lei e sua sorella Mary, apertamente lesbica e felicemente sposata con una donna. Persino suo padre Dick, spalla di Bush Junior, aveva espresso il proprio sostegno al matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Amo molto mia sorella“, ha successivamente detto Liz. “Amo moltissimo la sua famiglia e ho sbagliata. È una questione molto personale per la mia famiglia. Credo che la mia famiglia avesse ragione”.

Cheney ha poi confessato come l’aver incontrato una donna trans abbia profondamente cambiato la sua prospettiva sui diritti LGTBQ+. Ha ricordato come la giovane donna non “si sentisse al sicuro perché transgender”, precisando come “nessuno dovrebbe sentirsi non al sicuro“.

Liz Cheney ha recentemente votato a favore del Respect for Marriage Act, che andrebbe a proteggere il matrimonio tra persone dello stesso sesso da eventuali decisioni contrarie della Corte Suprema, nel caso in cui i giudici repubblicani dovessero decidere di ribaltare anche la sentenza Obergefell v Hodges, come fatto con la sentenza sull’aborto Roe vs Wade lo scorso giugno.

Nel 2021 Cheney ha votato contro l’Equality Act, che vieterebbe la discriminazione anti-LGBTQ+ a livello nazionale, e ha inoltre sostenuto i divieti relativi all’aborto, respingendo un disegno di legge contro la brutalità e la discriminazione razziale da parte della polizia e opponendosi all’ampliamento dell’Affordable Care Act, riforma sulla sanità USA voluta da Barack Obama.

Dovesse davvero candidarsi, Cheney andrà a sfidare Donald Trump, che in 4 anni di presidenza ha pubblicamente attaccato la comunità LGBTQ+ in 200 occasioni, dando così forma alla presidenza più omotransfobica di sempre. Da quando ha lasciato lo Studio Ovale, il tycoon non si è certamente fermato, tornando ad alimentare odio transfobico nei confronti delle atlete transgender, che lui vorrebbe bandire a livello nazionale.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Tiziano Ferro ospite di Voci Parallele

Giuni Russo “Voci Parallele”: Tiziano Ferro, Irene Grandi e tutti gli ospiti del concerto in ricordo di un’artista immensa

Musica - Emanuele Corbo 12.6.24
Roma Pride 2024, intervista a Mario Colamarino: "Siamo la somma di tutte le lotte, la vera opposizione al governo Meloni" - Pride Croisette 2 - Gay.it

Roma Pride 2024, intervista a Mario Colamarino: “Siamo la somma di tutte le lotte, la vera opposizione al governo Meloni”

News - Federico Boni 12.6.24
Prisma 2 Intervista a Ludovico Bessegato qui con Mattia Carrano - Gay.it 02

Prisma 2, intervista al regista Ludovico Bessegato “Non diamo risposte a chi cerca il giudizio”

Serie Tv - Giuliano Federico 8.6.24
aggressione-marrazzo

Aggredito Fabrizio Marrazzo, leader del Partito Gay: “Non è intervenuto nessuno” – VIDEO

News - Francesca Di Feo 12.6.24
I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming - ilm queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming

Corpi - Federico Boni 10.6.24
Marco Mengoni Carlo Conti Sanremo 2025 Gay.it

Marco Mengoni sul ritorno di Carlo Conti a Sanremo: “Senza Amadeus sarà diverso”

Culture - Emanuele Corbo 10.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

Francia, il ministro della giustizia si scusa per le leggi omofobe passate. Primo via libera al risarcimento - Parigi rainbow Pride - Gay.it

Francia, il ministro della giustizia si scusa per le leggi omofobe passate. Primo via libera al risarcimento

News - Redazione 14.3.24
Finlandia, gay e unito civilmente Pekka Haavisto vola al ballottaggio presidenziale contro Alex Stubb - Pekka Haavisto - Gay.it

Finlandia, gay e unito civilmente Pekka Haavisto vola al ballottaggio presidenziale contro Alex Stubb

News - Federico Boni 29.1.24
papa-francesco-persone-trans

Papa Francesco come Giorgia Meloni: “Teorie gender pericolosissime, GPA da proibire a livello universale”

News - Redazione 8.1.24
Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l'assalto a Capitol Hill - Steven Miles - Gay.it

Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l’assalto a Capitol Hill

News - Redazione 20.2.24
joe biden pride month 2023 gay pride stati uniti lgbtiq+ trans kids

Joe Biden celebra il Pride Month 2024: “In America siamo tutti uguali, promuovere l’uguaglianza è prioritario”

News - Federico Boni 3.6.24
albania-diritti-lgbtqia

Albania, tutte le promesse non mantenute dal governo in ambito di diritti LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 5.1.24
Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno - Arcigay Livorno - Gay.it

Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno

News - Redazione 8.3.24
Elly Schlein

Donne LGBTI+ e politica: pregiudizi, molestie, violenze, così la resistenza patriarcale tenta di dissuaderle

News - Francesca Di Feo 29.3.24