Noah Schnapp di Stranger Things: “Se non fosse stato per Will chissà quando avrei capito di essere gay”

Il giovane attore è tornato a parlare del proprio orientamento sessuale. "Non mi sono mai sentito così supportato e amato".

ascolta:
0:00
-
0:00
Noah Schnapp di Stranger Things: "Se non fosse stato per Will chissà quando avrei capito di essere gay" - Noah Schnapp - Gay.it
6 min. di lettura

A inizio 2023 Noah Schnapp ha fatto coming out sui social, con un video a lungo tenuto nascosto nel proprio smartphone. Non si sentiva pronto Noah, fino a quando il 5 gennaio, dopo che la sua famiglia ha accompagnato sua sorella gemella, Chloe, al college di Boston, ha sentito che quel momento era arrivato. Quando si è rimesso in auto in direzione casa, a Westchester, New York, ha pubblicato il video di otto secondi ai suoi oltre 31 milioni di follower su TikTok. Il resto è storia, con il suo telefono letteralmente esploso.

Non volevo stare lì ad aspettare nervosamente di vedere cosa avrebbe detto la gente“, ha commentato Schnapp sei mesi dopo, dalle pagine di Variety. “Volevo solo mettere via quel capitolo, avere fiducia in quello che sono e sapere che non dovevo più preoccuparmi di ciò che pensa la gente.”

Noah Schnapp di Stranger Things: "Se non fosse stato per Will chissà quando avrei capito di essere gay" - Noah Schnapp piange Stranger Things Gay - Gay.it

A fine viaggio, durato ore, la prima scoperta. “Quando ho riacceso il telefono c’erano tipo mille messaggi con i cuori, congratulazioni e bandiere arcobaleno”. “Stavo piangendo. Ero tipo ‘ce l’ho fatta. Ho finito. Non devo più preoccuparmi”.

La decisione di Schnapp di fare coming out è stata il culmine di un processo che, a detta del diretto interessato, è iniziato quando ha confermato a Variety in un’intervista dell’estate 2022 che il suo personaggio di “Stranger Things”, Will Byers, era gay. Quando la prima stagione è arrivata su Netflix, nel 2016, Schnapp aveva 11 anni. Da allora aveva sempre risposto in modo vago alle domande sulla sessualità di Will. Fino all’estate del 2022, quando l’orientamento sessuale di Will, nella 4a stagione della serie, prende forma, svelandosi.

Una volta che ho accettato completamente il fatto che Will fosse gay, il processo di accettazione legato a me stesso ha preso velocità”. “Sarei in un posto completamente diverso se non avessi mai interpretato Will, se non l’avessi abbracciato aiutandomi ad accettare me stesso. Penso che se non avessi mai interpretato quel personaggio, probabilmente sarei ancora represso“.

I fratelli Duffer, creatori della serie, hanno sempre saputo dell’enorme importanza di Will, per quanto si veda solo per otto minuti e mezzo nella prima stagione, prima di scomparire. Nella premiere di stagione, la madre di Will, Joyce (Winona Ryder), dice che altri bambini chiamano suo figlio “queer”, e che suo padre assente lo aveva etichettato con insulti omofobi. L’orientamento sessuale di Will è sempre stato chiaro, per i Duffer.

“Non ci ho pensato due volte”, confessa ora Schnapp. “Ero così giovane; Sapevo a malapena cosa significasse quella parola. E non credo nemmeno di sapere di essere gay”. Una volta uscita la prima stagione, Stranger Things è improvvisamente esploso e sono subito iniziate le speculazioni dei fan sulla sessualità di Will. All’epoca Noah, appena 12enne, decise di intervenire direttamente, via social, esponendosi in prima persona con queste parole: “Per me, il fatto che Will sia gay o meno non ha importanza. ‘Stranger Things’ è uno spettacolo su un gruppo di bambini che sono outsider “. “Ho solo 12 anni, ma so che ci relazioniamo tutti con l’essere diversi”. Quel post venne prima pubblicato e poi cancellato.

Con la 4a stagione, come detto, tutto è cambiato, perché l’amore di Will nei confronti dell’amico Mike diventa esplicito. Noah legge commenti quasi unicamente positive e li fa suoi, interiorizzandoli. “Ho visto tutti questi commenti su Instagram e TikTok. Non c’era niente di negativo nel fatto che fosse gay. Ero tipo, se ha tutto questo supporto, allora perché dovrei preoccuparmi di qualcosa?”. Iniziato il college, Schnapp ha capito una volta per tutte chi fosse. Assediato dalle ragazze, perché comunque ricco e famoso, è arrivato ad una semplice conclusione. “Non mi piacciono, non voglio questo. E mi sono detto, “porca miseria, ora lo so!”.

La settimana dopo Noah è tornato in famiglia e ha fatto coming out con sua sorella gemella, Chloe. In auto, tornando a casa, il giovane attore continuava a rimandare, perché impaurito, ma l’abitazione era sempre più vicina. “Perché continui a prendere queste strade sbagliate?”, chiedeva Chloe. E lui: “Non ce la faccio, non ce la faccio”. Poi siamo tornati a casa e mi sono detto, ‘Fanculo'”. E a quel punto il coming out è diventato realtà. La reazione della sorella gemella è stata “estasiata”.

“Ha detto che avrebbe odiato l’idea che io potessi sposare un’altra ragazza, dovendo competere con lei per ottenere la mia attenzione. Con il fatto che ora sarà un ragazzo, ha detto, ‘Oh, sarà il mio migliore amico'”.

Una volta tornato al college Schnapp ha nuovamente represso quanto appena scoperto. “Esserne pienamente consapevole e nasconderlo completamente, palesemente, è stato davvero difficile”. “Ha reso tutto infelice per quei mesi”. Sua madre era così preoccupata che è andato a trovarlo, per vedere se stava bene.

“Non potevo dirle come mi sentivo senza dirle qual era il problema, quindi una sera a cena le ho detto tutto. Lei ha risposto: ‘Finalmente, me l’hai detto!’. Mi ha detto che aveva parlato con una sua amica quando avevo 12 anni e le aveva rivelato, ‘So che mio figlio è gay. Devo chiederglielo? Come faccio?’. L’amica le aveva risposto, ‘Oh, lascialo stare e lascia che lo capisca da solo.'”

Nel dirlo a sua mamma, Noah ha tirato “il più grande respiro di sollievo della mia vita!”. A quel punto sono arrivati i coming out con suo padre e con gli amici più stretti. Schnapp ha fatto una lista di nomi, di attori, a cui avrebbe voluto dirlo. Quando l’ha detto a Millie Bobby Brown, sua collega in Stranger Things, lei ha risposto “finalmente me l’hai detto!“. A fine 2022 Noah ha fatto coming out con il produttore nonché regista di Stranger Things Shawn Levy e la sua famiglia, con cui aveva trascorso delle vacanze.

“È stata una conversazione così adorabile, confortevole”, ha ricordato Levi. “Ero consapevole di quanto rumore ci fosse intorno a Will Byers, al personaggio e alla sua sessualità. Non ho mai speso molta energie a pensare se fosse vero anche per Noah. Suppongo di non essere rimasto scioccato dalla rivelazione quando Noah l’ha condivisa, ma mentirei se dicessi che aspettavo quel giorno. Dirò che il Noah che vedo dopo il coming out nel mondo è più felice, più libero e decisamente più autentico di quanto non l’abbia mai visto prima. E questo mi rende davvero felice per il mio giovane amico”. “Se questa serie ha aiutato Noah a diventare se stesso, beh, questo potrebbe essere uno dei risultati più belli di ‘Stranger Things’ che abbia mai sentito”.

Due mesi dopo, come detto, il coming out è diventato pubblico, su TikTok, con uno scherzoso video di pochi secondi.

Adoro il modo in cui l’ha fatto“, confessa ora Matt Duffer. “Voglio dire, è stata un’affermazione potente, ma la sua semplicità, è così da Noah. Siamo davvero orgogliosi di lui”.

Un coming out che ha segnato anche il modo di recitare da parte di Schnapp, più sicuro di sè e consapevole. “Penso che il modo in cui recito nella quinta stagione, onestamente, potrebbe essere un po’ diverso. Sarò pienamente consapevole di chi sono. Sapendo tutto questo su me stesso ed essendo in grado di investirlo nel mio personaggio, sono onestamente eccitato”.

Una quinta stagione, hanno rivelato i Duffer, che vedrà Will protagonista assoluto.

“Will è di nuovo al centro della scena nella 5a stagione”, ha anticipato Ross Duffer. “Il suo arco emotivo comoleterà l’intera serie. Will è abituato a essere quello più piccolo, quello introverso, quello che viene protetto. Quindi parte del suo viaggio, non è solo la sessualità, è Will che si fa strada”.

Nel frattempo che le riprese possano prendere vita, visto e considerato che lo sciopero degli sceneggiatori e degli attori che sta paralizzando Hollywood ha fermato anche Stranger Things 5, Noah Schnapp si gode i propri 18 anni, senza pensare troppo all’amore.

“Mi sto solo godendo la vita e se arriva qualcuno, allora va bene, ma non sto cercando attivamente di trovare un fidanzato”. Anche perché al giovane non mancano i corteggiatori. Da quando ha fatto coming out, “all’improvviso, c’è stato questo afflusso di tutte queste persone nei miei DM. Ma li prendo solo come un complimento e vado avanti”.

Nel dubbio, lo scorso giugno ha partecipato al suo primo Pride di New York insieme a tutta la sua famiglia, ovvero mamma, papà e sorella gemella. “È stata davvero una sensazione così liberatoria, solo vedere i miei genitori incoraggiarmi”. “Non mi sono mai sentito così supportato e amato”.

Noah Schnapp di Stranger Things: "Se non fosse stato per Will chissà quando avrei capito di essere gay" - noah schnapp pride famiglia - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

10 attori e attrici trans ad hollywood

10 star della comunità trans* che stanno rivoluzionando Hollywood

Cinema - Gio Arcuri 23.5.24
Marta Fascina e Marina B. Forza - Italia

Le malignità di Forza Italia: Marta Fascina deve lasciare il partito, ma non finché c’è Marina B.

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Papa Francesco e l’attacco ai seminaristi gay, le reazioni della comunità LGBTQIA+ italiana

News - Redazione 28.5.24
Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay - cover insulti - Gay.it

Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay

News - Redazione 28.5.24

Continua a leggere

Filippo Timi: “I miei genitori erano omofobi e razzisti, senza farlo apposta. L’omosessualità resta un tabù” - Filippo Timi 1 - Gay.it

Filippo Timi: “I miei genitori erano omofobi e razzisti, senza farlo apposta. L’omosessualità resta un tabù”

Culture - Redazione 15.1.24
Crossroads, il film con Britney Spears arriva per la prima volta in streaming. Ecco dove e quando - Crossroads - Gay.it

Crossroads, il film con Britney Spears arriva per la prima volta in streaming. Ecco dove e quando

Cinema - Federico Boni 23.1.24
Dino Fetscher, vacanze d'amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social - Dino Fetscher - Gay.it

Dino Fetscher, vacanze d’amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social

Culture - Redazione 15.4.24
Heartstopper 3, parla Joe Locke: "Sarà più cupa e sexy, parleremo anche di salute mentale" - Joe Locke - Gay.it

Heartstopper 3, parla Joe Locke: “Sarà più cupa e sexy, parleremo anche di salute mentale”

Serie Tv - Redazione 20.2.24
Oscar 2024, le speranze LGBTQIA+ in prospettiva nomination tra film, registi, attori e attrici - oscar lgbt 2024 - Gay.it

Oscar 2024, le speranze LGBTQIA+ in prospettiva nomination tra film, registi, attori e attrici

Cinema - Federico Boni 30.11.23
Chi ha paura di un pene eretto? Polemiche UK per la serie Un Uomo Vero: "Porno di basso livello" - tom pelphrey b31035 - Gay.it

Chi ha paura di un pene eretto? Polemiche UK per la serie Un Uomo Vero: “Porno di basso livello”

News - Redazione 15.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Ricky Martin, Fedez, Zorzi, Efron e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Ricky Martin, Fedez, Zorzi, Efron e altri

Culture - Redazione 7.5.24
Colton Haynes: "Dopo il coming out mi offrono solo la parte dell'amico gay. Prima quasi sempre ruoli etero" - Colton Haynes - Gay.it

Colton Haynes: “Dopo il coming out mi offrono solo la parte dell’amico gay. Prima quasi sempre ruoli etero”

Culture - Redazione 22.3.24