Sex worker contro la discriminazione: la manifestazione a Bologna

Una battaglia rigorosamente intersezionale, che partendo dai diritti dellə sex worker si schiera a supporto di ogni gruppo marginalizzato e contro tutte le oppressioni del sistema capitalistico

ascolta:
0:00
-
0:00
fonte: ombre rosse
fonte: ombre rosse
2 min. di lettura

Il 3 Giugno è la giornata internazionale del sex work.

Una ricorrenza annuale per il diritto di parola, di esistenza, e sicurezza di tuttə lə sex worker, in particolare in paesi come il nostro dove la regolamentazione del lavoro sessuale ancora fatica a prendere piede.

Nemmeno l’Italia si tira indietro, con un appuntamento Sabato 3 Giugno a Bologna alle 17.30 in Piazza del Nettuno.

In collaborazione con il MIT (Movimento Identità Trans) e Ombre Rosse, collettivo transfemminsita di sex worker e alleatə, si scende in piazza contro la decriminalizzazione del lavoro sessuale, reclamando il diritto ad un reddito sicuro, tutela di ogni tipo, e la libertà di poter scegliere sul proprio corpo.

Ricordiamo e rivendichiamo le lotte, le fatiche e l'(auto)determinazione dellx s3x worker di tutte le parti del mondo” scrivono i comunicati ufficiali “Lo facciamo con i nostri corpi, le nostre esistenze, la nostra vicinanza e dimensione collettiva che ci spinge ad essere classe. Vogliamo decostruire ogni tipo di gerarchia tra s3x worker e combatterne le cause”.

Una battaglia rigorosamente intersezionale, che partendo dai diritti dellə sex worker si schiera a supporto di ogni gruppo marginalizzato – dalle vittime di omobilesbotransfobia alle persone bPOC – e contro tutte le oppressioni del sistema capitalistico

La storia tende a dimenticarci ma noi ne siamo sempre statx parte. Siamo qui, sul marciapiede, a invadere le piazze e le strade “continua il comunicato del MIT “Siamo qui per riprenderci il nostro diritto come soggetti e non oggetti di dibattiti che non ci coinvolgono né ci rappresentano. Il problema lo poniamo noi, qui ed ora, anche per lx nostrx sorellx: perché se parliamo di diritti, allora devono essere di e per tuttx, per chi è qui e per chi non può esserci. Se i diritti non sono per tuttx si chiamano privilegi”.

Come sottolineano i collettivi la scelta di Bologna non è casuale, soprattutto in un periodo dove il territorio romagnolo risente dei violentissimi disastri e alluvioni, a cui il MIT e Ombre Rosse mandano tutta la loro solidarietà.

Per approfondire meglio l’argomento vi lasciamo qui le nostre interviste con Elettra Arazatah e Sara Brown.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

La Lega presenta una proposta di legge per "vietare l'insegnamento delle teorie gender nelle scuole" - Laura Ravetto - Gay.it

La Lega presenta una proposta di legge per “vietare l’insegnamento delle teorie gender nelle scuole”

News - Redazione 24.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24
Mahmood: "Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi"

Mahmood: “Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi”

Musica - Emanuele Corbo 22.5.24

Leggere fa bene

Pride Christmas Nutcracker (TARGET)

Schiaccianoci queer e Babbo Natale in sedia a rotelle? È subito polemica

News - Redazione Milano 28.11.23
Dolly Parton al Dallas Cowboys Football Game 2023

Alla faccia dell’ageismo: Dolly Parton a 77 anni si veste come le pare

Corpi - Redazione Milano 30.11.23
Linda Riverditi - Malessere è il nuovo singolo

Linda è tornata, “Malessere” è il nuovo singolo dopo l’operazione

Musica - Redazione Milano 5.1.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Donatella Versace celebrata con il Game Changer Onor per il suo impegno in difesa dei diritti della comunità LGBTQIA+ - Donatella Versace celebrata con il Game Changer Onor per il suo impegno in difesa dei diritti della comunita LGBTQIA - Gay.it

Donatella Versace celebrata con il Game Changer Onor per il suo impegno in difesa dei diritti della comunità LGBTQIA+

Culture - Redazione 8.3.24
5 look perfetti per le feste con Astra Make-Up

Ecco il trucco perfetto ispirato ai film LGBTQIA+ con Astra Make-Up

Lifestyle - Redazione Milano 21.12.23
(Phonoplay International)

Adorabile Jodel, in Svizzera arriva il primo gruppo per uomini gay!

Lifestyle - Redazione Milano 31.1.24
Biennale Arte Venezia 2024 - Foreign Everywhere by Adriano Pedrosa

Siamo ovunque: cosa aspettarci dalla Biennale queer e decolonizzata di Adriano Pedrosa

Culture - Redazione Milano 2.2.24