Torino, i sindaci d’Italia al fianco delle famiglie arcobaleno: “Serve una legge, è tempo di mobilitazione”

Gustavo Zagrebelsky, giurista, ha invitato i sindaci a disobbedire alle minacce del Governo sulle trascrizioni dei figli delle famiglie arcobaleno.

ascolta:
0:00
-
0:00
Torino, i sindaci d'Italia al fianco delle famiglie arcobaleno: "Serve una legge, è tempo di mobilitazione" - Torino - Gay.it
Alessia Crocini, Vladimir Luxuria, Francesca Vecchioni e Marilena Grassadonia
4 min. di lettura

Oltre 300 sindaci si sono oggi ritrovati al Teatro Carignano di Torino, per chiedere una legge a tutela dei figli delle coppie omogenitoriali, da mesi sotto attacco del governo Meloni. Organizzato da La Stampa, l’incontro è stato condotto da Massimo Giannini e dalla vicedirettrice Annalisa Cuzzocrea, con i primi cittadini di Torino, Roma, Milano, Napoli, Bologna Firenze e Bari a trainare tutti gli altri.

Aperto da Vladimir Luxuria, direttrice del Lovers Film Festival di Torino, l’incontro è andato avanti tutto il giorno, mentre Giorgia Meloni tornava ad attaccare la gestazione per altri (in Italia già vietata) e le famiglie arcobaleno durante l’incontro con Papa Francesco agli Stati Generali della Natalità.

Anche io sono madre in una famiglia non tradizionale, è importante capire cosa sta succedendo nella realtà“, ha precisato Luciana Littizzetto, che ha proposto l’istituzione di una “giornata nazionale per i bambini arcobaleno”. “Queste coppie e questi bambini esistono e hanno i diritti di tutti gli altri. La politica non deve essere solo parola, ma una cosa pratica”.

Meloni parla di natalità, di bambini, di nazione e di donne. Ma cosa ha fatto finora il governo su questo tema? Nulla. Anzi, peggio: ha ostacolato qualsiasi iniziativa, norma, provvedimento che ha come obiettivo quello di favorire le famiglie“, ha tuonato Riccardo Magi, segretario di Più Europa. “Sugli asili nido sta perdendo i soldi del Pnrr, ha impedito la registrazione dei figli nati all’estero delle famiglie arcobaleno, ha cancellato Opzione donna, vuole rendere reato universale la gestazione per altri, che all’estero è legale, sì è accanita perfino contro i figli della madri detenute. Questo, solo per citare alcune misure che vanno contro le donne e le famiglie“.

Gustavo Zagrebelsky, giurista, ha invitato i sindaci a disobbedire alle minacce del Governo sulle trascrizioni dei figli delle famiglie arcobaleno.

Esiste un strumento presente in Costituzione, la disobbedienza civile. Funziona così: un sindaco registra, poi le autorità di governo chiedono la cancellazione. Allora si impugna la richiesta del governo e ci si rivolge alla Corte Costituzionale”. “Questo è uno strumento concreto, implicito nel nostro sistema di tutela costituzionale: perché se tutti ubbidiscono alle peggiori leggi, non si potrà mai avere un controllo della Corte costituzionale su tali cattive leggi”. “Questi dissidenti non sarebbero dei fuorilegge ma degli eroi della Costituzione“.


Non basta che noi ce la prendiamo con questo governo di destra. È la nostra parte politica che deve attivarsi con più decisione. I sindaci la faccia ce l’han messa, è il momento di insistere moltissimo perché il Parlamento affronti questa questione”. “Non vogliamo disobbedire bensì ottenere leggi giuste“, ha aggiunto Beppe Sala, sindaco di Milano che ha così replicato a Zagrebelsky. “Purtroppo la Corte costituzionale si è già espressa, non è quella la strada. E non mettiamola sulla mancanza di coraggio: ci sono sindaci che si stanno battendo. Ma non so se trasgredire alla legge sia il percorso giusto: vogliamo che sia il Parlamento a esprimersi”. “Alcune coppie ci stanno chiedendo la registrazione del padre biologico. Bisogna capire sulla base di quale documento poterlo fare, poiché non figura sull’atto di nascita del bambino, ma sarebbe già un piccolo passo“.

Ci sono cose che si possono fare e altre che non si possono fare, perché i sindaci sono anche organi che agiscono per il ministro dell’Interno“, ha continuato Gualtieri, sindaco di Roma. “Noi andremo avanti sulle cose che possiamo fare, sapendo però che il problema è anche quello di non strascinare i bambini in tribunale”. “Io adesso farò la trascrizione di una bambina nata con due mamme con il certificato già formato all’estero, è una fattispecie che secondo noi non può essere in nessun modo contestata. Ma fare questo ma non basta, serve una legge del Parlamento“.

È maturo il tempo di rimuovere le discriminazioni esistenti e dare al Paese una legge chiara per le famiglie omogenitoriali che garantisca gli stessi diritti che sono riconosciuti in tutta Europa“, ha proseguito Gualtieri sui social. “Matrimonio egualitario, diritto alle adozioni, riconoscimento anagrafico per i figli delle coppie omogenitoriali sono dei punti chiari, coerenti con la nostra Costituzione che tutela e promuove la famiglia e vuole rimuovere le discriminazioni. Perché discriminare i diritti sulla base dell’orientamento sessuale è incostituzionale e inaccettabile. Poniamo fine all’indefinitezza e alla mancata assunzione di responsabilità. E’ il tempo di una grande mobilitazione politica, sociale, civile e culturale che interpreta un sentimento ormai diffuso nel nostro Paese. Roma e moltissime città italiane sono in campo per questo, unite oggi più che mai, per i diritti di tutte e di tutti!”.

C’è la necessità di dare risposte”, ha ribadito il sindaco di Napoli Manfredi.

Il quadro normativo è davvero contraddittorio ed è per questo che abbiamo decidere di promuovere un documento in maniera laica e trasversale“, ha aggiunto Lo Russo, primo cittadino di Torino. “Questa deve essere una battaglia trasversale”. “Pensiamo che la famiglia sia un valore istitutivo della nostra società, pensiamo che vada rafforzata, che occorrano politiche incentivanti, soprattutto in un momento in cui la società tende a disgregarsi, e per noi la famiglia è indipendente dall’orientamento di genere, dall’orientamento sessuale“.

Tra i tanti volti noti che hanno deciso di metterci la faccia anche Claudio Marchisio, ex calciatore della Juventus, oggi opinionista. “Nel 2023, la negazione di un diritto essenziale come l’uguaglianza non è più ammissibile, in nessuna forma. Il matrimonio egualitario fa parte di quei passi che abbiamo il dovere di compiere”, ha precisato l’ex principe bianconero, seguito a ruota da Ambra Angiolini: “A un bambino non va garantito tutto il diritto di essere un bambino, soprattutto se ha una famiglia alle spalle che lo amo da morire? Sono assolutamente favorevole alla trascrizione dei figli delle coppie omogenitoriali”.

Bisogna parlare della salvaguardia dei bambini, non c’è tutela da parte di questo governo nei loro confronti“, ha concluso Paola Turci. “Quando erano opposizione difendevano, giustamente i bambini di Bibbiano, e questi bambini? I bambini sono tutti uguali. Sentirsi dire “quella non è tua madre” perché c’è uno sconosciuto che ha deciso così è osceno e scandaloso”. “Mi auguro che la nostra presidente del Consiglio vada per le scuole, nei centri anti violenza, vada in giro a sentire cosa pensano i ragazzi, che capisca che non la pensano come loro, sono molto più avanti, per loro conta star bene, stare insieme, avere amore quando tornano a casa“.

QUI, sul sito de La Stampa, tutti gli interventi video dell’evento. 

Foto cover: Alessia Crocini, Vladimir Luxuria, Francesca Vecchioni e Marilena Grassadonia

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia - Bayer Leverkusen - Gay.it

Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia

Corpi - Redazione 11.4.24
Raffaella Carrà - la sua casa a Via Nemea 21 a Roma è in vendita

La casa di Raffaella Carrà a Roma Nord è in vendita, ma nessuna piazza ha il suo nome

Musica - Mandalina Di Biase 11.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l'amata Luna Passos (FOTO) - Victoria De Angelis dei Maneskin vacanza romantica e baci social con lamata Luna Passos FOTO - Gay.it

Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l’amata Luna Passos (FOTO)

News - Redazione 9.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24

Leggere fa bene

Erika Hilton è la seconda deputata trans del Brasile.

“Avete il potenziale per cambiare”, così parla Erika Hilton, deputata trans* del Brasile

News - Redazione Milano 5.12.23
Ron DeSantis abbandona le primarie, appoggia Trump e Biden stanzia 700.000 dollari a favore dei ragazzi trans - Ron DeSantis Trump Biden - Gay.it

Ron DeSantis abbandona le primarie, appoggia Trump e Biden stanzia 700.000 dollari a favore dei ragazzi trans

News - Redazione 22.1.24
Sentenza Bari due mamme Gay.it

Tribunale di Roma, sì alla trascrizione del certificato estero con due mamme

News - Redazione 26.2.24
bandiera progress pride

Le conquiste internazionali sui diritti LGBTQIA+ del 2023

News - Federico Boni 19.12.23
Pro Vita, un 2023 segnato dall'ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+ - 22I Figli non si comprano22 i manifesti di Pro Vita contro la GPA invadono le citta dItalia - Gay.it

Pro Vita, un 2023 segnato dall’ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 6.12.23
Vannacci, papabile capolista Lega alle europee: “L’omosessualità dipende dal condizionamento sociale” - VIDEO - Roberto Vannacci - Gay.it

Vannacci, papabile capolista Lega alle europee: “L’omosessualità dipende dal condizionamento sociale” – VIDEO

News - Redazione 16.1.24
L’eurodeputata leghista Basso contro i manifesti pro famiglie arcobaleno di Ravenna: "Chiederò spiegazioni a Bruxelles" - Leurodeputata leghista Basso - Gay.it

L’eurodeputata leghista Basso contro i manifesti pro famiglie arcobaleno di Ravenna: “Chiederò spiegazioni a Bruxelles”

News - Redazione 8.1.24
Padova, via alle cause contro le famiglie arcobaleno: "Sarà una battaglia di civiltà giuridica e umana" - Padova via alle cause contro le famiglie arcobaleno - Gay.it

Padova, via alle cause contro le famiglie arcobaleno: “Sarà una battaglia di civiltà giuridica e umana”

News - Redazione 14.11.23