Una terza persona è guarita dall’hiv dopo un trapianto di cellule staminali

La procedura è ad alto rischio e attualmente viene eseguita solo quando si trattano altre condizioni potenzialmente letali.

ascolta:
0:00
-
0:00
hiv autostigma icar viiv aids
hiv autostigma icar viiv aids
2 min. di lettura

Un paziente di Dusseldorf di 53 anni ha visto sparire l’hiv dal proprio corpo dopo un trapianto di cellule staminali. È il terzo caso al mondo, dopo i primi due di Berlino e Londra, nonché la 5a persona conosciuta al mondo ad essere completamente guarita dalla sieropositività.

Il paziente era in cura per la leucemia, che si era sviluppata parallelamente alla sua infezione da hiv. Ad oggi, l’uomo non ha più alcun virus rilevabile nel proprio corpo, 4 anni dopo aver interrotto la sua terapia antiretrovirale (ART). Come riportato da Nature, la procedura di sostituzione delle sue cellule del midollo osseo con cellule staminali resistenti all’hiv da parte di un donatore ha ottenuto risultati incredibili.

Oggi sono ancora più orgoglioso del mio team di medici che è riuscito a curarmi dall’hiv e allo stesso tempo, ovviamente, dalla leucemia“, ha commentato il paziente tedesco, al momento senza nome.

Timothy Ray Brown, nel 2007, e Adam Castillejo, nel 2019, erano stati sottoposti alla medesima procedura andando incontro al medesimo straordinario risultato. Ravindra Gupta, microbiologo dell’Università di Cambridge che ha guidato il team che ha curato Castillejo, ha sottolineato come l’ultimo studio confermi “il fatto che CCR5 è l’obiettivo più trattabile per ottenere una cura in questo momento”.

Il trapianto distrugge le cellule del sangue malsane sostituendole con quelle sane rimosse dal sangue o dal midollo osseo. La procedura è ad alto rischio e attualmente viene eseguita solo quando si trattano altre condizioni potenzialmente letali. “È davvero una cura, e non solo una remissione a lungo termine“, ha detto il dottor Bjorn-Erik Ole Jensen.

Jensen ha aggiunto: “Dopo la nostra intensa ricerca, possiamo confermare che è fondamentalmente possibile prevenire la replicazione dell’HIV su base sostenibile”. Il dottore ha precisato come siano ora necessarie ulteriori ricerche per garantire che questa procedura possa essere resa possibile al di fuori dell’estremo quadro attuale.

Ad oggi quasi 40 milioni di persone in tutto il mondo convivono con l’HIV, reso assolutamente gestibile dai farmaci attualmente in commercio. Il principio Undetectable = Untrasmittable, in tal senso, significa carica virale non rilevabile, con il rischio di trasmissione sessuale dell’hiv assolutamente nullo. La ricerca scientifica ha dimostrato che una persona sieropositiva che segue regolarmente la terapia e ha una carica virale stabilmente non rilevabile, non può trasmettere il virus.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Carmine Alfano sospeso dall'Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata - Carmine Alfano 2 - Gay.it

Carmine Alfano sospeso dall’Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata

News - Redazione 21.6.24
Brian May: "Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito "queer", l'omofobia colpì i Queen" - Freddie Mercury 2 - Gay.it

Brian May: “Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito “queer”, l’omofobia colpì i Queen”

Musica - Redazione 21.6.24
Cosa significa Rainbow Washing_

Cos’è il rainbow washing, quali forme assume e come evitarlo

News - Francesca Di Feo 20.6.24
Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli - Matteo B Bianchi3 - Gay.it

Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli

Culture - Federico Colombo 22.6.24
Fabio Marida Damato Chiara Ferragni Diletta Leotti Elodie

Chiara Ferragni e Fabio Maria Damato insieme al matrimonio tra Diletta Leotta e Loris Karius

Lifestyle - Mandalina Di Biase 23.6.24
Brian May: "Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito "queer", l'omofobia colpì i Queen" - Freddie Mercury 2 - Gay.it

Brian May: “Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito “queer”, l’omofobia colpì i Queen”

Musica - Redazione 21.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

PrEP Universale, l'appello per il superamento delle barriere che in Italia vengono poste all’accesso alla terapia - PrEP universale – basta barriere - Gay.it

PrEP Universale, l’appello per il superamento delle barriere che in Italia vengono poste all’accesso alla terapia

News - Redazione 20.6.24
Vivere con hiv - la testimonianza di Enrico

Vivere con il virus: “L’Hiv è stato una grande occasione per prendermi cura di me stesso”

Corpi - Daniele Calzavara 22.3.24
chat gay grindr

Grindr sotto accusa: avrebbe condiviso con terze parti lo status HIV di migliaia di utenti

News - Francesca Di Feo 22.4.24
Icar PrEP Long Acting - Giugno 2024

Prevenzione HIV, l’appello dei clinici e della Community dei pazienti per l’approvazione della Long Acting PrEP

News - Gay.it 20.6.24
David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24
Positive+1, l'app di dating per persone sieropositive - Positive1 - Gay.it

Positive+1, l’app di dating per persone sieropositive

Corpi - Federico Boni 12.1.24
whereupon-turmoil-allen-frame

Prima e dopo l’hiv, quegli anni tra fine ’70 e ’90 a New York: “Whereupon”, rivoluzione e tragedia negli scatti di Allen Frame

Culture - Francesca Di Feo 6.6.24
Vivere con Hiv testimonianza Enrico

Vivere con l’Hiv, la testimonianza di Enrico: “Quando l’ho detto al mio compagno questa è stata la sua risposta”

Corpi - Daniele Calzavara 14.3.24