Ungheria omofoba: primo ministro Orban attacca la comunità LGBT e indica la Polonia come modello da seguire

Valori tradizionali, radici cristiane. E nessuna tolleranza per la comunità LGBT.

orban ungheria
Orban continua a sostenere l'Ungheria omofoba.
< 1 min. di lettura

Viktor Orban si fa portavoce dell’Ungheria omofoba, con una nuova dichiarazione in cui attacca la comunità LGBT. Lo ha fatto in occasione dell’inaugurazione di un nuovo monumento, realizzato in ricordo della Prima Guerra Mondiale. Al primo posto, nel suo discorso, ci sono le “radici cristiane”, fortemente in disaccordo con matrimonio egualitario, adozioni alle coppie dello stesso sesso e famiglie arcobaleno.

Orban ha incitato i Paesi vicini a preservare i valori tradizionali della loro cultura, contro l’apertura all’inclusione del resto d’Europa. E ha chiamato in causa anche la Polonia, visto dal primo ministro come un modello da seguire “grazie” alla sua linea anti-LGBT.

L’Europa occidentale aveva rinunciato a un’Europa cristiana. E ora sperimenta un cosmo senza Dio, con famiglie arcobaleno, migrazioni e società aperte.

Il monumento è una rampa lunga 100 metri, posizionata nei pressi del Parlamento, a Budapest. Il significato simbolico si riferisce a un nuovo appello che l’Ungheria lancia all’Europa, per una nuova e più forte alleanza. Un’alleanza, però, che condivida i concetti conservatori della loro politica. Un’Ungheria omofoba per un’Europa omofoba.

L’Ungheria omofoba segue il modello Polonia

Non è un segreto che Orban e il Pese intero non siano tolleranti nei confronti delle persone LGBT, posizionandosi quindi a fianco della Polonia. Queste due, infatti, sono le nazioni più omofobe di tutta Europa, con attacchi diretti da parte della politica.

L’Ungheria omofoba, appena dopo il lockdown, ha reagito eliminando la possibilità di cambiare sesso, lasciando così le persone transgender senza possibilità, a vivere il loro disagio. Questo atto ha aumentato i rischi di suicidio per tutta la comunità Trans. Da parte della società, gli episodi omofobi non si fermano, e solo una settimana fa due bandiera rainbow sono state date alle fiamme.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
dorondondario 27.8.20 - 2:15

luihi19, estrapoli una frase o una parte del discorso per decontestualizzare e portare acqua al tuo mulino? Hai capito bene cosa intendo. Se non si applica il paradosso della tolleranza con certi personaggi (tu sei con loro?), si finisce in un imbarbarimento della società come quello avvenuto in Cecenia e in altri posti in cui non esiste il rispetto della dignità altrui.

Avatar
dorondondario 26.8.20 - 19:51

lugi19, Orban sta alla democrazia come Hitler sta alla compassione. Non esiste nessuna propaganda LGBT, solo il riconoscimento dei diritti e della dignità umana. Per riconoscere l'eguaglianza delle persone è necessario che vi sia la cultura del rispetto che si deve insegnare soprattutto a scuola. Se un rappresentante dello Stato e parte della popolazione considera un omosessuale come "non-persona" (qualcuno ha detto Ramzan Kadyrow?), iniziano le violenze dopo la discriminazione e questo spesso porta le persone LGBT a conseguenze estreme come il suicidio e la depressione. Quello che stai riportando è inaccettabile per una società civile. La società progredisce quando il rispetto per chiunque è un fatto naturale e quando la popolazione allontana gli approfittatori e i ciarlatani che avvelenano i pozzi.

Trending

Jonathan Bailey per @orlebarbrown

Jonathan Bailey, chi è l’attore gay sulla bocca di tuttə?

Culture - Luca Diana 22.6.24
I film LGBTQIA+ della settimana 24/30 giugno tra tv generalista e streaming - film queer 2 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 24/30 giugno tra tv generalista e streaming

Culture - Federico Boni 24.6.24
Yan Couto fa sparire i capelli rosa che hanno scosso il Brasile. "Mi hanno detto che sono stravaganti" - Yan Couto - Gay.it

Yan Couto fa sparire i capelli rosa che hanno scosso il Brasile. “Mi hanno detto che sono stravaganti”

Corpi - Redazione 24.6.24
Fabio Marida Damato Chiara Ferragni Diletta Leotti Elodie

Chiara Ferragni e Fabio Maria Damato insieme al matrimonio tra Diletta Leotta e Loris Karius

Lifestyle - Mandalina Di Biase 23.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli - Matteo B Bianchi3 - Gay.it

Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli

Culture - Federico Colombo 22.6.24

Leggere fa bene

Vittorio Sgarbi, selfie con due minorenni e insulto omofobo: "Non siete fin*cchi? W la f*ga" (VIDEO) - Vittorio Sgarbi 2 - Gay.it

Vittorio Sgarbi, selfie con due minorenni e insulto omofobo: “Non siete fin*cchi? W la f*ga” (VIDEO)

News - Redazione 12.4.24
romania-unione-civile-in-italia (1)

Denis e Gianluca, la loro unione sbeffeggiata dalla burocrazia romena: “Ci hanno riso in faccia” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 9.1.24
Buone notizie Italia 2022 Gay.it

Corte di Appello di Brescia: i figli hanno il diritto a vedere riconosciuti entrambi i genitori

News - Redazione 9.2.24
Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24
Grecia, l'accorato discorso del premier conservatore Mitsotakis prima del voto sul matrimonio egualitario (VIDEO) - Kyriakos Mitsotakis - Gay.it

Grecia, l’accorato discorso del premier conservatore Mitsotakis prima del voto sul matrimonio egualitario (VIDEO)

News - Federico Boni 16.2.24
elezioni-indonesia-2024

Indonesia, estrema destra anti-LGBTI+ verso la vittoria, chi è Prabowo Subianto leader di Gerindra

News - Francesca Di Feo 16.2.24
spadafora

Vincenzo Spadafora: “Sono gay e cattolico praticante, voglio portare avanti l’adozione per i single”

News - Redazione 14.3.24
Deputata ugandese chiede la castrazione per i gay, gli USA le negano il visto per recarsi all'ONU - Sarah Achieng Opendi - Gay.it

Deputata ugandese chiede la castrazione per i gay, gli USA le negano il visto per recarsi all’ONU

News - Redazione 7.3.24