Corte Europea dà ragione a Roccella: “C’è la stepchild adoption”, respinti ricorsi di alcune famiglie omogenitoriali

Secondo la Corte dei diritti umani mancano i requisiti di impossibilità che giustificherebbero il ricorso contro l'Italia.

ascolta:
0:00
-
0:00
eugenia roccella stepchild adoption
eugenia roccella stepchild adoption
2 min. di lettura

La Corte Europea dei diritti umani ha respinto il ricorso che alcune coppie omosessuali avevano intrapreso contro l’Italia, in cui si chiedeva di condannare il nostro paese, perché non permette di trascrivere all’anagrafe gli atti di nascita legalmente riconosciuti all’estero per bambini nati attraverso maternità surrogata.

La motivazione fornita dalla Corte Europea sottolinea che mancano i requisiti di impossibilità per avvallare un’opposizione ai provvedimenti del Governo Italiano. La Corte infatti spiega che le coppie – inclusa una coppia eterosessuale – che hanno fatto ricorso contro gli annullamenti e le impossibilità di trascrizione all’anagrafe italiana, avevano la possibilità comunque di intraprendere un percorso di stepchild adoption.

I giudici di Strasburgo infatti scrivono:

Il desiderio delle coppie di veder riconosciuto un legame tra i bambini e i loro genitori intenzionali non si è scontrato con un’impossibilità generale e assoluta, dal momento che avevano a disposizione l’opzione dell’adozione e non l’avevano utilizzata“.

Si stringe ormai definitivamente la tenaglia sulle famiglie arcobaleno italiane, che saranno costrette a ricorrere alla stepchild adoption, come da sempre richiesto dalla Ministra Roccella, che fino a qualche anno fa si scagliava contro la stepchild, per indicarla oggi come miglior soluzione possibile.

 

stepchild adoption guida rete lenford
GUIDA ALLA STEPCHILD ADOPTION IN COLLABORAZIONE CON RETE LENFORD >>>

Tutto è iniziato con la sentenza 38162 che la Cassazione ha depositato il 30 dicembre 2022, nella quale la Corte stabiliva che non era ammessa l’iscrizione automatica all’anagrafe di due genitori che hanno avuto un figlio tramite maternità surrogata. La Corte di Cassazione indicava nell’adozione speciale (stepchild adoption) l’unico strumento possibile. Una procedura ben più lunga di una normale e immediata trascrizione all’anagrafe. In Italia occorrono mediamente 3 anni e 7 mesi per l’adozione speciale. Un lungo lasso di tempo in cui i bambini hanno, per lo Stato, un solo genitore.

Molti sindaci italiani, prima e dopo la sentenza, avevano sorvolato e trascritto automaticamente molte famiglie arcobaleno. Fin quando è arrivata la circolare Piantedosi, con la quale il Governo Meloni ha intimato tribunali, sindaci e procure a non trascrivere nuovi atti e ad impugnare gli atti già trascritti. È così iniziato il certosino piano di persecuzione delle famiglie omogenitoriali da parte dell’attuale maggioranza di destra, grazie anche al vuoto legislativo lasciato da Partito Democratico e Cinquestelle  (insieme a Lega e Forza Italia) che hanno governato nella precedente legislatura.

È storia delle ultime settimane come il Governo Meloni stia andando avanti per la propria strada: da Bergamo a Padova, gli atti di registrazioni di molte famiglie omogenitoriali precedentemente trascritti sono stati impugnati, qualsiasi nuova trascrizione è, come da ordinamento attuale in Italia, impossibile.

La sentenza di poche ore fa della Corte Europea risuona come l’atto finale e per certi versi definitivo che conferma che in Italia le persone omosessuali sono cittadini di serie B e non hanno diritto a trascrivere la propria genitorialità all’anagrafe,  ma devono compiere un più tortuoso e dispendioso processo di adozione speciale (stepchild adoption).

 

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO) - Cannes 2024 Vivre Mourir Renaitre 3 - Gay.it

Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO)

Cinema - Redazione 22.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

Roma, il sindaco Gualtieri registra altri due atti di nascita formati all’estero di figlie di due mamme - Roma sindaco Gualtieri - Gay.it

Roma, il sindaco Gualtieri registra altri due atti di nascita formati all’estero di figlie di due mamme

News - Redazione 22.4.24
famiglie omogenitoriali

Governo pronto al ricorso in Cassazione sulla dicitura “genitori” sui documenti dei minori. Informativa di Piantedosi

News - Redazione 10.4.24
mammeamodonostro-intervista

Il viaggio di Giada e Iris continua: benvenuto Giulio, il fiore più bello sbocciato nelle avversità

News - Francesca Di Feo 7.2.24
Mennuni, Corrotti e Perissa, prosegue la becera propaganda della destra contro le famiglie Arcobaleno - Lavinia Mennuni - Gay.it

Mennuni, Corrotti e Perissa, prosegue la becera propaganda della destra contro le famiglie Arcobaleno

News - Redazione 22.3.24
Alessia Crocini vs. Pro Vita: "Nuove affissioni dei talebani nostrani, ma dove li prendono tutti quei soldi?". VIDEO - Alessia Crocini - Gay.it

Alessia Crocini vs. Pro Vita: “Nuove affissioni dei talebani nostrani, ma dove li prendono tutti quei soldi?”. VIDEO

News - Federico Boni 23.11.23
Buone notizie Italia 2022 Gay.it

Padova, Tribunale respinge ricorso della Procura contro le famiglie arcobaleno

News - Redazione 5.3.24
il-presepe-arcobaleno-di-don-vitaliano

Il presepe di Don Vitaliano avrà due mamme: “Le famiglie arcobaleno colpite da critiche e condanne disumane e antievangeliche”

Culture - Francesca Di Feo 19.12.23
alessia-crocini-paolo-mieli-nichi-vendola-gpa

“Parole di Paolo Mieli vergognose”, la reazione di Alessia Crocini dopo l’attacco a Vendola

News - Francesca Di Feo 28.11.23