L’OmoBiTransFobia nel Multiverso Giorgia Meloni: “Basta persecuzioni, basta ipocrisia”

L'ha detto veramente.

ascolta:
0:00
-
0:00
L'OmoBiTransFobia nel Multiverso Giorgia Meloni: "Basta persecuzioni, basta ipocrisia" - Giorgia Meloni - Gay.it
3 min. di lettura

L'OmoBiTransFobia nel Multiverso Giorgia Meloni: "Basta persecuzioni, basta ipocrisia" - Giorgia Meloni - Gay.it

Da giorni Fratelli d’Italia sbraita contro il Ministero dell’Istruzione, ‘colpevole’ di aver semplicemente invitato le scuole d’Italia a celebrare la Giornata contro l’OmoBiTransFobia, che da quasi 20 anni cade ogni 17 maggio. Lo stesso Sergio Mattarella, presidente della Repubblica, ha oggi ricordato come sia fondamentale “educare a una cultura della non discriminazione“. Educazione, ovviamente, fa rima con istituti scolastici, famiglia, cultura del rispetto da insegnare ai più giovani, per abbattere definitivamente una piaga sociale che ogni anno colpisce centinaia e centinaia di persone LGBTQ+.

Da anni Fratelli d’Italia fa di tutto per affossare il DDL Zan, diffondendo false infomazioni relative alla legge contro l’omotransfobia, misoginia e abilismo, alimentando luoghi comuni e cavalcando il benaltrismo. Ebbene proprio oggi, 17 maggio, Giorgia Meloni ha avuto l’ardire di prendere parola sulla Giornata Internazionale contro l’OmoBiTransFobia, twittando da un Multiverso a noi sconosciuto, che fa rima con surrealtà politica e mediatica.

“In tante nazioni l’omosessualità è ancora considerata reato, e in alcuni Stati musulmani, addirittura punita con la morte. Ma in pochi parlano o condannano ciò e spesso si preferisce fingere di non vedere. Basta ipocrisie, basta persecuzioni“, ha scritto la donna, madre, cristiana, Giorgia Meloni, andando incontro ad un cortocircuito che va ben oltre la bieca propaganda, perché leader di un partito che vive di ipocrisie, negando qualsiasi contrasto a persecuzioni che ogni giorno colpiscono cittadin* LGBTQ+ d’Italia. Come se FDI fosse contraria ad una legge contro l’omotransfobia perché bisognerebbe prima depenalizzarla  in quei 70 Paesi dove è ancora reato.

Giorgia Meloni è proprio colei che ‘finge di non vedere’ l’omotransfobia del Bel Paese, citando dati OSCAD che lo stesso OSCAD ritiene insufficienti e chiaramente sottostimati, mancando un reato specifico. Giorgia Meloni è colei che ad ogni discussione sul DDL Zan si tuffa tra le braccia delle famigerate “priorità del Paese”, perculando quel centrosinistra che parrebbe volerlo approvare, per poi occupare il Parlamento con il “reato universale della GPA“, in Italia da anni già illegale. Giorgia Meloni è colei che puntualmente sbandiera il mostro “gender” pur di criticare il DDL Zan, per poi confessare candidamente di non sapere neanche cosa sia, questo misterioso e fantomatico “gender”. Giorgia Meloni è colei che sottolinea di non essere  omofobama l’adozione va riservata alle coppie etero”, precisando che in Italia non esisterebbe alcuna emergenza relativa ai crimini d’odio. D’altronde se in Afghanistan i gay li lapidano, possiamo qui in Italia metterci a discutere di omotransfobia quando abbiamo persino ottenuto le unioni civili, con Pride che sfilano in tutte le città addirittura tra i bambini?

Eppure proprio Giorgia Meloni, allo scoccare del 17 maggio, ci viene a raccontare che “in pochi parlano o condannano l’omobitransfobia (estera) e spesso si preferisce fingere di non vedere. Basta ipocrisie, basta persecuzioni“. Perchè evidentemente i diritti degli italiani vengono prima di tutto e tutti, a meno che non siano italiani lgbtq. In quel caso sarebbe doveroso concentrarsi prima sulle discriminazioni vissute altrove.

Perché se a volte sarebbe consigliabile tacere, provando ad accarezzare quell’astratto e misterioso concetto chiamato ‘coerenza’, da destra non perdono mai occasione di percularci tutti. Al cospetto di qualsivoglia schieramento, tutto e il contrario di tutto è candidamente ammesso. Anche perché domani ci sarà un’altra contraddizione, e dopodomani un’altra ancora, in quello che potremmo chiamare l’insostenibile chiodo-schiaccia-chiodo propagandistico della peggior destra d’Europa insieme a Ungheria e Polonia. Da non dimenticare mai e tenere a mente quando tra 8 mesi saremo chiamati alle urne per eleggere il nuovo Parlamento, con Fratelli d’Italia, sondaggi alla mano, ad oggi primo partito nazionale.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

La Lega presenta una proposta di legge per "vietare l'insegnamento delle teorie gender nelle scuole" - Laura Ravetto - Gay.it

La Lega presenta una proposta di legge per “vietare l’insegnamento delle teorie gender nelle scuole”

News - Redazione 24.5.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

Careggi Transgender Triptorelina affermazione di genere Gasparri

Triptorelina, la malafede ideologica del governo italiano che fa propaganda sulla vita delle persone: anticipati i risultati dell’ispezione al Careggi di Firenze, ma qualcosa non quadra

Corpi - Francesca Di Feo 8.4.24
San Lazzaro di Savena, la sindaca Conti registra il figlio di PierFilippo e Nino: "Non potevo restare indifferente" - San Lazzaro di Savena la sindaca Conti registra il figlio di PierFilippo e Nino - Gay.it

San Lazzaro di Savena, la sindaca Conti registra il figlio di PierFilippo e Nino: “Non potevo restare indifferente”

News - Federico Boni 14.12.23
francia-proteste-trans

Francia, oltre 10.000 persone in piazza contro il disegno di legge che vieterebbe le terapie affermative per l* minori trans

News - Francesca Di Feo 7.5.24
meglio-a-colori-terapie-riparative (3)

“Meglio a Colori”, la campagna per un disegno di legge contro le terapie riparative

News - Francesca Di Feo 17.5.24
Roberto Vannacci: "Avances da uomini in discoteca, senza saperlo ho corteggiato una donna trans" ( VIDEO) - Roberto Vannacci - Gay.it

Roberto Vannacci: “Avances da uomini in discoteca, senza saperlo ho corteggiato una donna trans” ( VIDEO)

News - Redazione 13.3.24
Vannacci, papabile capolista Lega alle europee: “L’omosessualità dipende dal condizionamento sociale” - VIDEO - Roberto Vannacci - Gay.it

Vannacci, papabile capolista Lega alle europee: “L’omosessualità dipende dal condizionamento sociale” – VIDEO

News - Redazione 16.1.24
burocrazia unioni civili, guida alle top location per unioni civili in puglia

Il Liechtenstein ha legalizzato il matrimonio egualitario

News - Redazione 17.5.24
liz truss diritti lgbtq rights

Regno Unito, l’ex premier Liz Truss vuole vietare la transizione di genere ai minori di 18 anni

News - Redazione 4.12.23