La Rappresentante di Lista: “Il DDL Zan per allinearci all’Europa più virtuosa, la Destra esaspera i conflitti sociali”

L'appello di Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina: "è fondamentale continuare a esporsi e lottare".

La Rappresentante di Lista: "Il DDL Zan per allinearci all'Europa più virtuosa, la Destra esaspera i conflitti sociali" - La Rappresentante di Lista - Gay.it
2 min. di lettura

 

Dopo Levante, che ha scritto di suo pugno un appello dalle pagine de La Stampa in favore del DDL Zan, anche Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina, ovvero i La Rappresentante di Lista, hanno voluto sostenere pubblicamente la legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo.

Così la destra esaspera i conflitti sociali“, si intotola il pezzo firmato da Veronica e Dario per La Stampa di Torino.

Da troppo tempo i partiti di Salvini e della Meloni utilizzano i propri mezzi al governo per bloccare processi di rinnovamento della società per scopi propagandistici e avendo come unico fine non il progresso socioculturale del nostro Paese, ma una divisiva esasperazione dei conflitti sociali che sembra avere a sua volta come unico obiettivo la campagna elettorale. Nel caso del DDL Zan, esattamente come succede per la legge sullo Ius Soli, la classe politica si rivela inadatta ad esprimere in forma di legge passaggi che gran parte della società ha già fatto, tenendo sotto scacco un Paese la cui classe dirigente risulta infine incapace di rappresentare le istanze di diritto, con una visione solidale, ambientalista e progressista. Il DDL Zan si inserisce perfettamente all’interno di una serie di proposte di legge che permetterebbero al sistema burocratico e giuridico italiano di allinearsi all’Europa più virtuosa. Spesso la società civile prende coscienza dell’importanza di alcuni temi prima di chi è chiamato a legiferare. Noi che vorremmo politici illuminati, poetici, visionari e audaci siamo costretti a sgranare gli occhi davanti a tanta grettezza. Leggi per la salvaguardia dell’ambiente, leggi contro la violenza di genere e l’omotransfobia, leggi che tutelino i lavoratori precari, una visione per la ripartenza del settore culturale e artistico che è motore e anima critica di questo Paese rimangono ancora temi caldissimi e per i quali è fondamentale continuare a esporsi e lottare.

Esplosi all’ultimo Festival di Sanremo con la meravigliosa Amare, vero e proprio tormentone radiofonico, i La Rappresentante di Lista, “Queer Pop Band d’Italia”, sono da poco  usciti con il loro ultimo bellissimo disco, My Mamma.

Nell’ultima settimana abbiamo assistito ad una mobilitazione dello star system nazionale in difesa del DDL Zan, che ha coinvolto nomi come Fedez, Elodie, Levante, Piero Pelù, Michele Bravi, Paola Turci, Mahmood, il maestro premio Oscar Nicola Piovani, Francesca Michielin, Maurizio Costanzo, Alessandro Gassman, Costantino, Carlo Cracco e i ragazzi dello Stato Sociale

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Stefano Lani 6.4.21 - 14:16

La destra,...quella piu' accanita,senza fare di tutta l'erba un fascio,(sia centro che sinistra hanno il loro lato "estremista")segue ciò che gli interessa maggiormente ed è preoccupata dello tsunami che potrebbe venire DOPO l'approvazione del DDL. Una qualsivoglia nazione ha mani in pasta ovunque,rapporti commerciali con altri paese e regole anche non scritte da mantenere.Questo non è una scusante per fare i propri comodi,per inneggiare alla propria ideologia,specialmente in posizione favorevole o di maggioranza. Posto e rispetto per tutti. Distanze con certi paesi e ideologie contro correnti all'essere umano; si possono mantenere i rapporti anche senza far subentrare ideologie proprietarie o condivise,altrimenti ci pensera' qualcun'altro al posto vostro com' e giusto che sia.

Trending

@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Grecia, l'Alessandro Magno bisessuale di Netflix finisce in parlamento: "Deplorevole, inaccettabile e antistorico" - Alessandro Magno - Gay.it

Grecia, l’Alessandro Magno bisessuale di Netflix finisce in parlamento: “Deplorevole, inaccettabile e antistorico”

Serie Tv - Redazione 21.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
transgender allattamento seno

Le mamme transgender e i genitori AMAB possono allattare: lo dice la scienza

Corpi - Francesca Di Feo 22.2.24
GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
thailandia-matrimonio-egualitario

La Thailandia verso il matrimonio egualitario: approvazione del disegno di legge entro fine anno

News - Francesca Di Feo 19.2.24

Leggere fa bene

Vannacci: "Rivendico il diritto all'odio. I gay possono sposarsi ma non si stupiscano se c'è chi li critica" - VIDEO - vannacci matrimoni gay - Gay.it

Vannacci: “Rivendico il diritto all’odio. I gay possono sposarsi ma non si stupiscano se c’è chi li critica” – VIDEO

News - Federico Boni 31.8.23
grecia-stefanos-kasselakis

Grecia: Stefanos Kasselakis apertamente gay anticapitalista ed ex Goldman Sachs alla guida della sinistra radicale

News - Francesca Di Feo 25.9.23
Associazioni LGBTQIA+ italiane in piazza per dire basta alla criminalizzazione degli attivisti russi - sit in Russia 8 - Gay.it

Associazioni LGBTQIA+ italiane in piazza per dire basta alla criminalizzazione degli attivisti russi

News - Redazione 11.1.24
Alessandro Zan intervistato da Report a proposito del suo ruolo nell'ambito dell'organizzazione del Padova Pride Village

Inchiesta di Report su Alessandro Zan e il Padova Pride Village

News - Redazione Milano 10.12.23
Famiglie Arcobaleno dopo la sentenza della Corte d'Appello: "Ci vuole una legge, è palese discriminazione omofobica" - Famiglie Arcobaleno Sentenza Cassazione - Gay.it

Famiglie Arcobaleno dopo la sentenza della Corte d’Appello: “Ci vuole una legge, è palese discriminazione omofobica”

News - Federico Boni 6.2.24
alessia-crocini-mennuni

Alessia Crocini risponde alla senatrice Mennuni sulla maternità: “Le parole di una privilegiata”

News - Francesca Di Feo 28.12.23
Vannacci è ovunque e continua nei suoi deliri: "Omosessuali ultraprotetti, si sentono intoccabili" - 6D3046CB E0AC 431B 8685 F78A3416FE24 - Gay.it

Vannacci è ovunque e continua nei suoi deliri: “Omosessuali ultraprotetti, si sentono intoccabili”

News - Redazione 25.9.23
meloni orban

Ungheria, Orban sfida l’UE: “Inammissibile l’ingresso dei propagandisti LGBTIA+ nelle nostre scuole” – VIDEO

News - Redazione 22.1.24