Festa del Cinema di Roma 2022, il programma. Premio alla carriera a James Ivory, arrivano Bros. e Caravaggio

Tutti i film a tematica queer (e non) della 17esima edizione della Festa del Cinema di Roma, con retrospettiva dedicata al regista premio Oscar per lo script di Chiamami col tuo nome.

31 min. di lettura
Festa del Cinema di Roma 2022, il programma. Premio alla carriera a James Ivory, arrivano Bros. e Caravaggio - bros movie - Gay.it
1 / 6

Festa del Cinema di Roma 2022, il programma. Premio alla carriera a James Ivory, arrivano Bros. e Caravaggio - Roma 2022 1 - Gay.it

Concluso il “regno Antonio Monda”, la prima Festa del Cinema di Roma targata Paola Malanga cambia ancora, tornando ad essere competitiva. La diciassettesima edizione, la prima con Roberto Gualtieri sindaco, prenderà vita il 13 ottobre all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, con 10 giorni di proiezioni e incontri che spazieranno tra un concorso internazionale senza distinzione tra film di finzione, documentari e film in animazione, una sezione non competitiva composta da titoli di formato e stile liberi, dalle serie ai video clip, dai film alla videoarte, una sezione non competitiva dedicata al cinema per il grande pubblico, una sezione non competitiva composta da film provenienti da altri festival internazionali considerati tra i migliori della stagione, una sezione non competitiva dedicata a celebri film in versione restaurata, agli omaggi e all’approfondimento della storia del cinema italiano e internazionale e una sezione non competitiva che omaggia l’opera dei più importanti protagonisti della settima arte.

In tal senso, non mancherà la cinematografia queer, a partire dal premio alla carriera al grande James Ivory, nel 2018, all’età di 89 anni, premio Oscar alla migliore sceneggiatura non originale per il film Chiamami col tuo nome. Dichiaratamente gay, Ivory, 32 film girati e 4 candidature agli Oscar come miglior regista, sarà celebrato con una retrospettiva ad hoc, che vedrà tornare in sala anche l’iconico Maurice con Hugh Grant, e la sua ultima fatica: A Cooler Climate, documentario in cui Ivory fruga tra i libri e gli scaffali della sua casa ritrovando le bobine di un documentario girato in Afghanistan durante un suo viaggio nel 1960. Virate e immalinconite dal tempo, le immagini di Bamiyan e Kabul si mescolano con quelle della sua infanzia nell’Oregon, sempre accompagnate dalla voce narrante dell’autore, che racconta le motivazioni, le scoperte e le conquiste di quel viaggio e che contemporaneamente legge, come fosse una fiaba iniziatica, pagine dell’autobiografia di Babur, il discendente di Tamerlano che nel 500 fondò la dinastia Moghul e dominò India e Afghanistan. E poi, a New York, nel 1961, ecco Ismail Merchant, compagno, produttore e socio di una vita, che gli fa leggere The Householder di Ruth Prawer Jhabvala, che diventerà il primo film della Merchant/Ivory. Un preludio alla vita, al cinema, le passioni culturali, gli umori, gli amori, tracciato con malinconico affetto, con la collaborazione del montatore Giles Gardner.

Sempre in ambito queer, fuori concorso, arriverà a Roma Billy Eichner con l’attesissimo Bros., prima storica commedia romantica LGBTQ+ realizzata da uno studios. La trama? Bobby Leiber, conduttore di un podcast gay, è stato incaricato di aprire il primo museo newyorkese sulla storia LGBTQ. È omosessuale, occhialuto, single, non crede alle lunghe relazioni, finché non si innamora di Aaron, un aitante giovanotto incontrato in un club.

Spazio poi all’anteprima mondiale de L’Ombra di Caravaggio di Michele Placido, con Riccardo Scamarcio negli abiti dell’artista. Il Caravaggio di Placido non è solo una rockstar ante litteram e un genio maledetto, ma anche un ribelle contro un potere che non può accettare la sua urgenza di verità. E il “vero” è quello che cerca il film, ricostruendo un passato sporco, lontano da una rappresentazione patinata, per restituire tutta la dimensione terrena umana, dolorosa e carnale – del pittore e del suo tempo.

Tra i documentari occhio a Pasolini, cronologia di un omicidio politico di Paolo Angelini, film inchiesta, “itinerario istruttorio” dal 1960 al 1975, nella vicenda di Pasolini vivo, alla ricerca della verità politica del suo omicidio. Una morte violenta nel mondo della prostituzione omosessuale. E la “verità” viene scritta definitivamente nero su bianco. Ma che fine hanno fatto le testimonianze degli abitanti dell’Idroscalo? Attraverso testimonianze e materiale d’archivio visivo, nel documentario viene ricostruita la vera vicenda (?) dell’assassinio di Pier Paolo Pasolini.

Da segnalare poi il nuovo film prodotto e interpretato da Jennifer Lawrence, Causeway, che sarà chiaramente a Roma per presentarlo e dal 4 novembre su Apple TV+; i doc su Dario Fo, Jane Campion, Virna Lisi e quello che indaga sui legami tra Il mago di Oz (1943) di Victor Fleming e l’universo inquietante e fiabesco di David Lynch; Il Colibrì di Francesca Archibugi come film d’apertura, la presenza di Amsterdam di David O. Russell, The Lost King di Stephen Frears, La Signora Harris va a Parigi con Lesley Manville ed Isabelle Huppert, il nuovo Fatih Akın, i nuovi film degli ex Valeria Bruni Tedeschi e Louis Garrel ed infine l’omaggio a Marisa Paredes, Giurata del Premio “Ugo Tognazzi” alla Miglior commedia, con Tacchi a Spillo di Pedro Almodovar.

A seguire i film in cartellone tra le principali sezioni. Tra i titoli di pre-apertura, nella sezione parallela Alice nella Città, si ricorda Mahmood, docufilm Prime Video. QUI il programma completo della Festa.

1 / 6

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale - olly alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale

Culture - Redazione 1.3.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il messaggio di Federico Massaro per il fratello transgender

Culture - Luca Diana 29.2.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
Grande Fratello, chi vincerà secondo i bookmaker? - Grande Fratello 2023 - Gay.it

Grande Fratello, chi vincerà secondo i bookmaker?

News - Luca Diana 3.3.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24

Continua a leggere su Gay.it

Strange Way of Life, desiderio e amore, passione e rimorsi nel western queer di Pedro Almodóvar - 5 © El Deseo. Photo by Iglesias Mas - Gay.it

Strange Way of Life, desiderio e amore, passione e rimorsi nel western queer di Pedro Almodóvar

News - Redazione 15.9.23
Wish, esce al cinema il nuovo classico animato Disney con le voci di Gaia e Amadeus - WISH ONLINE USE 390.0 107.00 frame56 2K - Gay.it

Wish, esce al cinema il nuovo classico animato Disney con le voci di Gaia e Amadeus

Cinema - Redazione 19.12.23
All of Us Strangers, Andrew Haigh spiega perché abbia voluto un attore apertamente gay - All of Us Strangers 1a immagine dalla spettrale storia damore gay di Andrew Haigh con Paul Mescal e Andrew Scott - Gay.it

All of Us Strangers, Andrew Haigh spiega perché abbia voluto un attore apertamente gay

Cinema - Redazione 4.10.23
Aristotle e Dante scoprono i segreti dell’universo, la critica acclama la rom-com queer di fine estate - Aristotle and Dante Discover the Secrets of the Universe - Gay.it

Aristotle e Dante scoprono i segreti dell’universo, la critica acclama la rom-com queer di fine estate

Cinema - Redazione 18.9.23
Oscar 2024, le nomination. Colman Domingo primo attore dichiaratamente gay candidato dopo 25 anni - Oscar 2024 - Gay.it

Oscar 2024, le nomination. Colman Domingo primo attore dichiaratamente gay candidato dopo 25 anni

Cinema - Federico Boni 23.1.24
Passages, tossicità relazionale e fluidità d’amore nella nuova meraviglia di Ira Sachs - Passages - Gay.it

Passages, tossicità relazionale e fluidità d’amore nella nuova meraviglia di Ira Sachs

Cinema - Federico Boni 24.11.23
I 15 film LGBTQIA+ più attesi del 2024 - Film lgbtqia 2024 - Gay.it

I 15 film LGBTQIA+ più attesi del 2024

Cinema - Federico Boni 6.12.23
"Estranei" - All of Us Strangers al cinema, ecco perché il film queer di Andrew Haigh è un capolavoro - 003 001 S 02013 - Gay.it

“Estranei” – All of Us Strangers al cinema, ecco perché il film queer di Andrew Haigh è un capolavoro

Cinema - Federico Boni 29.2.24