Spagna gay-friendly: una vacanza a tutto sport e benessere

La Spagna può essere una palestra a cielo aperto, con mille attività per tenersi in forma e rilassarsi all'aria aperta. Ecco quelle più famose.

spagna
9 min. di lettura

La Spagna gay-friendly ha tanto da offrire. È tra le mete più amate di sempre, un luogo meraviglioso dove poter lavorare e trascorrere allo stesso tempo una vacanza perfetta, che tu voglia rilassarti in spiaggia, conoscere i paesi più caratteristici o praticare sport. Lo sport in Spagna difatti è fondamentale! 

Ecco un assaggio delle attività sportive da fare all’aperto, per un’estate di rinascita e… allenamento! 

Alla scoperta di Barcellona

Spagna gay-friendly: una vacanza a tutto sport e benessere - barcellona paesaggio - Gay.it
Le vie di Barcellona.

A Barcellona, lo sport è un interesse comune. Basti pensare che la città ha ospitato nel 1992 le Olimpiadi. E quasi 30 anni dopo… è ancora in ottima forma! Insomma, uno sportivo non potrà non amare Barcellona, con i suoi numerosi eventi internazionali e una vastissima gamma di esperienze sportive.

Barcellona adora la corsa, tanto da organizzare ogni anno la Marató de Barcelona, la quinta gara più grande per numero di partecipanti, in arrivo da tutta Europa. Anche per questo, non sarà difficile vedere i barcellonesi allenarsi a ogni ora del giorno.

Ecco i sentieri più conosciuti:

  • Uno dei percorsi più famosi è la Carretera de les Aigües, che prende il nome da una vecchia conduttura di distribuzione dell’acqua. Si trova nella Sierra de Collserola, a 15 minuti dalla città di Barcellona. È un luogo rilassante: si può correre ammirando il mare, per 9 chilometri, durante i quali si potranno incrociare conigli, scoiattoli e persino cinghiali.
  • Sentiero più tranquillo e pianeggiante sono i 4 chilometri dal Villaggio Olimpico verso il Forum. Questo percorso è preferibile farlo verso sera o la mattina presto, in modo da non dover affrontare il caldo torrido. Il mare a fianco, inoltre, offre una vista incredibile.
  • La Diagonal è un percorso urbano, che attraversa tutta la città. Il sentiero migliore inizia da Plaça de Francesc Macià, fino a Plaça de les Glòries Catalanes, arrivando infine alla zona marittima.

Per scoprire tutto sulla corsa a Barcellona, ecco dove puoi trovare tutte le informazioni.

Andalusia: sport e divertimento all’aria aperta

L’Andalusia è una delle più grandi regioni della Spagna, sulla costa meridionale. Il suo paesaggio – costituito principalmente da colline, fiumi e campi coltivati – offre gli spazi giusti per diverse attività all’aperto. Una di queste, è l’equitazione.

Scoprire l’Andalusia in sella a un cavallo

Tutti coloro che amano i cavalli non potranno assolutamente perdersi la possibilità di cavalcare in luoghi unici: dai sentieri delle grandi montagne a distese pianeggianti, in totale sicurezza.

Il turismo equestre è molto rinomato in Spagna e in particolare nella regione autonoma dell’Andalusia. Proprio per questo, offre agli amanti dei cavalli delle incredibili esperienze con escursioni, in oltre 40 itinerari, pernottamenti in locande equestri, viaggi in carrozza. Sarà possibile anche conoscere la razza spagnola di “cavalli perfetti”, orgoglio andaluso.

Il percorso del Caminito del Rey

Spagna gay-friendly: una vacanza a tutto sport e benessere - caminito del rey - Gay.it
Caminito del Rey

Una passeggiata di 8 chilometri di passerelle costruite su gole a oltre 100 metri d’altezza: un’esperienza mozzafiato. Adatto ai più temerari, questa escursione permetterà di ammirare la forza della natura che ha creato canyon, vallate e montagne. Non è certo un’esperienza semplice, il tragitto richiede diverse ore e una buna dose di fatica, ma ne varrà la pena, anche per chi soffre di vertigini!

Surf

L’Andalusia si affaccia sul mare, in particolare nel punto di incontro tra il mar Mediterraneo e l’oceano Atlantico. Con 1.000 chilometri di costa, i surfisti di tutti i livelli troveranno l’onda perfetta da cavalcare, basterà scegliere la zona migliore.

A Huelva (tra Cadice e il confine con il Portogallo), ad esempio, ogni surfista troverà la pace che desidera, essendo una zona spesso “dimenticata” dagli amanti di questo sport, poiché poco conosciuta. La Mecca del surf è invece Tarifa, pezzo di costa più nota, a Cadice. Per onde che arrivano a 3 metri di altezza, vi sono le vicine spiagge di Caños de Meca o El Palmar, mentre per i più esperti, a ovest del porto di Tarifa si trova El Balneario, zona fantastica per il surf, ma anche impegnativa.

Onde per tutti gli appassionati, di tutti i livelli, anche nella Costa Tropical di Granada e nel mar Mediterraneo nella costa di Almería.

Le spiagge e luoghi da visitare 

Spagna gay-friendly: una vacanza a tutto sport e benessere - huelva - Gay.it
Rio Piedras a El Rompido, Huelva.

Le due “coste” più conosciute sono quella “del Sol” e “De La Luz”.

Costa del Sol, nella provincia di Malaga:

  • Scogliere di Maro, adatte per gli amanti delle immersioni e in particolare dello snorkeling.
  • Il paese di Nerja, dove storia e cultura si incontrano. Una passeggiata per le sue grotte e una visita alla spiaggia di Burriana sono esperienza da non perdere, così come provare la cucina del posto.
  • La teleferica di Benalmádena, per chi non ha paura delle altezze e vuole godersi un panorama incredibile.
  • Il centro storico di Marbella: anche qui una passeggiata è d’obbligo tra chiese, musei, castelli e case signorili. E resta fino al tramonto: uno spettacolo perfetto per i più romantici.

Coste De la Luz, lungo i litorali di Huelva e Cadice:

  • La spiaggia di Bolonia: luogo perfetto per chi cerca il relax, tra la sabbia bianca e la particolare duna, alta 30 metri e larga 200.
  • Vejer de la Frontera, caratteristico paesino dalle facciate bianche, con splendidi giardini. Da scoprire anche Zahara de los Atunes, conosciuto per il tonno.
  • Parco Naturale Los Alcornocales, il parco per gli amanti di trekking, bici o canyoning.

Dai uno sguardo a tutto quello che la spagna gay-friendly propone in Andalusia!

Paesi Baschi: terra di escursioni e sport… originali 

Spagna gay-friendly: una vacanza a tutto sport e benessere - urkiola baschi - Gay.it
I panorami dei Paesi Baschi.

In questa comunità autonoma nella Spagna settentrionale, si potranno trovare spiagge, paesi caratteristici, scogliere incredibili, prati verdi e fitti boschi.

Elencare tutti i luoghi di interesse sarebbe complicato, eccone quattro per cominciare:

  • San Juan de Gaztelugatxe: Nei pressi di Bermeo, si trova un isolotto con un eremo di San Giovanni, a cui si accede attraverso una piccola stradina dalla spiaggia. Ad ogni gradino, il panorama migliorerà sempre più, e arrivato in cima, sarà spettacolare. Suona la campana dell’eremo 3 volte: porterà fortuna.
  • Sakoneta e Mendata: Un tour per gli amanti del trekking e della natura. I sentieri faranno scoprire le scogliere della Costa Basca coperte di prati verdi, alternate a piccole baie e spiaggette.
  • El salto del Nervión: Ecco la cascata più alta di tutta la Penisola Iberica: 220 metri. Per arrivarci, si dovrà seguire un sentiero nei boschi. Sarà il rumore della cascata a guidare i turisti.
  • Itxina: nel Parco Naturale dell’Area di Gorbeia, Itxina è il luogo giusto per fare un’escursione emozionante. Un labirinto di voragini e grotte, con tanto di storie e leggende della mitologia basca.

Gli sport tradizionali

Spagna gay-friendly: una vacanza a tutto sport e benessere - tronco 1 - Gay.it
Sfida dei tronchi.
  • Tra gli sport tradizionali più amati e spettacolari c’è la regata dei pescherecci. Non è solo uno sport, ma una competizione che un tempo era “necessaria”: il peschereccio (ancora a remi) che riportava il pesce al porto per primo, poteva venderlo a un prezzo migliore. Col passare degli anni e l’arrivo dei battelli, questi pescherecci vennero abbandonati e modificati, rendendoli i mezzi giusti per le gare.
  • Il taglio dei tronchi deriva dalla cultura contadina e vede l’aizkolari, il gareggiante vestito di bianco, pronto a tagliare il tronco a colpi d’ascia. Lo scopo è quello di resistere il più possibile.
  • Dalla zona rurale, legata al lavoro nelle miniere, arriva invece il sollevamento pietre, uno sport di forza e di tecnica, che consiste appunto nell’alzare delle pietre di diverse forme. Assistere a una gara per la prima volta sarà un’emozione unica.
Spagna gay-friendly: una vacanza a tutto sport e benessere - canotaggio 1 - Gay.it
Gara dei pescherecci.

Corse notturne e surf

Bilbao, città importante dei Paesi Baschi, ospita ogni anno una maratona notturna, che segue il corso del fiume Nervión fino al centro storico. È l’unica gara svolta di sera, in un percorso segnalato e sicuro, e di grande suggestione, sia per chi gareggia, sia per gli spettatori.

Il surf, come in tutta la Spagna, è uno degli sport più praticati. I Paesi Baschi non son da meno, ecco alcune delle migliori spiagge.

  • Los Locos (Suances): sul litorale centrale della Cantabria, è circondato da scogliere. È bene quindi fare attenzione.
  • Canallave e Valdearenas (Liencres-Pielagos): spiagge non solo belle per il surf, ma anche per il panorama. Infatti, entrambe si trovano all’interno del Parco Naturale delle Dune di Liencres.
  • Somo e Loredo (Ribamontán al Mar): le spiagge più rinomate dai surfisti, e per questo sono delle riserve naturali dedicate proprio al surf.

Incredibili gli sport dei Paesi Baschi! Eccoli tutti!

Le Isole Canarie

Spagna gay-friendly: una vacanza a tutto sport e benessere - fuerteventura 1 - Gay.it
Fuerteventura

Il clima delle Canarie ha conquistato tutti, anche i professionisti. Sono numerosi i calciatori e gli atleti chiamati alle Olimpiadi di Tokyo che hanno scelto le Canarie come loro “ritiro” per allenarsi.

In generale, tutto l’arcipelago delle Canarie è una palestra a cielo aperto.

Mountain Bike

  • Nel Sud-est di Gran Canaria, a Meloneras c’è un percorso di 50 chilometri. È un sentiero impegnativo, perché si passa dalla costa a sentieri sterrati, attraversando anche piccoli paesi come Fataga. La strada diventa nuovamente più faticosa fino alla diga di La Sorrueda.
  • Nella zona nord di Tenerife c’è un altro percorso piuttosto lungo: 85 chilometri. La fatica verrà ricompensata dalle riserve protette, boschi e sterrati che il sentiero attraversa per l’intera durata della corsa.
  • A nord-ovest di Fuerteventura  si trova un percorso che inizia nella cittadina di Lajares, attraversa un’area vulcanica sicura, per poi seguire la costa, correndo attorno alla montagna di Tindaya. Passata la pittoresca cittadina di Villaverde, si tornerà al punto di partenza, a Lajares.
  • Lanzarote : il sentiero all’interno del Parco Nazionale di Timanfaya presenta un percorso di ben 117 chilometri. Anche in questo caso, la corsa sarà accompagnata dalle bellezze naturali e dai caratteristici paesi dove ogni atleta potrà fermarsi a riprendere fiato.

Triathlon

Ogni anno vengono organizzate le Canarie Triathlon Series, che si svolgono in tutte le isole dell’arcipelago. L’evento più importante, a livello internazionale, è l’IRONMAN di Lanzarote. 

Beach Volley

Spagna gay-friendly: una vacanza a tutto sport e benessere - volley 1 scaled - Gay.it
Beach Volley

Andare alle Canarie e non giocare a pallavolo in spiaggia sarebbe un sacrilegio. L’aria del mare, combinata al sole e alla possibilità di rilassarsi alla fine della partita è un toccasana per tutto il corpo. E come molti altri sport, il beach volley qui è uno dei divertimenti più diffusi, soprattutto a Gran Canaria e Tenerife, che hanno realizzato strutture ad hoc e grandi spazi nelle spiagge.

Lo sport in Spagna è fondamentale, e questo arcipelago non si tira indietro davanti le sfide! Scopri cosa fare nelle Isole Canarie.

Comunidad Valenciana

Spagna gay-friendly: una vacanza a tutto sport e benessere - spiaggia palestra 1 scaled - Gay.it
Sport in spiaggia.

La comunità autonoma della Spagna Orientale di Valencia offre un microclima perfetto per tutto il tempo dell’anno. Valencia in particolare è una città da esplorare, una tappa obbligatoria della Spagna per il turismo culturale. Molte le attrazioni e la storia della città, per non parlare delle spiagge dove prendere il sole, fare il bagno, fare surf e immersioni.

Anche a Valencia la corsa è uno degli sport più amati; sono 50 le competizioni che si svolgono ogni anno, e non per altro, è anche l’attività fisica preferita dai valenciani. Che sia sul lungomare o a fianco il Jardin del Turia (il vecchio letto del fiume), a Valencia c’è l’imbarazzo della scelta, con centinaia di chilometri di percorsi.

Inoltre, la città di Valencia è stata designata per organizzare la XII edizione dei Gay Games nel 2026, il più importante evento sportivo e culturale dedicato alla comunità LGBT. Un evento unico, che dal 1982 è simbolo di inclusione.

Tra mare ed escursioni 

Per gli amanti del mare, il Costa Blanca Kayak è il percorso perfetto. Sono 12 tappe tra parchi, riserve naturali, spiagge, calette e grotte marine: uno spettacolo unico in un zona dove la mano dell’uomo non ha intaccato la natura che qui regna sovrana. Come dice il nome, questo percorso verrà fatto in kayak.

Per provare lo sport della Comunidad Valenciana a 360 gradi, ci sono altri percorsi più interessanti e impegnativi, come ad esempio il Gran Ruta Costa Blanca Interior. Si tratta di un percorso di 20 tappe nell’entroterra della Costa Blanca, circa 430 chilometri. È un’escursione lontano dalle città, dove poter “ascoltare” il silenzio della natura incontaminata. Vista la distanza e le condizioni del percorso, questa proposta è adatta per chi ama lo sport e non si tira indietro di fronte alle sfide.

Cerchi un calendario di tutte le competizioni? Ecco dove puoi scoprirle tutte!

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il messaggio di Federico Massaro per il fratello transgender

Culture - Luca Diana 29.2.24
Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard - Xavier Dolan - Gay.it

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard

News - Federico Boni 1.3.24

Hai già letto
queste storie?

maiorino-fondi-unar

Fondi Unar per comunità LGBTQIA+ sbloccati, ma “l’unico antidoto alla violenza è l’educazione”, parla la Sen. Maiorino del M5S

News - Francesca Di Feo 15.9.23
burocrazia unioni civili, guida alle top location per unioni civili in puglia

Grecia, il premier Mitsotakis annuncia il disegno di legge sul matrimonio egualitario

News - Redazione 12.1.24
Pro Vita, un 2023 segnato dall'ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+ - 22I Figli non si comprano22 i manifesti di Pro Vita contro la GPA invadono le citta dItalia - Gay.it

Pro Vita, un 2023 segnato dall’ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 6.12.23
La Corte Suprema di Hong Kong ha ordinato al governo di riconoscere le unioni tra persone dello stesso sesso - hong kong lgbt - Gay.it

La Corte Suprema di Hong Kong ha ordinato al governo di riconoscere le unioni tra persone dello stesso sesso

News - Federico Boni 5.9.23
THE GENDER SPECTRUM COLLECTION

Regno Unito, transfobia in ospedale: donne trans bandite dai reparti femminili

Corpi - Redazione Milano 4.10.23
albania-diritti-lgbtqia

Albania, tutte le promesse non mantenute dal governo in ambito di diritti LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 5.1.24
Vestidas de azul, la serie sequel di Veneno. Trailer e sinossi - Vestida de Azul 2 - Gay.it

Vestidas de azul, la serie sequel di Veneno. Trailer e sinossi

Serie Tv - Redazione 20.10.23
Peter Spooner, Rishi Sunak

“Chiedete scusa alle vittime di transfobia!” il padre di Brianna Ghey al primo ministro Sunak

News - Redazione Milano 8.2.24