6 elettori statunitensi su 10 sono favorevoli all’introduzione di leggi a protezione della comunità LGBTQIA+

“Coloro che conoscono una persona trans hanno maggiori probabilità di sostenere una legge che protegga gli americani trans e ne espanda i diritti. Ecco perché è importante elevare le voci trans e aumentare la rappresentanza transgender attraverso i media”.

ascolta:
0:00
-
0:00
6 elettori statunitensi su 10 sono favorevoli all’introduzione di leggi a protezione della comunità LGBTQIA+ - Trump vs. Biden - Gay.it
3 min. di lettura

Tra meno di 13 mesi, ovvero il 5 novembre del 2024, gli americani saranno chiamati a votare per la 60e elezione presidenziale della storia degli Stati Uniti. Il democratico Joe Biden, presidente uscente, ha confermato la propria candidatura, mentre tra i repubblicani il pluri-condannato Donald Trump appare in netto vantaggio rispetto ai rivali interni, Ron DeSantis in testa. Questo vuol dire che la sfida elettorale del 2020, che vide Biden conquistare 81.268.924 voti rispetto ai 74.216.154 del tycoon, potrebbe ripetersi.

Per l’occasione Trump ha da tempo ripreso a cavalcare una pericolosa retorica dichiaratamente omobitransfobica, mentre in decine e decine di Stati leggi omobitransfobiche vengono presentate e approvate. Eppure la maggior parte degli elettori statunitensi parrebbe contraria a questa visione politica di puro odio nei confronti della comunità LGBTQIA+.

Un sondaggio condotto da Data for Progress ha infatti dimostrato come la maggior parte degli americani sia favorevole all’introduzioni di leggi a sostegno delle persone LGBTQIA+, contro violenza e discriminazioni. Quasi il 50% degli elettori ha inoltre confessato di aver notato un peggioramento del clima politico nei confronti degli americani LGBTQ+. Più sfumata la differenza tra chi vorrebbe un intervento del governo centrale con nuove leggi a sostegno della comunità.

6 elettori statunitensi su 10 sono favorevoli all’introduzione di leggi a protezione della comunità LGBTQIA+ - sondaggio usa diritti lgbtqia 1 - Gay.it

Numeri alla mano, il 57% degli elettori statunitensi ritiene che gli Stati Uniti dovrebbero introdurre più leggi per proteggere le persone LGBTQ+ dalla discriminazione. Se suddiviso, quel 57% rappresenta il 91% degli intervistati LGBTQ+ e il 53% degli intervistati etero e cisgender. La richiesta di una maggiore protezione LGBTQ+ è decisamente più ampia tra gli elettori democratici (82%) rispetto agli elettori repubblicani (32%). Il sondaggio ha poi certificato la poca conoscenza dell’elettore medio nei confronti della comunità transgender.

Solo un elettore su tre conosce personalmente persone transgender (35% democratico e 23% repubblicano), mentre solo il 21% degli elettori conosce personalmente qualcuno che non è binario (27% democratico e 12% Repubblicano).

Commentando i risultati del sondaggio, Danielle Deiseroth di Data for Progress ha osservato come gli elettori che conoscono personalmente una persona LGBTQ+ mostrino automaticamente livelli più elevati di sostegno per le politiche pro-LGBTQ+, anche tra i partiti. “Coloro che conoscono una persona transgender hanno maggiori probabilità di sostenere una legge che protegga gli americani transgender e ne espanda i diritti”, ha detto a The Independent. “Mentre i politici di destra continuano a prendere di mira la comunità transgender, questo modello sottolinea l’importanza di elevare le voci trans e aumentare la rappresentanza transgender attraverso i media”.

6 elettori statunitensi su 10 sono favorevoli all’introduzione di leggi a protezione della comunità LGBTQIA+ - sondaggio usa diritti lgbtqia 2 - Gay.it6 elettori statunitensi su 10 sono favorevoli all’introduzione di leggi a protezione della comunità LGBTQIA+ - sondaggio usa diritti lgbtqia - Gay.it6 elettori statunitensi su 10 sono favorevoli all’introduzione di leggi a protezione della comunità LGBTQIA+ - sondaggio usa diritti lgbtqia 3 - Gay.it

Un altro sondaggio portato avanti lo scorso mese da SurveyMonkey ha invece rilevato che gli elettori statunitensi riterrebbero che i politici stiano prestando troppa attenzione nei confronti delle persone transgender. Tra i repubblicani in particolare – ben il 58% – rispetto al 49% degli indipendenti e al 32% dei democratici.

Due mesi fa un sondaggio Navigator ha stabilito che più della metà degli americani si dicono profondamente preoccupati per l’enorme numero di leggi omobitransfobiche applicate nelle scuole. Florida in testa con l’ormai celebre Don’t Say Gay di Ron DeSantis. Questo perché molti ritengono che ci siano battaglie più impellenti e utili da combattere, in relazione alla salute mentale, alla qualità dell’istruzione e alla violenza armata.

A inizio anno, invece, un sondaggio di Fox News ha stabilito che più della metà degli elettori statunitensi ritiene che i bambini transgender siano ingiustamente presi di mira da attacchi politici, con solo l’1% degli intervistati che si è detto preoccupato per il cosiddetto “wokeness”. Eppure la politica a stelle e strisce, soprattutto a destra, parrebbe non interessarsi ad altro da mesi. Donald Trump ha già annunciato le sue nuove politiche omobitransfobiche, nel caso in cui dovesse tornare alla Casa Bianca, così come lo sfidante repubblicano Ron DeSantis. Joe Biden, invece, ha ribadito tutta la propria vicinanza alla comunità LGBTQIA+ d’America, spalancando le porte della Casa Bianca in piena estate alle famiglie omogenitoriali.

Al momento, ricorda PinkNews, in tutti gli Stati Uniti d’America sono stati presentati 501 progetti di legge omobitransfobici.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Justin Timberlake Arrestato Ubriaco Gossip Droghe

Justin Timberlake arrestato, guidava ubriaco. Il gossip impazza: “Popper e Truvada nel sangue”. Ma è davvero così?

Musica - Emanuele Corbo 19.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
kyiv-pride-2024

Ucraina, perché il primo Kiev Pride dall’inizio dell’invasione russa è durato solo 30 minuti

News - Francesca Di Feo 18.6.24
Carmine Alfano, le frasi choc del candidato sindaco di Torre Annunziata: "I ricchi*ni nel forno crematorio" - Carmine Alfano - Gay.it

Carmine Alfano, le frasi choc del candidato sindaco di Torre Annunziata: “I ricchi*ni nel forno crematorio”

News - Redazione 18.6.24
Non lasciarti sfuggire, intervista a Dimitri Cocciuti: "Il mio romanzo orgogliosamente inclusivo e queer" - Dimitri Cocciuti - Gay.it

Non lasciarti sfuggire, intervista a Dimitri Cocciuti: “Il mio romanzo orgogliosamente inclusivo e queer”

Culture - Federico Boni 19.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

Tim Walberg, bufera sul repubblicano che difende l'omofoba legge dell'Uganda "Kill the Gay" - Tim Walberg - Gay.it

Tim Walberg, bufera sul repubblicano che difende l’omofoba legge dell’Uganda “Kill the Gay”

News - Redazione 29.12.23
Famiglie arcobaleno a Roma, tra flashmob e convegno per raccontare la GPA attraverso gli occhi di chi l’ha vissuta (VIDEO) - Famiglie arcobaleno in piazza a Roma tra flashmob - Gay.it

Famiglie arcobaleno a Roma, tra flashmob e convegno per raccontare la GPA attraverso gli occhi di chi l’ha vissuta (VIDEO)

News - Redazione 5.4.24
monza-mozione-famiglie-arcobaleno-pd

Monza, la giunta PD spiega perché ha bocciato la mozione a favore delle famiglie arcobaleno

News - Francesca Di Feo 5.1.24
Alleanza Verdi e Sinistra, exploit alle elezioni europee. Boom tra i giovani, eletti Ilaria Salis e Mimmo Lucano - Marilena Grassadonia Nicola Fratoianni e Mario Colamarino alla Pride Croisette di Roma - Gay.it

Alleanza Verdi e Sinistra, exploit alle elezioni europee. Boom tra i giovani, eletti Ilaria Salis e Mimmo Lucano

News - Federico Boni 10.6.24
Carmine Alfano, il candidato sindaco dopo la frase choc "i gay nei forni crematori" precisa: "Era goliardia" (VIDEO) - Carmine Alfano 1 - Gay.it

Carmine Alfano, il candidato sindaco dopo la frase choc “i gay nei forni crematori” precisa: “Era goliardia” (VIDEO)

News - Redazione 20.6.24
Aleksander Miszalski al cracovia pride

Polonia, il nuovo sindaco di Cracovia si unirà al Pride e isserà la bandiera rainbow sul Municipio

News - Francesca Di Feo 10.5.24
L’eurodeputata leghista Basso contro i manifesti pro famiglie arcobaleno di Ravenna: "Chiederò spiegazioni a Bruxelles" - Leurodeputata leghista Basso - Gay.it

L’eurodeputata leghista Basso contro i manifesti pro famiglie arcobaleno di Ravenna: “Chiederò spiegazioni a Bruxelles”

News - Redazione 8.1.24
donald-trump

Cancellata la norma voluta da Donald Trump che consentiva ai medici di negare le cure ai pazienti LGBT+

News - Redazione 12.1.24