Adozioni LGBT a rischio? Il primo caso alla Corte Suprema USA dopo la nomina della Barrett

Con la Corte Suprema orientata a destra, le adozioni LGBT potrebbero essere in pericolo? Il timore aumenta.

adozioni lgbt
Adozioni LGBT a rischio?
2 min. di lettura

Mentre l’America fa i conti con le migliaia di schede ancora da scrutinare per l’elezione presidenziale, la Corte Suprema si è riunita nella giornata di ieri, per discutere di un caso che riguarda le adozioni LGBT. È la prima volta dopo l’insediamento di Amy Coney Barrett, voluta dal presidente Trump come “ultimo atto politico” della sua amministrazione. I giudici hanno ascoltato i primi testimoni, ma la strada per la sentenza è ancora lunga.

Come è ben noto, la giudice Barrett è apertamente conservatrice, e per niente gay-friendly. E sebbene abbia confermato che le sue convinzioni non influiranno sul suo lavoro di giudice supremo, la corte è ormai orientata a destra. Il primo banco di prova sarà il caso che coinvolge le adozioni LGBT, la città di Philadelphia e un ente di adozione cattolico, il quale non vorrebbe servire le coppie LGBT, perché contrario alla loro religione.

Il caso in discussione: adozione LGBT contro religione

Il caso Fulton v.City of Philadelphia è iniziato nel 2018. Nel giro di due anni, i servizi sociali cattolici non hanno mai voluto conformarsi come richiesto dalla città della Pennsylvania, rivendicando il loro diritto di escludere alcune coppie per l’adozione. La città chiede semplicemente che l’ente valuti solo se i due genitori siano in grado di prendersi cura di un bambino, senza discriminarle per il sesso. Ma i SSC (servizi sociali cattolici) non intendono rispettare questa regola, portando la questione alla Corte Suprema, dopo aver perso il ricorso in tutti gli altri tribunali minori.

La Corte Suprema conta 9 giudici. Quelli repubblicani sono 6, i democratici 3. Se i giudici supremi valutassero il caso considerando anche le loro convinzioni personali, non c’è dubbio che la sentenza sarebbe a favore dell’ente di adozione. Questo, però, spianerebbe la strada a tutti quegli enti che non accettano le coppie LGBT, potendo quindi iniziare a discriminare senza timore di essere denunciati.

Un pericoloso precedente, non solo per le coppie LGBT

Il presidente della campagna per i diritti umani Alphonso David ha voluto sottolineare il problema, che non si ferma solamente alla discriminazione per le coppie dello stesso sesso.

In caso di sentenza positiva, si aprirebbe il vaso di Pandora che permetterebbe di discriminare single che vogliono essere genitori, coppie con una religione diversa, senza pensare che si stima che 440.000 bambini rimarranno senza genitori.

Ma l’opinione pubblica non è d’accordo

La maggioranza degli americani però non si schiera dalla parte dell’ente, considerando che l’adozione di un bambino non dovrebbe guardare il sesso dei genitori, ma solo la loro capacità di accudire un figlio.

E mentre il caso procede presso la Corte Suprema, aumenta ancora il timore che questi giudici possano impugnare diversi casi passati riguardanti la comunità LGBT, annullando sentenza dopo sentenza parte dei diritti conquistati dalla comunità in anni di battaglie.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Transgender triptorelina

Germania, approvata legge sull’autodeterminazione: “Le persone trans esistono e meritano riconoscimento”

News - Redazione 15.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Marco Mengoni per un noto brand di gioielli

Marco Mengoni è un gioiello, ma la verità è che tutti guardano un’altra cosa

Musica - Emanuele Corbo 10.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24

Hai già letto
queste storie?

sondrio-manifesti-pro-vita-risposta-lgbtqia

“Manifesti Pro Vita disumani” la risposta LGBTQIA+ a Sondrio è esemplare

News - Francesca Di Feo 12.12.23
giornata-mondiale-consapevolezza-intersex

Intersex, giornata della consapevolezza: a che punto siamo con regolamenti e tutele a livello globale?

News - Francesca Di Feo 25.10.23
governo-sunak-lgbtqia

Regno Unito: come la destra del governo Sunak distrugge decenni di progressi LGBTIQ+

News - Francesca Di Feo 23.10.23
mammeamodonostro-intervista

Il viaggio di Giada e Iris continua: benvenuto Giulio, il fiore più bello sbocciato nelle avversità

News - Francesca Di Feo 7.2.24
graeme-reid-sogi

Difesa dei diritti LGBTIQA+ in Europa: eletto Graeme Reid in SOGI, ecco chi è e di cosa si occupa

News - Francesca Di Feo 20.10.23
famiglia omogenitoriale francesca roberta emanuele

Per l’Italia Emanuele non può avere due mamme? Arriva la sentenza di Padova

News - Redazione Milano 30.10.23
FOTO: LUKE GILFORD

Kim Petras risponde ai commenti sessisti e transfobici: “Siete la piaga del pianeta”

Musica - Redazione Milano 26.2.24
"La violenza ha tante forme i diritti sono l'unica cura", la campagna Arcigay con i 52 Centri Antidiscriminazione d'Italia - arcigay - Gay.it

“La violenza ha tante forme i diritti sono l’unica cura”, la campagna Arcigay con i 52 Centri Antidiscriminazione d’Italia

News - Redazione 26.10.23