Alessandra Mussolini contro il passaporto europeo: “Non lo voglio, non considera il genere neutro”

Da orgogliosamente omofoba a icona non-binary, l'incredibile parabola dell'europarlamentare di Forza Italia.

ascolta:
0:00
-
0:00
Alessandra Mussolini contro il passaporto europeo: "Non lo voglio, non considera il genere neutro" - Alessandra Mussolini - Gay.it
2 min. di lettura

Da “meglio fascista che fr*cio” a paladina dei diritti LGBTQI+. La trasformazione politica e mediatica a cui è andata incontro Alessandra Mussolini negli ultimi anni continua a far rumore. Tornata all’europarlamento grazie a Forza Italia nonché componente del gruppo del Pe, Mussolini ha aspramente criticato il parlamento europeo e il suo passaporto, perché a suo dire poco inclusivo.

“L’Unione Europea non rilascia il lasciapassare, cioè il documento di viaggio sicuro per i suoi membri e il suo personale, se tu non barri la casella F femmina o M maschio”, ha denunciato l’ex concorrente di Ballando con le Stelle sui social. “Non è contemplata la X maschio e questa è una grave discriminazione perché si parla tanto di eliminare la diseguaglianza di genere. Ho cancellato la mia richiesta di lasciapassare in quanto questo viene considerato dall’UE illegale. O sei maschio o sei femmina. Altro non viene contemplato”.

Una battaglia di libertà ed inclusività in arrivo da un’esponente della destra più omofoba, almeno in passato, negli ultimi anni andata incontro ad un vero e proprio cambio di rotta, deciso, e apparentemente sincero perché più volte ribadito. Peccato arrivi dall’interno di un partito che simili battaglie, come recentemente visto anche con il DDL Zan, le aborra.

Dinanzi al rifiuto del funzionario di turno del Parlamento europeo alla richiesta di Mussolini di inserire una ‘X’ nella casella in cui indicare il genere, l’eurodeputata ha semplicemente cancellato la sua domanda di passaporto “perché se si accettano sempre le convenzioni, non faremo passi in avanti. E poi ho mandato una email dicendo che questo è un atteggiamento discriminatorio di genere e che per questo io non intendo ricevere il lasciapassare dall’Ue“.

Lo scorso anno, come dimenticarlo, Mussolini ha ammesso di aver “toppato con la comunità LGBTQ perché ognuno deve poter essere fluido come vuole”, mentre nel 2021 ha pubblicamente esplicitato il proprio “sì al DDL Zan, alle adozioni gay e ai Pride”, chiedendo inoltre scusa a Vladimir Luxuria per gli insulti andati in onda durante una storica puntata di Porta a Porta.

Mussolini è tornata a fare politica attiva in Europa dopo la recente elezione di Antonio Tajani e Silvio Berlusconi al parlamento italiano. L’ex concorrente di Tale e Quale Show era tra i primi non eletti alle europee del 2019 insieme a Lara Comi. Mussolini è così tornata all’Europarlamento dopo il quinquennio 2004/2008, in attesa delle nuove elezioni del 2024.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
BigMama date estive

BigMama parte per il “Pride Tour”: tutte le date per un’estate nel segno dell’orgoglio

Musica - Emanuele Corbo 24.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy - ecnv mommy - Gay.it

10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy

Cinema - Federico Boni 24.5.24
Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO) - Cannes 2024 Vivre Mourir Renaitre 3 - Gay.it

Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO)

Cinema - Redazione 22.5.24

Continua a leggere

Roberto Vannacci: "Avances da uomini in discoteca, senza saperlo ho corteggiato una donna trans" ( VIDEO) - Roberto Vannacci - Gay.it

Roberto Vannacci: “Avances da uomini in discoteca, senza saperlo ho corteggiato una donna trans” ( VIDEO)

News - Redazione 13.3.24
Europee 2024, il Pd e Tarquinio. Lui insiste: "Il DDL Zan non mi piace, sulle unioni civili dico "a ciascuno si dia il suo"" - Marco Tarquinio - Gay.it

Europee 2024, il Pd e Tarquinio. Lui insiste: “Il DDL Zan non mi piace, sulle unioni civili dico “a ciascuno si dia il suo””

News - Federico Boni 5.4.24
Erika Hilton è la seconda deputata trans del Brasile.

“Avete il potenziale per cambiare”, così parla Erika Hilton, deputata trans* del Brasile

News - Redazione Milano 5.12.23
Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l'assalto a Capitol Hill - Steven Miles - Gay.it

Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l’assalto a Capitol Hill

News - Redazione 20.2.24
elon-musk-gina-carano

Licenziata da Disney per le sue battute omobitransfobiche, Elon Musk pagherà la battaglia legale di Gina Carano

News - Francesca Di Feo 15.2.24
DDL Varchi, Alessia Crocini in commissione al Senato smonta le fake news sulla GPA: "Propaganda omofoba" - DDL Varchi Alessia Crocini in commissione al Senato smonta le fake news sulla GPA - Gay.it

DDL Varchi, Alessia Crocini in commissione al Senato smonta le fake news sulla GPA: “Propaganda omofoba”

News - Redazione 22.5.24
Roma, il sindaco Gualtieri registra altri due atti di nascita formati all’estero di figlie di due mamme - Roma sindaco Gualtieri - Gay.it

Roma, il sindaco Gualtieri registra altri due atti di nascita formati all’estero di figlie di due mamme

News - Redazione 22.4.24
Dopo la querela di Paola Egonu, Vannacci si scusa con la pallavolista: "È un'italiana di cui andiamo orgogliosi" - Dopo la querela Vannacci si scusa con Paola Egonu - Gay.it

Dopo la querela di Paola Egonu, Vannacci si scusa con la pallavolista: “È un’italiana di cui andiamo orgogliosi”

News - Redazione 14.5.24