“Non riusciranno a rendere invisibili le nostre esistenze”: sabato 17 Giugno il Catania Pride – Intervista

Sabato 17 giugno sarà anche il turno del Catania Pride. In un clima ostile, la comunità LGBTQIA+ Catanese reagisce con un "Polpo di Stato".

ascolta:
0:00
-
0:00
catania-pride
3 min. di lettura

CATANIA – Da Bari a Torino, passando per Bergamo, da La Spezia a Mantova, da Civitanova a Treviso, da Varese a Parma, questo sabato 17 maggio le città italiane si accenderanno di colori e festeggeranno, vicine seppur lontane, un Pride Month particolarmente ricco di iniziative. Qui il programma completo.

Ogni Pride rappresenta un momento di celebrazione, di visibilità e di lotta per i diritti della nostra comunità. Ed è proprio per questo motivo che, quest’anno, Gay.it si è impegnata a dare voce a tutte le piccole e grandi realtà locali, offrendo loro una piattaforma per parlare di sé.

Attraverso interviste ai comitati organizzatori di Piacenza, Novara, Pavia, Lecco, Cuneo, Pordenone, Foggia e Liguria, siamo entrati in contatto con persone straordinarie che stanno lavorando instancabilmente per creare eventi inclusivi e celebrare l’orgoglio di una comunità che più che mai quest’anno si mostra resiliente e combattiva.

Domani sarà anche il turno del Catania Pride, e nonostante gli ostacoli che la comunità LGBTQ+ locale deve affrontare, l’entusiasmo e la determinazione sono più forti che mai.

Madrine d’eccezione, le favolose Karma B, duo drag più famoso d’Italia. “Creature mitologiche”, metà esseri umani e metà Raffaella Carrà, vantano una carriera di ben 25 anni, che ebbe inizio – come in pochi sanno – proprio in Sicilia.

Ma non è tutto rose e fiori: il Catania Pride non ha neanche provato a chiedere il patrocinio ufficiale nè dal Comune, nè dalla Regione siciliana: entrambe le istituzioni locali sono attualmente guidate da solide maggioranze di destra, con Fratelli d’Italia come primo partito.

Questa realtà politica rende evidente la distanza tra le rivendicazioni della comunità LGBTQ+ e le posizioni delle amministrazioni locali. Per approfondire, abbiamo fatto due chiacchiere con l* ragazz* del comitato organizzativo del Catania Pride 2023, chiedendo loro di raccontarci il loro territorio, le sfide e le vittorie che oggi hanno culminato in un evento che si prospetta davvero magico.

 

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Catania Pride (@cataniaprideofficial)

Comune e Regione hanno dato patrocinio? Quali istituzioni locali avete dichiaratamente dalla vostra parte?

Il patrocinio non è stato chiesto. Alla Regione siciliana come al Comune ci sono solide maggioranze di destra, con Fratelli d’Italia primo partito. Certamente si tratta di amministrazioni molto distanti dalle nostre rivendicazioni

Qual è il rapporto della comunità queer locale con il sindaco e la giunta?

Il nuovo sindaco si è insediato appena il 5 giugno, mentre nel momento in cui rispondo a questa domanda la giunta non è ancora stata nominata. Dunque è davvero prematuro parlare di un rapporto. Tuttavia in campagna elettorale il neosindaco Trantino ha definito l’omosessualità una scelta… Diciamo che non siamo partiti benissimo.

Il Pride ha un tema specifico? Un motto… ecc?

Il motto del Catania Pride di quest’ anno è “Polpo di Stato”. Ci riappropriamo così dell’offesa che più di frequente viene rivolta ai gay nel catanese per ribaltarla, farne strumento di difesa. Inoltre il nostro motto vuole essere anche un grido di denuncia nei confronti dell’omofobia di Stato, della violenza istituzionale. Quella sdoganata da noti politici che oggi incarnano alcune delle massime cariche dello Stato.

Ci raccontate brevemente il percorso della parata?

Partiremo da piazza Cavour (nota a Catania come “piazza Borgo”), attraverseremo il centro storico percorrendo la via Etnea e arriveremo a piazza Teatro. Il concentramento è previsto alle 17:00. Si tratta del percorso più tradizionale del Catania Pride, quello fatto più volte. La novità è che per la prima volta prova ad essere un percorso accessibile. Abbiamo previsto la distribuzione gratuita di tappi per le orecchie per incoraggiare la partecipazione di persone neurodivergenti e che hanno difficoltà a stare in contesti rumorosi, mentre un’interprete tradurrà gli interventi finali nella Lingua dei Segni.

Quali interventi a voce sono previsti sul palco dopo la parata?

Abbiamo deciso che il primo intervento sarà quello della presidente nazionale di Famiglie Arcobaleno, Alessia Crocini. Ci sembrava giusto così, in un momento (che in realtà è ben più di tale) in cui le famiglie arcobaleno sono sotto attacco. Seguirà il mio intervento (Vera Navarria), in qualità di presidente di Arcigay Catania. E poi quello di Anna Chisari, attivista transgender di Colapesce, altra realtà che fa parte del comitato pride. Infine ci saranno gli interventi di Franco Grillini e Daniela Falanga, ospiti di quest’anno, e delle madrine, le Karma B.

Quali sono le associazioni e i soggetti che hanno organizzato il Catania Pride?

Il comitato Catania Pride è aperto a singoli ed associazioni. Le associazioni che ne fanno parte quest’anno sono Arcigay Catania, Famiglie Arcobaleno e la casa del popolo Colapesce.

Che messaggio volete mandare alla politica nazionale?

Che ci siamo, resistiamo, non ci cancelleranno e non riusciranno a rendere invisibili le nostre esistenze.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Catania Pride (@cataniaprideofficial)

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
La Rappresentante di Lista, "Paradiso" è il nuovo singolo

La Rappresentante di Lista ci porta in “Paradiso” con il nuovo singolo. Ascolta l’anteprima

Musica - Emanuele Corbo 16.4.24
Emma Marrone e Nicolò De Devitiis, Le Iene

Emma Marrone a Le Iene: “Mi piacerebbe diventare madre. Ho 39 anni e tutti gli strumenti per esserlo”

Culture - Luca Diana 16.4.24
Jakub Jankto coming out

Jakub Jankto: “Agli altri calciatori gay dico di fare coming out. Non abbiate paura, non succede nulla”

Corpi - Redazione 17.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Concerto Primo Maggio Lista Cantanti

Chi ci sarà al Concerto del Primo Maggio 2024: Achille Lauro, LRDL, Malika Ayane, Rose Villain e con Mace potrebbe esserci Marco Mengoni

Musica - Redazione Milano 17.4.24

Continua a leggere

palermo pride

Palermo Pride 2024: sabato 22 giugno

News - Redazione 20.2.24
umbria pride 2024, il 1 giugno a Perugia

Umbria Pride 2024: a Perugia il 1° Giugno

News - Redazione 10.2.24
Palermo: guida ai locali, serate e ritrovi queer friendly della città - localigayapalermo - Gay.it

Palermo: guida ai locali, serate e ritrovi queer friendly della città

Viaggi - Redazione 27.1.24
torino pride

Torino Pride 2024: il 15 giugno

News - Redazione 11.4.24
rimini summer pride 2024, il 4 agosto

Rimini Summer Pride 2024: domenica 4 agosto

News - Redazione 9.3.24
Sardegna Pride 2024 il 22 Giugno a Cagliari

Sardegna Pride 2024: sabato 29 giugno a Cagliari

News - Redazione 26.2.24
Varese Pride 2024: sabato 22 giugno - varesepride 22giugno 2024 1 1 - Gay.it

Varese Pride 2024: sabato 22 giugno

News - Redazione 28.2.24
Annalisa madrina del Roma Pride 2024: “Mi riempie di orgoglio come poche cose al mondo” - ANNALISA MADRINA DEL ROMA PRIDE 2024 - Gay.it

Annalisa madrina del Roma Pride 2024: “Mi riempie di orgoglio come poche cose al mondo”

News - Redazione 28.3.24