USA, dall’11 Aprile la ‘X’ sul passaporto per il genere non binario e non conforme

La Casa Bianca: "Ogni americano ha diritto alla libertà di essere se stesso".

ascolta:
0:00
-
0:00
usa passaporto X non binario genere non conforme
usa passaporto X non binario genere non conforme
2 min. di lettura

Come già anticipato da Gay.it lo scorso ottobre, negli Stati Uniti sarà possibile specificare sui passaporti “identità di genere non specificata o di altro tipo”. Il provvedimento avrà effettiva validità dall’11 Aprile, quando i cittadini americano potranno selezionare “X” come genere sulle proprie documentazioni di richiesta passaporto.

Secondo l’associazione Human Rights Campaign negli USA ci sono più di 1,2 milioni di adulti non binari, oltre due milioni di trans e 5,5 milioni di persone intersessuali, che beneficeranno di questa possibilità.

Ogni americano ha diritto alla libertà di essere se stesso – ha dichiarato in una nota la Casa Bianca – ma troppe persone transgender americane devono ancora fronteggiare barriere di sistema, discriminazione e atti di violenza“.

Dall’11 Aprile dunque le persone trans americane che viaggiano, nel caso la loro identità di genere non corrisponda a quella trascritta sui propri documenti di identità, non dovranno più rilasciare la certificazione medica, potendosi avvalere direttamente del genere “X” sul passaporto.

Lo scorso ottobre il Dipartimento di Stato aveva reso noto il nome del primo assegnatario di passaporto di genere X. Si tratta di Dana Zzyym, persona intersessuale che sei anni prima aveva intrapreso un’azione legale proprio contro il dipartimento, dopo che si era vista negare la lettera “X” per ‘intersex’ che ella stessa aveva aggiunto a mano sopra i box “m” ed “F”.

“Quando una persona ottiene documenti che riflettono la sua vera identità, vive con maggiore dignità e rispetto” aveva all’epoca dichiarato Dana.

Dal 2023 il genere “X” verrà man mano implementato su tutti documenti degli Stati Uniti.

A tal proposito, in Italia quasi un mese fa si è avuto notizia della prima storica sentenza di un tribunale italiano: il 7 marzo 2022, è stata emessa la sentenza di riconoscimento di una persona con identità di genere non binaria. È di pochi giorni fa invece l’iniziativa politica locale di un consigliere comunale siciliano che ha portato avanti il progetto di aggiungere il genere non binario  a quelli femminile e maschile nelle preferenze dei candidati elettorali. (gf)

Qui tutte le notizie sul genere non binario.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Sarah Toscano, Amici 23

Sarah Toscano vince Amici 23: è lei la popstar del futuro

Culture - Luca Diana 19.5.24
Taiwan, la drag queen Nymphia Wind si esibisce per la presidente uscente Tsai Ing-wen (VIDEO) - Nymphia Wind - Gay.it

Taiwan, la drag queen Nymphia Wind si esibisce per la presidente uscente Tsai Ing-wen (VIDEO)

News - Redazione 17.5.24
Sara Drago

Sara Drago: “La realtà è piena di diversità, sarebbe bellissimo interpretare un uomo” – intervista

Cinema - Luca Diana 11.5.24
Giornata omobitransfobia Girogia Meloni

Giornata contro l’omobitransfobia, le parole di Meloni e il post propaganda di Atreju

News - Giuliano Federico 17.5.24
Andrew Scott per Quinn (2024)

Andrew Scott presta la voce ad un’app di racconti erotici

Culture - Redazione Milano 16.5.24
Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: "La risposta è l'educazione alle diversità" - INTERVISTA - riccardo vannetti - Gay.it

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: “La risposta è l’educazione alle diversità” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 17.5.24

Continua a leggere

tdor italia 2023 dati odio transfobico

TDOR, l’Italia è il paese con più crimini verso persone trans* in Europa insieme alla Turchia

News - Redazione Milano 20.11.23
Monkey Man e gli hijra, Dev Patel e il terzo genere indiano: "Un inno per i senza voce, gli emarginati" - dev - Gay.it

Monkey Man e gli hijra, Dev Patel e il terzo genere indiano: “Un inno per i senza voce, gli emarginati”

Cinema - Redazione 9.4.24
furry gay SiegedSec

Si firmano “furry gay” e vogliono “ragazze gatto”: hacker attaccano il più grande laboratorio nucleare al mondo

News - Redazione Milano 24.11.23
onu-persone-intersex

Intersex, storica risoluzione ONU: le procedure mediche forzate violano i diritti umani

Corpi - Francesca Di Feo 4.4.24
trans-visibility-night-star-t-2024

Torino ospita la quarta edizione di Star.T: una notte dedicata alla visibilità trans per celebrare storie, talenti e memoria

Culture - Francesca Di Feo 15.3.24
stati-uniti-la-bandiera-pride-di-nuovo-bandita-dalle-sedi-ufficiali-del-governo

Stati Uniti, la bandiera Pride di nuovo bandita dalle sedi ufficiali del governo

News - Francesca Di Feo 22.3.24
papa francesco e comunità lgbtq

Papa Francesco: “L’ideologia gender è diversa da omosessuali e transessuali, che devono essere accettati e integrati”

News - Redazione 3.5.24
L'attrice transgenere Hunter Schafer e lo sviluppatore di videogiochi Hideo Kojima di Kojima Productions, con cui collabora per il videogioco horror OD realizzato insieme al regista Jordan Peele

Hunter Schafer diventa protagonista del videogioco horror di Jordan Peele e Hideo Kojima

Culture - Matteo Lupetti 12.12.23