Nigeria, arrestate 76 persone perché omosessuali a una festa di compleanno

59 uomini e 17 donne rischiano fino a 14 anni di carcere. La storia.

ascolta:
0:00
-
0:00
nigeria-arrestate-76-persone
2 min. di lettura

Ieri 23 ottobre a Gombe, regione prevalentemente musulmana nel nord della Nigeria, 76 persone sono state arrestate dalla Nigeria Security and Civil Defence Corps (NSCDC), entità paramilitare locale, durante una festa di compleanno che vedeva la partecipazione di membri della comunità LGBTQIA+.

La NSCDC ha dichiarato che l’evento era frequentato da “omosessuali e papponi”, sottolineando che l’organizzatore aveva anche l’intenzione di celebrare un matrimonio tra persone dello stesso sesso, atto che contravviene alla legge nigeriana.

Il portavoce della NSCDC per lo stato di Gombe, Buhari Saad, ha informato che l’organizzazione è intervenuta a seguito di una segnalazione anonima. Nel corso dell’operazione, sono stati detenuti 59 uomini e 17 donne; 21 degli uomini hanno poi confessato di essere omosessuali.

Il caso sarà portato di fronte all’Alta Corte dello stato di Gombe il prossimo martedì, e gli imputati rischiano fino a 14 anni di carcere – pena prevista per il reato di omosessualità in Nigeria.

nigeria matrimonio omosessale rilasciate 69 persone su cauzione - cover: The legend of the underground HBO
Nigeria LGBTIQ – Le notizie su Gay.it >

La situazione in Nigeria

Un arresto di massa come questo non è un caso isolato, ma si inserisce in un contesto più ampio di detenzioni mirate contro la comunità LGBTQ nigeriana. Ad agosto, la polizia aveva già effettuato un blitz in un matrimonio gay nella città meridionale di Warri, situata nello stato del Delta, arrestando diverse persone. Al momento, 69 sono fuori su cauzione. 

Episodi in aumento in quello che è considerato uno dei paesi più omofobi al mondo. Organizzazioni internazionali per i diritti umani hanno fortemente condannato sia le leggi anti-LGBTQ della Nigeria sia l’aumento della persecuzione nei confronti della comunità LGBTQIA+ nel paese.

È importante notare che la Nigeria, come molte altre nazioni africane, vede l’omosessualità come inaccettabile sia dal punto di vista sociale che legale. La legge anti-gay introdotta nel 2014, nonostante le critiche a livello internazionale, è stata rafforzata e stabilisce pene detentive fino a 14 anni per chi viene condannato e proibisce matrimoni tra persone dello stesso sesso, relazioni omosessuali e l’appartenenza a gruppi che promuovono i diritti LGBTQ. In alcuni casi, si rischia anche la morte.

La condizione attuale può essere vista come un microcosmo della situazione più complessa dei diritti umani in Africa. In molti contesti africani, le questioni riguardanti l’identità e i diritti LGBTQIA+ vengono spesso etichettate come una forma di “arroganza occidentale”. Questa percezione è ulteriormente esacerbata da regimi autocratici che sfruttano tale narrazione per giustificare e intensificare il loro controllo sulla popolazione.

La stessa situazione si riscontra infatti in Uganda, in Ghana, in Kenya, nel Burkina Faso fino al Senegal.

Immagine di copertina tratta da “Legend of the underground” documentario HBO sull’omosessualità vissuta in clandestinità in Nigeria.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
Amici 23, tutti gli allievi al Serale

Amici 23, da Dustin a Holden: tutti gli allievi al Serale

Culture - Luca Diana 25.2.24
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming

News - Federico Boni 26.2.24

Hai già letto
queste storie?

Buttafuoco presidente della Biennale di Venezia: per lui gli omosessuali rivendicano diritti che hanno già - Progetto senza titolo e1698333924970 - Gay.it

Buttafuoco presidente della Biennale di Venezia: per lui gli omosessuali rivendicano diritti che hanno già

Culture - Redazione Milano 26.10.23
ragazza-lesbica-aggredita-bojano

Prese a schiaffi e insultò coppia di donne lesbiche. Condannato a 5 mesi e 9 giorni di reclusione

News - Redazione 23.2.24
Ambrogino d'Oro 2023 a Pucci, autore di battute omofobe su Zorzi e insulti a Schlein. Albiani: "È una porcata" - andrea pucci - Gay.it

Ambrogino d’Oro 2023 a Pucci, autore di battute omofobe su Zorzi e insulti a Schlein. Albiani: “È una porcata”

News - Federico Boni 16.11.23
giugno 2021

Trento, violenza omofoba. Due giovani aggrediti e minacciati con un coltello

News - Redazione 3.11.23
russia-putin-comunita-lgbt-bambini

Russia, Putin sulla comunità LGBTQIA+: “Giù le mani dai bambini”

News - Redazione Milano 23.2.24
Johannesburg Pride 2023, in migliaia per sostenere la comunità LGBTQIA+ dell’Uganda - Johannesburg Pride 2023 - Gay.it

Johannesburg Pride 2023, in migliaia per sostenere la comunità LGBTQIA+ dell’Uganda

News - Redazione 30.10.23
uganda uomo arrestato

Picco di arresti e procedimenti giudiziari contro le persone LGBTQIA+ nel 2023

News - Federico Boni 1.12.23
Alain Soral, arrestato per omobitransfobia l'estremista di destra - Alain Soral - Gay.it

Alain Soral, arrestato per omobitransfobia l’estremista di destra

News - Redazione 3.10.23