Video

Rustin, “Colman Domingo è da Oscar”. Potrebbe essere il primo attore dichiaratamente gay di sempre a vincerlo

Arrestato per omosessualità nel 1953, Bayard Rustin modificò il corso della storia americana organizzando la marcia del 1963 su Washington, al fianco di Martin Luther King Jr., Adam Clayton Powell Jr. ed Ella Baker, odando immaginare un mondo diverso.

ascolta:
0:00
-
0:00
4 min. di lettura

Rustin, "Colman Domingo è da Oscar". Potrebbe essere il primo attore dichiaratamente gay di sempre a vincerlo - Rustinposter - Gay.it

Arriverà su Netflix il prossimo 17 novembre Rustin di George C. Wolfe, presentato nei giorni scorsi al Telluride Film Festival e da subito travolto da critiche entusiastiche. Il film racconterà la vita di Bayard Rustin, organizzatore della cruciale marcia a Washington del 1963 nonché tra i più grandi attivisti al mondo che ha sfidato l’autorità senza mai vergognarsi di chi fosse, delle sue convinzioni o dei suoi desideri. E non si è mai arreso. Rustin fatto la storia e in cambio la storia si è dimenticata di lui.

Il film racconterà “la storia del carismatico, dichiaratamente gay, attivista per i diritti civili, che superò una miriade di ostacoli e modificò il corso della storia americana organizzando la marcia del 1963 su Washington“. La famigerata Marcia su Washington è quella per il lavoro e la libertà che il 28 agosto 1963 segnò la svolta del movimento per i diritti civili, e a cui parteciparono tra le 200.000 e le 300.000 persone. Proprio in occasione della marcia, Martin Luther King pronunciò il famoso discorso I have a Dream.

Rustin, "Colman Domingo è da Oscar". Potrebbe essere il primo attore dichiaratamente gay di sempre a vincerlo - Rustin - Gay.it
Rustin. Colman Domingo as Bayard in Rustin. Cr. Parrish Lewis/Netflix © 2022

10 anni prima, nel 1953, Rustin venne arrestato per omosessualità, all’epoca reato in numerosi stati degli Stati Uniti. Rustin non nascose mai il suo essere gay, realtà utilizzata dai suoi detrattori per tenerlo dietro le quinte del movimento nonviolento senza mai diventarne portavoce.

Negli abiti del protagonista Colman Domingo, 53enne Ali in Euphoria, al fianco di Zendaya, dopo aver girato decine di film in 25 anni, passando da Spike Lee a Steven Spielberg, da Clint Eastwood a Lee Daniels e Ava DuVernay, da Barry Jenkins al nostro Stefano Sollima. Gay dichiarato e felicemente sposato con il 40enne Raúl, Domingo potrebbe diventare il primo attore dichiaratamente omosessuale a vincere l’Oscar. I recensori che hanno visto il film in anteprima mondiale al Telluride hanno lodato la sua prova d’attore, la migliore della sua intera carriera. Tutti, ma proprio tutti, hanno definito Domingo il “frontman” per gli Oscar del 2024.

Un ritratto schietto ma emozionante del sottovalutato attivista per i diritti civili Bayard Rustin“, ha scritto il Los Angeles Times.

È lungi dall’essere un film perfetto, ma si spera che possa aprire la strada a ulteriore gratitudine verso un eroe americano senza pari“, ha aggiunto The Wrap.

“Colman Domingo interpreta il ruolo del protagonista come una forza della natura in Rustin, un esilarante dramma biografico sul leader dei diritti civili altamente significativo ma non molto conosciuto Bayard Rustin“, ha sottolineato Deadline Hollywood Daily.

Un atteso canto di lode“, ha scritto l’Hollywood Reporter.

La grazia salvifica del film, come ci si aspetterebbe, è Colman Domingo. Trasmette il carisma naturale intrinseco di Ruskin in modo così perfetto“, ha sentenziato The Playlist.

Rustin fa rivivere la storia con uno spettacolare Colman Domingo“, ha aggiunto Awards Radar.

La performance di Colman Domingo è a dir poco una rivelazione, permettendogli finalmente di crogiolarsi sotto le luci della ribalta. Il suo carisma e il suo fascino sono infusi nella sua performance“, ha concluso Awards Daily.

Rustin, "Colman Domingo è da Oscar". Potrebbe essere il primo attore dichiaratamente gay di sempre a vincerlo - RSTN 20220808 29938 R f - Gay.it
Rustin. (L to R) Aml Ameen as Martin Luther King and Colman Domingo as Bayard Rustin in Rustin. Cr. Parrish Lewis/Netflix © 2022

Colman Domingo potrebbe quindi bissare quanto già avvenuto con Milk, quando Sean Penn vinse l’Oscar come miglior attore. A legare i due biopic Dustin Lance Black, marito di Tom Daley nonché sceneggiatore di entrambe le pellicole. Black vinse la statuetta per lo script di Milk, diretto da Gus Van Sant.

Il film, prodotto dal premio Oscar® Bruce Cohen insieme a Tonia Davis di Higher Ground e George C. Wolfe, vanta un cast straordinario che include poi Chris Rock, Glynn Turman, Aml Ameen, Gus Halper, CCH Pounder, Da’Vine Joy Randolph, Johnny Ramey e Michael Potts, oltre a Jeffrey Wright e Audra McDonald.

L’ultimo attore dichiaratamente gay ad aver conquistato una nomination agli Oscar come protagonista è stato Ian McKellen, nel lontano 1999, grazie a Demoni e Dei, quando a vincere la statuetta fu il nostro Roberto Benigni per La Vita è Bella. McKellen venne candidato anche nel 2002, ma come non protagonista, per Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello.

Rustin, "Colman Domingo è da Oscar". Potrebbe essere il primo attore dichiaratamente gay di sempre a vincerlo - RSTN 20211011 01704 R1 f - Gay.it
Rustin. Colman Domingo as Bayard Rustin in Rustin. Cr. David Lee/Netflix © 2022

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Jason Hackett, il conduttore del tg fa coming out in diretta: "Voglio essere autenticamente me stesso" (VIDEO) - Jason Hackett - Gay.it

Jason Hackett, il conduttore del tg fa coming out in diretta: “Voglio essere autenticamente me stesso” (VIDEO)

News - Redazione 22.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d'America (VIDEO) - Queer Planet Official Trailer - Gay.it

Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d’America (VIDEO)

News - Redazione 21.5.24

Hai già letto
queste storie?

Golden Globe 2024, i vincitori. Trionfano Oppenheimer, Povere Creature e Anatomia di una Caduta - Golden Globe 2024 - Gay.it

Golden Globe 2024, i vincitori. Trionfano Oppenheimer, Povere Creature e Anatomia di una Caduta

Culture - Federico Boni 8.1.24
Omovies 2023, il programma del primo festival cinematografico a tematica LGBT+ del Sud Italia - OMOVIES 2023 - Gay.it

Omovies 2023, il programma del primo festival cinematografico a tematica LGBT+ del Sud Italia

Cinema - Redazione 12.12.23
Gloria e la felice rappresentazione di una coppia gay, con annesso bacio da unione civile (senza censura) - Gloria bacio gay - Gay.it

Gloria e la felice rappresentazione di una coppia gay, con annesso bacio da unione civile (senza censura)

Culture - Federico Boni 28.2.24
La Vita che Volevi, ecco il trailer della serie di Ivan Cotroneo con protagonista Vittoria Schisano - VITTORIASCHISANO IVANCOTRONEO - Gay.it

La Vita che Volevi, ecco il trailer della serie di Ivan Cotroneo con protagonista Vittoria Schisano

Serie Tv - Redazione 2.5.24
Tutto ciò che mai avremo: Saltburn, la queerness e l’ossessione di classe - Sessp 16 - Gay.it

Tutto ciò che mai avremo: Saltburn, la queerness e l’ossessione di classe

Cinema - Federico Colombo 2.1.24
I film LGBTQIA+ della settimana 18 marzo/24 marzo tra tv generalista e streaming - film queer 1 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 18 marzo/24 marzo tra tv generalista e streaming

Culture - Federico Boni 18.3.24
Ferzan Ozpetek al lavoro su un nuovo progetto: "Ci saranno tante attrici, tante donne" - Ferzan Ozpetek - Gay.it

Ferzan Ozpetek al lavoro su un nuovo progetto: “Ci saranno tante attrici, tante donne”

Cinema - Redazione 15.4.24
Rai3 celebra il 17 maggio con la prima tv di Il Signore delle Formiche di Gianni Amelio, film sul "caso Braibanti" - il Signore delle Formiche - Gay.it

Rai3 celebra il 17 maggio con la prima tv di Il Signore delle Formiche di Gianni Amelio, film sul “caso Braibanti”

Cinema - Redazione 17.5.24