Primarie PD: alta affluenza, ma sul modulo di registrazione o sei maschio o sei femmina, manca il genere non binario

Monica Romano "Segnalatelo al sito dedicato alle primarie". Alle 13 aveva votato già mezzo milione di italiani.

ascolta:
0:00
-
0:00
primarie pd schlein bonaccini genere non binario
primarie pd schlein bonaccini genere non binario
3 min. di lettura

Si stanno svolgendo in queste ore le primarie del Partito Democratico per scegliere la persona che guiderà la segreteria del partito. I candidati, come noto, sono due: Elly Schlein e Stefano Bonaccini (ecco il nostro report su chi vota chi tra vip e politici).

Più di cinquemila seggi organizzati da quello che resta, a tutt’oggi, il partito con la più capillare presenza sul territorio. Sul sito Primarie20023.it è possibile ottenere, secondo i propri dati di residenza, le informazioni sul seggio in cui votare.

Recandosi al seggio, i volontari del PD richiedono: tessera elettorale, un documento di identità valido e un contributo di 2 euro. Al momento della registrazione della persona votante, i volontari del PD compilano un modulo nel quale vengono chiesi i vari dati anagrafici. La scelta di genere è soltanto tra maschile e femminile. Non è possibile definirsi persona non binaria.

primarie pd elly schlein stefano bonaccini monica romano
Così la consigliera PD di Milano Monica Romano, sollecitata sulla mancanza dell’opzione di genere non binario nel modulo di registrazione delle Primarie, ha risposto via IG

In uno scambio di commenti via IG, Monica Romano, consigliera comunale PD di Milano, tra le promotrici del registro di genere nella città meneghina, sollecitata sulla mancanza di attenzione alle questioni di genere sul modulo di registrazione, ha così risposto: “Ho visto, segnalate sul sito dedicato alle primarie”.

Si vota dalle 8 alle 20, e alle ore 13 erano più di mezzo milione i votanti (fonte: Mezz’Ora in + di Lucia Annunziata, Rai3 alle ore 15.05 di oggi).

Stefano Bonaccini ha vinto la prima fase delle Primarie, nella quale a votare erano gli iscritti al PD (circa 150mila). Tuttavia secondo alcuni osservatori Elly Schlein potrebbe ribaltare il risultato nella tornata finale che si sta svolgendo in queste ore, grazie al voto aperto a tutti gli italiani che vogliano partecipare.

 

Sui temi che riguardano la comunità LGBTQI, ecco i passaggi dedicati dalle due mozioni congressuali di Schlein e Bonaccini:

Cosa dice la mozione Bonaccini sui diritti LGBTQI+

Diritti LGBTQI+ Anche il riconoscimento della diversità di identità e di orientamento sessuale vede nella destra al governo un rischio di
pericoloso arretramento. Il PD non lo permetterà. Tra le nostre priorità:
– una legge per la prevenzione e il contrasto della discriminazione della violenza basate sul sesso, l’orientamento sessuale e l’identità
di genere
– istituire il matrimonio egualitario
– riformare il sistema delle adozioni superando ogni discriminazione
– il superamento della 164/82 e nuova legge per garantire il diritto all’identità di genere dell’individuo
– la messa al bando di ogni teoria riparativa
– la tutela delle persone intersessuali, come richiesto dalla risoluzione 2018/2878 (RSP) del Parlamento Europeo
– sostegno alle agenzie pubbliche che si occupano di anti-dicriminazione e alle associazioni e agli enti del terzo settore che lavorano
ogni giorno a fianco di chi subisce violenze o viene discriminato, anche con strutture dedicate dove accogliere le persone LGBTQI+
cacciate di casa o con altre difficoltà

Qui la mozione congressuale integrale di Stefano Bonaccini.

 

Cosa dice la mozione Schlein sui diritti LGBTQI+

Più coraggio sui diritti LGBTQIA+
Il Partito Democratico che vogliamo costruire è in prima linea per i diritti LGBTQIA+. Dobbiamo
continuare a batterci per una legge contro l’omobilesbotransfobia, l’abilismo e il sessimo, per contrastare le discriminazioni e l’odio che colpiscono ogni giorno le persone.
Vogliamo che il matrimonio sia un istituto aperto a tutte e tutti, con il pieno riconoscimento dei diritti
delle famiglie omogenitoriali e la fine della discriminazione subita dalle loro figlie e figli.
È necessario rendere più semplici e accessibili i percorsi di transizione superando la legge 164 del
1982 e introdurre le carriere alias.
Dobbiamo contrastare la stigmatizzazione e introdurre un divieto per le teorie riparative.
Vogliamo che le nostre scuole aprano le porte all’educazione affettiva e sessuale delle nuove generazioni con uno sguardo attento alla prevenzione contro le infezioni sessualmente trasmesse e alla
lotta contro lo stigma che queste causano.
Vogliamo un’Italia in cui affermare la propria identità di genere non sia più il risultato di un percorso a
ostacoli, ma l’elementare riconoscimento di un diritto umano. Un’Italia in cui si possa accedere al lavoro
e ai servizi essenziali – condizioni della pari dignità sociale – senza subire discriminazioni legate al sesso,
al genere, all’orientamento sessuale, all’identità di genere, alle disabilità, all’origine nazionale o etnica.

Qui la mozione congressuale integrale di Elly Schlein

 

(gf)

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Sarah Toscano, Amici 23

Sarah Toscano vince Amici 23: è lei la popstar del futuro

Culture - Luca Diana 19.5.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
Taiwan, la drag queen Nymphia Wind si esibisce per la presidente uscente Tsai Ing-wen (VIDEO) - Nymphia Wind - Gay.it

Taiwan, la drag queen Nymphia Wind si esibisce per la presidente uscente Tsai Ing-wen (VIDEO)

News - Redazione 17.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24

Hai già letto
queste storie?

Conte Schlein Todde Sardegna

Alessandra Todde vince in Sardegna anche grazie all’appoggio della comunità Lgbtq+

News - Lorenzo Ottanelli 27.2.24
Elly Schlein Fabrizio Marrazzo

Marrazzo del Partito Gay LGBT: “Il Pd ci dica chiaramente Sì o No al referendum sul matrimonio egualitario”

News - Lorenzo Ottanelli 30.4.24
Settimo torinese, insulti omofobi sui manifesti del candidato Pd Antonio Augelli: "Fr*cio" - Settimo insulti omofobi manifesti elettorali Antonio Augelli - Gay.it

Settimo torinese, insulti omofobi sui manifesti del candidato Pd Antonio Augelli: “Fr*cio”

News - Redazione 15.5.24
Europee 2024: il Pd candida Marco Tarquinio, ex direttore dell'Avvenire contrario al matrimonio egualitario? - Marco Tarquinio - Gay.it

Europee 2024: il Pd candida Marco Tarquinio, ex direttore dell’Avvenire contrario al matrimonio egualitario?

News - Federico Boni 28.3.24
Alessandro Zan Elezioni Europee PD Collegio Nord Est Nord Ovest

“Contro i neofascismi, per un’Europa antifascista” Alessandro Zan candidato PD alle Elezioni Europee

News - Redazione Milano 23.4.24
@matttheperson

Chi è Matt Taylor, portavoce dellə gen Z su TikTok

Culture - Riccardo Conte 22.1.24
Teansgender Carcere Europa

Nelle carceri europee le persone transgender subiscono intimidazioni e violenze

News - Redazione Milano 26.4.24
X-Men '97, JP Karliak replica alle polemiche su Morph non binario: "Ne vado orgoglioso" - AAQ0100 comp Tk2 v001 r709.126431 C - Gay.it

X-Men ’97, JP Karliak replica alle polemiche su Morph non binario: “Ne vado orgoglioso”

Serie Tv - Redazione 20.2.24