GLAAD Media Awards 2023, i vincitori. Bros miglior film, The White Lotus miglior serie

Christina Aguilera è stata celebrata con l'Advocate for Change Award, il rapper Bad Bunny ha ricevuto il Vanguard Award e Jeremy Pope lo Stephen F. Kolzak Award.

ascolta:
0:00
-
0:00
GLAAD Media Awards 2023, i vincitori. Bros miglior film, The White Lotus miglior serie - Christina Aguilera - Gay.it
3 min. di lettura

I GLAAD Media Awards sono premi annuali assegnati dalla Gay & Lesbian Alliance Against Defamation alle persone e alle produzioni dell’intrattenimento, per il loro contribuito nel dare un’immagine più veritiera e accurata della comunità LGBT e delle questioni che riguardano la loro vita. Come vuole tradizione, il premio si divide in due serate. La prima si è tenuta stanotte, a Beverly Hills, con l’annuncio delle prime 15 categorie su 33. Le altre 18 verranno ufficializzate il 13 maggio a New York. Tra i presenti Angelica Ross, Betty Who, Billy Eichner, Brian Michael Smith, Brooke Eden, Chase Joynt, Geena Rocero, Harvey Guillen, Isis King, Jen Richards, Joel Kim Booster, Jordy, Rafael Silva, Ronen Rubinstein, Sarah Michelle Gellar, TS Madison e Zackary Drucke.

Bros di Nicholas Stoller, prima storica commedia romantica gay distribuita da uno studios, è stato eletto miglior film con ampia distribuzione dell’anno. The Inspection di Elegance Bratton, con Jeremy Pope straordinario protagonista, è stato incoronato miglior film dell’anno con distribuzione limitata. Questa pellicola, purtroppo, è ancora inedita in Italia. A League of Their Own, ovvero Ragazze Vincenti, ha vinto la categoria “miglior serie nuova”, con la 2a e ultima stagione approvata da Prime Video tra le proteste dei fan, perché apparentemente formata da solo 4 puntate. What We Do in The Shadows, che in Italia va in onda su Disney+, ha fatto suo il riconoscimento come miglior serie comedy, mentre The White Lotus 2 ha conquistato il GLAAD come miglior serie antologica, battendo American Horror Story: NYC ed Ecco a voi i Chippendales. Framing Agnes ha fatto suo il premio come miglior documentario. Dino Ranch è stato premiato tra i migliori programmi per bambini, mentre Fletcher, con Girl of My Dreams, miglior artista musicale. Los Espookys, serie HBO cancellata dopo 2 stagioni, ha vinto il riconoscimento come miglior serie in lingua spagnola.

Credo che tutti abbiamo il diritto di essere chi siamo, amare chi amiamo, raccontare le nostre storie e celebrarlo in ogni modo possibile“, ha sottolineato dal palco Jennifer Coolidge.

Sono qui stasera in quanto alleata della comunità LGBTQ. Nel corso degli anni ho visto i miei amici LGBTQ passare dal silenzio e dalla paura alla fiducia, alla difesa e all’orgoglio. E non lascerò che un politico, un cosiddetto “giornalista” o qualsiasi tipo di altro odiatore possa rimandare i miei amici nell’armadio“, ha detto Vanessa Williams.

Nel corso della serata Christina Aguilera è stata celebrata con l’Advocate for Change Award, con l’introduzione del sopravvissuto alla sparatoria del Club Q Michael Anderson, mentre il rapper Bad Bunny ha ricevuto il Vanguard Award e Jeremy Pope lo Stephen F. Kolzak Award. Premio alla carriera a Margaret Cho.

Sono cresciuta in questa comunità… Gran parte di ciò che sono e di ciò che faccio è dovuto a ciascuno di voi e all’esperienza condivisa nel dover per l’uguaglianza e la libertà“, ha detto Aguilera dal palco. Fianco a fianco abbiamo imparato e insegnato a vicenda tutto sulla vita, dagli affari alle relazioni, alla musica, alla famiglia… e, naturalmente, al come fare un bel p*mpino“, ha continuato, tra le risate del pubblico. Sto solo dicendo che sappiamo come sporcarci“, ha aggiunto, riferendosi singolo Dirrty del 2002. “Ho vissuto anni incredibili con questa famiglia“, ha continuato Aguilera. “La comunità ha sopportato decenni di lotte e continueremo a farlo. Sono costantemente impressionata dal vostro esempio, dal coraggio necessario per lottare a favore dell’accettazione, del rispetto che ogni essere umano merita“.

Introdotta dall’attivista e attrice Geena Davis, la Presidente e CEO di GLAAD Sarah Kate Ellis ha detto: “Siamo presi di mira perché troppe persone non ci conoscono o non capiscono chi siamo. E quello che non conosci, lo temi. I politici di destra si stanno affrettando a colmare quel vuoto di conoscenza con una retorica infondata che non viene controllata dalle testate giornalistiche e non regolamentata dalle società dei social media. Stanno usando la paura per ottenere click e aumentare i consensi. Quindi, vi chiedo: lasceremo loro farla franca?“.

GLAAD Media Awards 2023 – vincitori

Outstanding New TV Series: A League of Their Own (Prime Video)

Outstanding Comedy Series: What We Do in The Shadows (FX)

Outstanding Film – Wide Release: Bros (Universal Pictures)

Outstanding Documentary: Framing Agnes (Kino Lorber)

Outstanding Film – Limited Release: The Inspection (A24)

Outstanding Music Artist: FLETCHER, Girl of My Dreams (Capitol Records)

Outstanding Limited or Anthology Series: The White Lotus (HBO Max)

Outstanding Comic Book: Poison Ivy, by G. Willow Wilson, Marcio Takara, Atagun Ilhan, Brian Level, Stefano Gaudiano, Jay Leisten, Arif Prianto, Ivan Plascencia, Hassan Otsmane-Elhaou (DC Comics)

Outstanding Original Graphic Novel/Anthology: Young Men in Love (A Wave Blue World)

Outstanding Children’s Programming: “Adoptasaurus Rex” Dino Ranch (Disney Junior)

Outstanding Magazine Overall Coverage: The Advocate

Outstanding Spanish-Language Scripted Television Series: Los Espookys (HBO)

Outstanding Spanish-Language TV Journalism: “Vico Ortiz” Primer Impacto (Univision)

Barbara Gittings Award for Excellence in LGBTQ Media: Los Angeles Blade and Washington Blade

Special Recognitions: Alejandra Caraballo, Drag Story Hour, Rothaniel (HBO), #Letters4TransKids, The Lesbian Bar Project

Special Recognition (Spanish-Language): “En Sus Palabras” (Univision)

Foto cover: FB Glaad

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24
"La Nostra Raffaella", sabato sera su Rai1 il tributo alla leggendaria Carrà. Lo spot (video) - La Nostra Raffaella spot - Gay.it

“La Nostra Raffaella”, sabato sera su Rai1 il tributo alla leggendaria Carrà. Lo spot (video)

Culture - Redazione 21.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Grande Fratello, la 18esima edizione si farà e riparte da Alfonso Signorini. L'annuncio video - Alfonso Signorini - Gay.it

Grande Fratello, la 18esima edizione si farà e riparte da Alfonso Signorini. L’annuncio video

Culture - Redazione 21.5.24

Continua a leggere

I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The TV Glow è il film horror trans* che aspettavamo?

Cinema - Riccardo Conte 25.1.24
Dopo Oliver - Good Grief, primo trailer italiano del dramedy con Dan Levy in lutto per la morte di suo marito Luke Evans - Good Grief n 00 10 58 04r - Gay.it

Dopo Oliver – Good Grief, primo trailer italiano del dramedy con Dan Levy in lutto per la morte di suo marito Luke Evans

Cinema - Redazione 7.12.23
I 20 film LGBTQIA+ del 2023 - FIlm lgbtqia 2023 - Gay.it

I 20 film LGBTQIA+ del 2023

Cinema - Federico Boni 13.12.23
Cannes 2024, sarà Palma d'Oro per il musical trans-gangster Emilia Pérez di Jacques Audiard? - Emilia perez poster 1 - Gay.it

Cannes 2024, sarà Palma d’Oro per il musical trans-gangster Emilia Pérez di Jacques Audiard?

Cinema - Federico Boni 21.5.24
I film LGBTQIA+ della settimana 18/24 dicembre tra tv generalista e streaming - film lgbt 18 dicembre - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 18/24 dicembre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 18.12.23
Carmen Madonia in 'Something You Said Last Night' (2022)

Something You Said Last Night, e la banale quotidianità di una millennial trans

Cinema - Riccardo Conte 6.1.24
Tommy Dorfman alla regia del live action di Laura Dean continua a lasciarmi, graphic novel queer - Laura Dean continua a lasciarmi - Gay.it

Tommy Dorfman alla regia del live action di Laura Dean continua a lasciarmi, graphic novel queer

Cinema - Redazione 13.12.23
FR*CINEMA

A Roma arriva FR*CINEMA, tra film queer e riappropriazione culturale

Cinema - Redazione Milano 28.2.24