Milano Pride 2023, pioggia di artisti sul palco. Ariete, Cabello, Ayane, Baby K, ComaCose, Berti e tantə altrə

L'appuntamento è per sabato 24 giugno, con le Pride Square che il 22 e il 23 animeranno tre piazze in Porta Venezia con un vero e proprio festival di eventi, talk, arte, salute e cultura con associazioni ed attivisti.

ascolta:
0:00
-
0:00
Milano Pride 2023, pioggia di artisti sul palco. Ariete, Cabello, Ayane, Baby K, ComaCose, Berti e tantə altrə - cover milano pride 23 ospiti - Gay.it
Milano Pride 2023 ospiti
6 min. di lettura

È stato presentato oggi alla stampa il Milano Pride 2023, che si terrà sabato 24 giugno con inizio concentramento alle ore 15.00 in via Vittor Pisani, davanti a Piazza Duca d’Aosta di fronte alla Stazione Centrale. Il corteo partirà da piazza Repubblica alle 16:00 per continuare lungo via della Liberazione connettersi a via Melchiorre Gioia e raggiungere piazza XXV Aprile, i Bastioni di Porta Volta e viale Elvezia, fino a giungere di fronte all’Arena, continuare lungo viale Byron, viale Melzi d’Eril, corso Sempione e concludere all’Arco della Pace.

Milano Pride 2023, pioggia di artisti sul palco. Ariete, Cabello, Ayane, Baby K, ComaCose, Berti e tantə altrə - Milano Pride foto di Matteo Colella - Gay.it

Qui, all’ombra dell’Arco della Pace, prenderà vita il main stage per il grande evento finale, che inizierà alle 18:30 e che vedrà prima di tutto la presenza delle associazioni, le rivendicazioni della comunità LGBTQIA+ e i saluti delle istituzioni, oltre che momenti di approfondimento politico, con la presenza di attivisti esteri che racconteranno lo stato dei diritti nei loro Paesi, in Europa e non. Non mancheranno momenti di entertainment e musica che farà ballare i partecipanti fino a oltre la mezzanotte, grazie ai numerosi artisti che ogni anno partecipano a titolo gratuito, spendendosi per i diritti LGBTQIA+.

Milano Pride 2023, pioggia di artisti sul palco. Ariete, Cabello, Ayane, Baby K, ComaCose, Berti e tantə altrə - Milano Pride 2021 Photo by Alice Redaelli - Gay.it

Una staffetta di conduttori accompagnerà tutta la serata: Marta Pizzigallo, Alessio Viola, Elena Di Cioccio, Paolo Camilli e Victoria Cabello.

Tra gli artisti che si alterneranno sul palco troveremo Baby K, Orietta Berti da noi recentemente intervistata, Malika Ayane, Coma_Cose, Ariete, Angelina Mango, Kaze, Antonino, Santi Francesi, Big Boy, Ginevra, Italy Bares, Ethan, KAPUT, MyDrama, Yosef, Evra, Blue Phelix, Osvaldo Supino, Matteo Romano, Luigi Strangis, Protopapa con Drama. Previsti inoltre fra gli ospiti Daniele Gattano, Debora Villa, Valentina Petrillo, Stefania Rocca, Francesca Cavallo e Simone Alliva.

Sul palco inoltre una impact performance curata da Angelo Cruciani ispirata al dialogo e alla rigenerazione del rispetto. L’evento finale sarà completamente trasmesso in streaming grazie a Fastweb e vedrà la collaborazione con Getty Images per la creazione di contenuti fotografici.

L’evento conclusivo del Pride Month sarà “Sempre liber3 – Pride on Stage 2023”, che il 25 giugno alle 20:30 vedrà un’esplosione di creatività sul palco del Teatro Elfo Puccini in una serata dedicata all’arte queer in tutte le forme, in collaborazione con Alchemico 3. Il calendario completo di tutte le iniziative è pubblicato nella sezione Eventi sul sito ufficiale di Milano Pride: un Pride che allarga i suoi orizzonti, con iniziative da tutti i quartieri e abbraccia tutta la città.

Il 22 e il 23 Giugno torneranno invece le Pride Square che animeranno tre piazze in Porta Venezia con un vero e proprio festival di eventi, talk, arte, salute e cultura con associazioni ed attivisti.

Piazza Santa Francesca Romana e Piazzale Lavater ospitano talk, dibattiti, arte e cultura, oltre che momenti dedicati alle famiglie e ai più piccini con particolare attenzione ai diritti delle famiglie omogenitoriali e alle istanze delle persone transgender a 360°, dallo sport fino alla necessità di una revisione dell’ormai antiquata legge per le transizioni. La conduzione delle Pride Square è affidata a Alessandro Lussiana, La Wanda Gastrica e La Trape.

In Piazza Bellintani sarà presente un presidio dedicato a salute e prevenzione, con infopoint e test HIV e sifilide, rapidi, anonimi e gratuiti in collaborazione con Milano Checkpoint.

Nella serata di venerdì 23, una serie di eventi delle Pride Square saranno dedicati allo stato dei diritti LGBTQIA+ oltre i confini del nostro paese, ponendo l’accento sulla collocazione dell’Italia in Europa e nel mondo, e indagando il rapporto fra politica e attivismo. Diversi gli ospiti di rilievo nazionale e internazionale, come Elly Schlein, Segretaria del PD, e Kim van Sparrentak, co-Presidente dell’Intergruppo LGBTI del Parlamento Europeo.

Milano Pride 2023, pioggia di artisti sul palco. Ariete, Cabello, Ayane, Baby K, ComaCose, Berti e tantə altrə - Milano Pride foto di Luciana Lorizzo - Gay.it

La persecuzione della comunità queer nella Cecenia di Kadirov
23 giugno, ore 19:00, piazza Santa Francesca Romana
Parleremo della drammatica situazione della comunità queer in Cecenia, resa ancora più emergenziale dalla guerra in Ucraina. Nel 2017 un reportage della BBC rivela al mondo l’esistenza in Cecenia di campi di detenzione in cui vengono rinchiuse, torturate e uccise le persone LGBTQIA+ di quel paese. Un gruppo di attivisti di varie organizzazioni decide di lanciare un progetto ambizioso: creare un network internazionale per aiutare le persone queer del nord Caucaso a trovare rifugio e ad espatriare, che oggi è diventata l’associazione NC SOS.

Diversamente leader
23 giugno, ore 20:00, piazzale Lavater
La leadership femminista nell’Italia dei diritti negati.
Elly Schlein, Segretaria del PD, dialoga con Natascia Maesi, Presidente di Arcigay.

What can the EU do for LGBTQIA+ people in Italy?
23 giugno, ore 21:00, piazza Santa Francesca Romana
L’Italia è uno dei Paesi fondatori dell’Unione Europa, ma lo stato dei diritti LGBTQIA+ è drammaticamente inadeguato e l’Italia si schiera sempre di più con Ungheria e Polonia, lavorando attivamente per rendere più difficile la vita delle persone LGBTQIA+.
Discuteranno della risposta della UE a sostegno della comunità LGBTQIA+:
Kim Van Sparrentak Co-Presidente dell’Intergruppo LGBTI del Parlamento europeo; Alessandra Maiorino, Senatrice della Repubblica Italiana; Brando Benifei, eurodeputato; Marta Rohani, responsabile scuola di Arcigay. Moderano Rémy Bonny e Séverine De Bruyn di Forbidden Colours.

Un dialogo arcobaleno attraverso il Mediterraneo
23 giugno, ore 22:00, piazza Santa Francesca Romana
Il continente africano è teatro di un’ondata di omolesbobitransfobia senza precedenti. La regione del Nord-Africa è purtroppo tra le più colpite: in Marocco e Tunisia l’omosessualità e le espressioni di genere non conformi sono considerate crimini punibili con il carcere; in Egitto la legge è usata in modo selettivo per colpire individui di diversi orientamenti sessuali e identità di genere.
Sebbene la situazione giuridica delle persone LGBTQIA+ sia molto diversa da quella italiana, esistono analogie sociali e culturali che vale la pena esplorare per costruire un dialogo costruttivo e solidale tra gli attivisti LGBTQIA+ di tutto il Mediterraneo, provenienti proprio da Egitto, Tunisia e Marocco.

Eco-queer: stesso pianeta, stessi diritti
23 giugno, ore 17:00, piazza Santa Francesca Romana
Un evento importante che parlerà del perché la crisi climatica riguarda tutte e tutti, più da vicino di quello che possa sembrare. In un talk dinamico si tratterà il tema, più che mai attuale, della sostenibilità e della giustizia climatica, su diversi fronti: politiche e strategie, mobilità, cibo e antispecismo.
Ospiti Alessio Baù di C40 Cities e CIG Arcigay Milano; Laura La Ferla, direttrice relazioni istituzionali e comunicazione di ATM; Alice Pomiato, green content creator e formatrice sui temi della sostenibilità; Martina Mela Scalini, Essere Animali; Martina Micciché, scienziata politica, fotoreporter e scrittrice.
Conduce Piera Mottola del CIG Arcigay Milano.

ScacQueer
22 e 23 giugno, dalle 17:00, piazzale Lavater
Artists for Pride realizza un’installazione artistica interattiva unica nel suo genere, una grande scacchiera arcobaleno. La passione per il gioco degli scacchi diventa l’opportunità di promuovere uguaglianza e inclusione.

Soluzioni punk alla legge 164
22 giugno, ore 20:00, piazza Santa Francesca Romana
Questo evento offre un’opportunità unica per apprendere, attraverso una discussione diretta e dalle esperienze delle persone, le difficoltà del percorso di affermazione di genere in Italia, a causa della legge 164/82, che lo regolamenta. Seppur questa legge abbia segnato un progresso significativo per i diritti delle persone transgenere nel nostro Paese, sono molte le sfide e le lacune derivate da una legge ormai obsoleta. Con Monica Romano, consigliera comunale; Laura Caruso, socia fondatrice di ACET; Arono Celeprin, attivista e studente; Alec Sebastian D’Aulerio, attivista e vicepresidente di ACET; Elena Pucci, avvocata civilista e giudice onorario.

Trascrizioni: un diritto, non una scelta
22 giugno, ore 17:30, piazzale Lavater
Un momento di approfondimento sullo stato dei diritti dei bambini delle famiglie omogenitoriali e sulla battaglia politica per il loro pieno riconoscimento.
Con Alessia Crocini, presidente Famiglie Arcobaleno; Lorenzo Bernini, professore di filosofia politica; Diana De Marchi, presidente Commissioni pari opportunità e diritti civili del Comune di Milano; Marilena Grassadonia, responsabile diritti di Sinistra Italiana. Modera Ilaria Solari, giornalista.

Il percorso ad ostacoli nell’inclusione de* atlet* transgenere
22 giugno, ore 22:00, piazza Santa Francesca Romana
Negli ultimi anni si è parlato molto di persone transgender nello sport, aprendo un vero e proprio dibattito mediatico. Nel farlo però non si è mai dato spazio alle persone coinvolte e a un importante diritto per la comunità: il diritto allo sport.
Ne parleremo con persone atlete come Valentina Petrillo, Tommaso Fiore e Elisa Ruscio, oltre che l’endocrinologa Giulia Senofonte.

Cosa vuol dire fare l’uomo
22 giugno, ore 18:30, piazzale Lavater
Una presentazione dedicata alla mascolinità tossica e agli stereotipi legati all’idea dell’uomo, il collettivo Mica Macho dialoga con Pierluca Mariti.
In collaborazione con Libreria Antigone.

Various Voices
22 giugno, ore 19:15, piazzale Lavater
La musica e il canto vanno oltre ogni barriera e ogni stereotipo: Checcoro e The Good News Female Gospel Choir insieme per cantare le diversità.

Tutti gli eventi delle Pride Square prevedono interpretariato LIS, i palchi sono completamente accessibili anche a persone con disabilità motoria. Gli eventi saranno inoltre registrati e poi resi disponibili sul canale youtube del Milano Pride.

Milano Pride 2023, pioggia di artisti sul palco. Ariete, Cabello, Ayane, Baby K, ComaCose, Berti e tantə altrə - Milano Pride foto di FCommunication - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri - Specchio 8 - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri

Culture - Redazione 23.2.24
glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24
Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel - Rosso bianco e sangue blu - Gay.it

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel

Cinema - Redazione 26.2.24

Hai già letto
queste storie?

Belgrado Pride 2023, migliaia di persone in piazza sfidano l'omobitransfobico presidente Vučić - Belgrado Pride 2023 migliaia di persone in piazza sfidano lomobitransfobico presidente Vucic - Gay.it

Belgrado Pride 2023, migliaia di persone in piazza sfidano l’omobitransfobico presidente Vučić

News - Redazione 12.9.23
Johannesburg Pride 2023, in migliaia per sostenere la comunità LGBTQIA+ dell’Uganda - Johannesburg Pride 2023 - Gay.it

Johannesburg Pride 2023, in migliaia per sostenere la comunità LGBTQIA+ dell’Uganda

News - Redazione 30.10.23
milano pride 2024, il 29 giugno

Milano Pride 2024: il 29 giugno

News - Redazione 18.12.23
Angelina Mango Milano Pride 2023

“Chi ama è luminoso”, cosa disse Angelina Mango al Milano Pride 2023

Musica - Redazione Milano 12.2.24
lecco pride 2024, il 22 giugno a Lecco, segui le pagine social

Lecco Pride 2024: il 22 giugno

News - Giorgio Romano Arcuri 20.12.23