Video

Malika Ayane e il DDL Zan: “Dobbiamo continuare a parlarne, a costo di sentirsi dire “tu pensa a cantare””

Dallo studio Rai di Le Parole della Settimana, la cantante è tornata a chiedere a gran voce l'approvazione della legge contro l'omotransfobia.

2 min. di lettura

Malika Ayane, ospite di Massimo Gramellini, è tornata a parlare dell’urgenza della legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo nel corso de Le Parole della Settimana, su Rai3. Malika ha provato a spiegare come mai proprio il mondo della musica, in Italia, nell’ultima settimana abbia deciso di metterci la faccia, chiedendo a gran voce l’approvazione del DDL Zan.

Penso che sia cambiato tutto, negli ultimi anni, perché abbiamo un rapporto diretto con chi ci ascolta. Possono scriverci in ogni momento, dirci cosa provano con i nostri brani. La settimana scorsa è uscito il mio nuovo album e un ragazzo mi ha raccontato come la storia d’amore con il suo fidanzato, nata durante il primo lockdown, e come una mia frase di un brano, “nella catrastrofe ci sentiamo bene“, rappresentasse questa cosa. Il fatto di sentirci direttamente coinvolti nelle vite che accompagniamo, influisce e ci fa sentire più presenti.

Da bimba Ayane giocava indistintemente con giocattoli che si pensavano per femminucce o maschietti, tanto da non condividere affatto il dilemma della divisione di generi con i giochi d’infanzia. “Giocavo benissimo a pallone, cacciavo i draghi, facevo le torte di fango, mi arrampicavo sugli alberi. Oggi faccio pugilato, mi dicono che non faccio cose da ragazze, mi dicono “hai una moto?“, trovo disueto questo modo di considerare le donne, identificarle dentro una cosa. Ho visto padri all’asilo di mia figlia far sparire carrelli dai giochi dei figli maschi“.

Un’Italia purtroppo omotransfobica, come raccontato quasi quotidianamente dalla cronaca nazionale, che non fa distinzioni tra nord, sud e isole.

A colpirmi in particolare non è stata una storia, ma il fatto che fosse geolocalizzata e vicina a noi. A Milano siamo fortunati, c’è la moda, lo spettacolo, diventa un po’ un rifugio. In tal senso mi ha colpita la storia di Thomas, stato preso a sassate in quanto gay, vicino Como, perché anche nel nostro nord, così aperto e moderno, si corre il rischio di essere preso a sassate. Lo trovo folle. Non è inutile denunciare, è importante denunciare, è un fenomeno così orrendamente grande, ma già il fatto che  ci sia una notizia vuol dire che potrebbe esserci un principio di cambiamento. È importante continuare a parlarne, a costo di sentirsi dire “tu pensa a cantare”. Promuovere la lettura di un disegno di legge che prevede non il sacrificio di un’opinione, ma la tutela di chi, per quello che è, viene ogni giorno maltrattato ed è in pericolo di vita.

Nell’ultima settimana abbiamo assistito ad una mobilitazione dello star system nazionale in difesa del DDL Zan, che ha coinvolto nomi come Fedez, Elodie, Levante, Piero Pelù, Michele Bravi, Paola Turci, Mahmood, il maestro premio Oscar Nicola Piovani, Francesca Michielin, Maurizio Costanzo, Alessandro Gassman, Costantino, Carlo Cracco, La Rappresentante di Lista e i ragazzi dello Stato Sociale

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Stefano Lani 7.4.21 - 10:04

Che Top di Donna e Artista :-) (P.s:ennesima richiesta di emoticon STAFF!!) Ci sono pure sul vetusto e piu' utilizzato Grindr.

Trending

Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Sandokan, c'è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi - Sandokan - Gay.it

Sandokan, c’è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi

Serie Tv - Redazione 18.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Marco Mengoni insieme a Fra Quintale e Gemitaiz canta "Un fuoco di paglia" di Mace, nell'album MAYA. Nel ritornello, Marco si rivolge ad un amore con una desinenza di genere maschile.

Marco Mengoni, una strofa d’amore a un uomo

Musica - Mandalina Di Biase 19.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

stati-uniti-ban-terapie-affermative

Stati Uniti, continuano i ban alle terapie affermative per i minori: 100.000 lǝ adolescenti abbandonatǝ a loro stessǝ

Corpi - Francesca Di Feo 17.4.24
Spotify Wrapped 2023, ecco i brani, i dischi e gli artisti più ascoltati in Italia e nel mondo - Spotify Wrapped 2023 - Gay.it

Spotify Wrapped 2023, ecco i brani, i dischi e gli artisti più ascoltati in Italia e nel mondo

Musica - Redazione 29.11.23
Aspettando Sanremo 2024, le principali canzoni LGBTQIA+ della Storia del Festival - sanremo canzoni lgbt - Gay.it

Aspettando Sanremo 2024, le principali canzoni LGBTQIA+ della Storia del Festival

Musica - Redazione 19.1.24
(IPA)

Addio Sandra Milo

News - Redazione Milano 29.1.24
Paola & Chiara travolgono Sanremo Giovani con Solo Mai, avrebbero meritato la gara tra i BIG? VIDEO - Paola e Chiara - Gay.it

Paola & Chiara travolgono Sanremo Giovani con Solo Mai, avrebbero meritato la gara tra i BIG? VIDEO

Musica - Federico Boni 20.12.23
Credit: Nino Saetti e Lorenzo Villa

Elodie è grande come la nostra Libertà

Musica - Riccardo Conte 11.12.23
Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d'Appello - Cesena Forza Nuova 1 - Gay.it

Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d’Appello

News - Redazione 21.3.24
marina cicogna gay it

Addio a Marina Cicogna, la donna più queer, androgina e anticonformista del cinema

Cinema - Chiara Zanini 4.11.23