Linguaggio queer contemporaneo: i termini più usati dalla comunità LGBTQIA+

Frociarola, checca, ma anche attivo, passivo e così via: ecco il dizionario italiano completo dello slang LGBTQ+

93 min. di lettura
slang lgbt, dizionario queer
397 / 407

Uranista (uranismo)/Urningo/Urninga

“Uranista” (da uranismo”, così come “urningo”/”urninga” è un termine arcaico per “gay”. In particolare Uranismo è un sinonimo ottocentesco di omosessualità maschile ricettiva, un prestito dal tedesco Urningtum, creato nel 1864 dal militante omosessuale Karl Heinrich Ulrichs (1825-1895), che lo aveva coniato sul nome di Afrodite Urania (cioè nata dal dio Urano), indicata nel Simposio di Platone come la dea che protegge gli amori omosessuali.

La persona connotata da “uranismo” si definisce “urningo” (dal tedesco urning), uranita e soprattutto uranista (quest’ultimo fu il termine preferito nella lingua italiana), mentre il corrispettivo femminile di questi termini, urningina, non ha mai attecchito nella nostra lingua.

La differenza fra questo termine e omosessualità, creato nel 1869 da un altro militante omosessuale, Karl-Maria Benkert, rispecchia anche una differenza di punti di vista sulla natura delle persone che amavano persone del loro stesso sesso: Ulrichs era l’inventore della tesi del terzo sesso, e cercava nella biologia la ragion d’essere dell’omosessualità.

Secondo Ulrichs, i sessi umani non sono due, ma tre: maschile, femminile e intermedio. L’uranista è l’appartenente a questo “terzo sesso”, che mescola caratteristiche del sesso maschile e di quello femminile, e che Ulrichs affermava essere stato trascurato dalla scienza fino a quel momento. Karl-Maria Benkert era invece sostenitore del carattere pienamente “virile” del maschio omosessuale (il lesbismo interessava poco o nulla a questi teorici), e non poteva quindi che contrapporre un “suo” neologismo a quello di Ulrichs, per prendere le distanze dalla visione del terzo sesso, che non condivideva. I due termini e i due concetti si fecero concorrenza, e fino alla fine del secolo scorso sembrò che uranismo l’avesse vinta. La tesi del “terzo sesso” venne accettata da giuristi e neurologi ottocenteschi come tesi del “konträre Sexualempfindung” (concetto tradotto in italiano come “sentire sessuale contrario” e, nel 1870, come “inversione sessuale” da Arrigo Tamassìa). Questo fu possibile perché fino al 1949 i concetti di omosessualità e transessualismo non furono separati, dal punto di vista teorico.Tuttavia, attorno al 1890 il termine omosessualità iniziò ad apparire sempre più spesso in pubblicazioni scientifiche di medici e psichiatri (soprattutto di Richard von Krafft-Ebing) che avevano direttamente o (più spesso) indirettamente letto le tesi di Benkert. Furono però i grandi scandali d’inizio secolo (Oscar Wilde, Friedrich Alfred Krupp, Moltke-Eulemburg) a rendere noto il termine omosessualità alla popolazione generale essendo questo un eufemismo percepito come “scientifico” e quindi “neutrale”, perciò adatto ai giornali. Per l’intermediario della letteratura medico-scientifica il termine “omosessualità” passò alla psicoanalisi, che rifiutava a priori l’idea di una “causa organica” dell’omosessualità, come quella sottintesa in uranismo. Con il trionfo completo della psicoanalisi subito dopo la seconda guerra mondiale, la parola ed il concetto di uranismo scomparvero definitivamente dall’uso. La sconfitta della proposta di Ulrichs non dipese solo dal fatto che essa esprimeva una concezione, quella del terzo sesso, che passò di moda, ma anche dall’ansia catalogatrice di Ulrichs che, per paura che qualche tipo di omosessuale fosse dimenticato (e quindi privato del “diritto di cittadinanza” che egli chiedeva) arrivò a una macchinosissima costruzione che affastellava l’ urningo (maschio omosessuale) e l’ urningina (lesbica), contrapposti al dioningo (uomo eterosessuale) e alla dioningina (donna eterosessuale), nonché all’ uraniastro (pseudo-omosessuale) e all’ urningo- dioningo bisessuale). A tale cacofonico labirinto venne contrapposta la più comoda e simmetrica costruzione di omo- / etero- / bi- sessuale, linguisticamente molto più agile, e quindi alla lunga preferita.

397 / 407
Indice
2
4
A/P
6
12
13
29
32
37
39
43
44
45
47
50
52
57
Bue
61
62
63
68
74
78
79
80
81
83
85
86
100
101
104
106
Cub
109
112
113
Cut
114
115
117
124
125
127
129
130
132
133
134
135
138
151
152
153
Fab
154
155
158
159
163
165
167
168
171
174
176
180
182
183
184
Gay
185
188
197
200
202
205
208
212
216
217
218
220
222
225
226
227
229
230
232
233
235
237
239
240
241
244
247
248
253
MIT
254
258
MST
260
262
266
268
Omo
270
272
279
281
282
283
284
286
289
290
291
294
302
306
307
309
310
316
317
318
319
321
322
323
324
330
332
334
337
338
340
342
343
344
345
346
347
349
350
353
354
360
361
362
363
364
366
368
370
372
373
378
381
393
396
398
402
403
405
406
407
Zia

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri - Specchio 8 - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri

Culture - Redazione 23.2.24
John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Berlino 2024, tutti i film queer in corsa per il Teddy Award 2024 - Teddy Award 2024 film - Gay.it

Berlino 2024, tutti i film queer in corsa per il Teddy Award 2024

Cinema - Federico Boni 22.2.24
thailandia-matrimonio-egualitario

La Thailandia verso il matrimonio egualitario: approvazione del disegno di legge entro fine anno

News - Francesca Di Feo 19.2.24

I nostri contenuti sono diversi

Vittorio Menozzi Gay it Questioning Grande Fratello

Grande Fratello, Vittorio Menozzi è “questioning” e si apre sull’omosessualità parlando del mondo della moda

Culture - Mandalina Di Biase 17.11.23
biancaneve

Biancaneve si salva da sola, senza nani né principe

Cinema - Emanuele Cellini 12.9.23
performativita-omosessuale-donne-etero

Performatività omosessuale: perché due donne etero dovrebbero baciarsi?

News - Francesca Di Feo 30.11.23
Lingua e comunità LGBTQIA+

Lingua e comunità LGBTQIA+: non chiamatelo omofobo, è un misomosessuale, perché non è fobia, è odio

Guide - Emanuele Bero 5.12.23
Guglielmo Giannotta Eugenia Roccella corpo delle donne patriarcato identità di genere stereotipi di genere studi di genere

L’ignoranza di Roccella, il corpo delle donne come causa delle violenze: la risposta di Guglielmo Giannotta

News - Redazione Milano 27.11.23
coming out frasi famose

Coming Out: le parole di 10 persone famose

News - Angelo Rosa 11.10.23
Sam Smith

La destra se la prende di nuovo con Sam Smith (e i Teletubbies)

News - Redazione Milano 14.9.23
https://aceweek.org/stories/ace-flag-history

Ace Awareness Week, cos’è e perché ricordarla

Guide - Redazione Milano 26.10.23